Home Tags Posts tagged with "COMITATO SAN ROCCO"

COMITATO SAN ROCCO

ALEZIO. Saranno, come da tradizione, il grande fuoco e le note a scandire il tempo che conduce al Natale aletino. La melodia è quella della pastorale gallipolina, che nelle primissime ore del mattino raggiunge tutte le strade del paese. Poi c’è la tradizionale “focareddha” in onore dell’Immacolata, organizzata l’8 dicembre in via Parabita dal Comitato di San Rocco e delle vecchie tradizioni. Durante la serata ancora note con la pizzica de “Lu rusciu nosciu”. L’evento sarà preceduto alle 18 dalla fiaccolata organizzata dalla Fidas Alezio, con partenza da piazza Vittorio Emanuele II accompagnata dalla musica delle zampogne. L’associazione di donatori di sangue, giunta quest’anno al suo 41° anno di attività, celebra proprio in questi giorni “La festa del donatore”: dopo la giornata dell’8 dicembre, aperta con le donazioni alle 8,15 e alle 11,30 nell’autoemoteca che sosterà nei pressi della sede, domenica 10 alle ore 10 santa messa presso la parrocchia dell’Addolorata, e alle 13 pranzo del donatore presso Masseria Appidè, durante il quale saranno premiati i soci che hanno effettuato sette, quindici, trenta, cinquanta donazioni. Spazio inoltre a cabaret e divertimento con la tradizionale tombola e lo spettacolo de “Il Grande Lebuski”.

comitato di san rocco e delle vecchie tradizioni dal calendario 2015ALEZIO. Non si è fatto attendere l’appuntamento con il calendario del “Comitato di San Rocco e delle vecchie tradizioni”. Dopo la presentazione dello scorso 5 luglio in occasione della terza edizione dell’evento “Giochi d’altri tempi”, l’almanacco potrà finalmente far bella mostra nelle case degli aletini. E, chissà, alcuni di loro potranno rivedersi nelle sue immagini.
Frutto del lavoro di ricerca portato avanti dal Comitato, presieduto da Antonio Minerva, stavolta è stato un vero e proprio album di scuola, dagli anni ’40 in poi. Dopo il successo dell’ultima pubblicazione, interamente dedicata alla storia dei parroci aletini, questa volta i veri protagonisti saranno i piccoli alunni aletini di un tempo impegnati tra i banchi della scuola di via Immacolata, tra amicizie e affetti difficili da dimenticare.
Il calendario – che può essere acquistato facendone richiesta al Comitato – è giunto alla sua terza edizione e intende ripercorrere la storia di Alezio attraverso le sue “vecchie tradizioni”, i momenti di vita quotidiana, e i tanti volti che ne hanno segnato il cammino. Un modo per rivedersi, rivedere e conservare la pagina di un “album di famiglia” tutto particolare.

comitato di san rocco e delle vecchie tradizioni dal calendario 2015

Il Comitato con il presidente Antonio Minerva accanto a don Antonio Minerba

ALEZIO. È tutto pronto per la terza edizione dei “Giochi d’altri tempi”, l’evento organizzato dal “Comitato San Rocco e delle antiche tradizioni”. La serata, dedicata alla riscoperta e al recupero delle vecchie tradizioni, si terrà domenica 5 luglio a partire dalle 19.30 presso piazza Vittorio Emanuele II. Per facilitare e invogliare  la partecipazione di più persone possibile, i promotori hanno previsto la possibilità di iscrizioni gratuite e senza limiti d’età.
«Cerchiamo di fare il nostro meglio per far ricordare, far rivivere e insegnare ai giovani di oggi le tradizioni e i giochi del passato. La nostra è una sorta di campagna “contro” le nuove tecnologie moderne come gli smartphone e i pc, il cui eccessivo utilizzo non permette ai giovani di coltivare un’amicizia diretta, reale, fatta di esperienze vissute, ma solo rapporti virtuali, che alle volte posso anche risultare ingannevoli. Come sempre lo facciamo per passione e senza uno scopo lucrativo», afferma Antonio Minerva, presidente del Comitato.

“Giochi d’altri tempi” sarà presentato e condotto da Piero Osvaldo Alemanno, speaker e dj di “Radio Egam”.  Tanti i giochi in scaletta: dalla “cavallina” a “quattro e quattro otto”, dalla  “corsa dei sacchi e delle ruote” alla “gara delle botti” ed al “tiro alla fune” cui saranno chiamati a cimentarsi tutti i partecipanti. Alla fine della manifestazione è prevista la consegna dei diplomi ai partecipanti mentre la squadra vincitrice sarà premiata con delle medaglie.
«Mi sento in dovere di ringraziare don Antonio Minerba, tutti i ragazzi dell’oratorio di Casa Betania e tutti i miei collaboratori che hanno contribuito all’organizzazione dell’evento», conclude il presidente Minerva.

Intanto, anche se siamo ancora in estate, il Comitato ha già battuto tutti sul tempo con il calendario del 2016. Nel corso della serata, infatti, dopo il successo dello scorso anno con il calendario dei “Parroci di Alezio”, sarà presentata la terza edizione del “Calendario delle antiche tradizioni”. Questa volta il lavoro di ricerca è stato dedicato al recupero delle foto scolastiche di gruppo tra gli anni ’40, ’50 e ’60. Ancora un modo per dare e conservare il senso di una comunità attraverso la sua storia. Per tanti la possibilità di rivedersi da piccoli e di rivedere cari e conoscenti in una realtà superata da decenni ma sempre cara nei ricorsi.

ALEZIO. Il caldo ancora si fa sentire ma il “Comitato di San Rocco e delle antiche tradizioni” ha già mandato alle stampe il calendario per il nuovo anno. Si tratta della seconda edizione della pubblicazione che intende ripercorrere, anno per anno, la storia di Alezio e dei suoi personaggi. Per il 2015 il calendario è stato dedicato alla storia di tutti i parroci aletini dal dopoguerra in poi, da don Pasqualino Rizzello (di origini gallipoline e ad Alezio ad inizio ‘900) al giovane don Fabio Toma (ordinato il 27 dicembre del 2012 ed oggi vicario nella parrocchia cattedrale di Nardò).
«Ci piace ripercorrere la storia del nostro paese e grazie all’idea dei calendari ci stiamo riuscendo sempre meglio. Ringrazio tutta la cittadinanza aletina, i componenti del comitato e in particolar modo don Antonio Minerba, che con il suo entusiasmo e voglia di fare ci dà sempre la carica», afferma Antonio Minerva, presidente del Comitato San Rocco.
Intanto il Comitato è al lavoro per definire gli ultimi dettagli dei festeggiamenti in onore di San Rocco, compatrono di Alezio, con la festa che si terrà i prossimi 18 e 19 ottobre. Tante le novità con il ritorno, anche quest’anno, della “festa del vino” e dell’Infiorata. Nel cartellone della festa anche il concerto della band aletina dei Toromeccanica (alle 21 di sabato 18 ottobre). Ad aprire la due giorni sarà il concerto musicale della “Banda di Taviano” (in piazza Vittorio Emanuele II e poi lungo le strade principali del paese). Nel pomeriggio, durante la tradizionale processione, alla “Banda di Taviano” si unirà quella degli “Amici di San Rocco”. Poi lo spettacolo pirotecnico a cura della ditta “Pirotecnica Napoletana” di Angelo Dario. L'”Infiorata di San Rocco”, offerta dalla ditta aletina “Angolo del fiore”, prevede un ricco addobbo dell’altare della chiesa dedicata all’Addolorata.

Voce al Direttore

by -
Una buona fetta dell'impegnativa torta chiamata turismi (balneare, religioso, culturale, giovanile, ambientale, crocieristico...) è stata riservata l'altra sera a Gallipoli, durante un'assemblea plenaria, al...