Home Tags Posts tagged with "“Città bella” Gallipoli"

“Città bella” Gallipoli

the-nextoneGALLIPOLI. Ancora tre giorni di eventi al Cotriero di Gallipoli, località Punta Pizzo. Stasera, alle 22, sarà ospite TheNextOne, definito il maggior rappresentate italiano della cultura Hip Hop. Ballerino, dj, beatmaker, coreografo e produttore discografico Maurizo Cannavò ha collaborato con numerosi artisti italiani e internazionali, come Afrika Bambaataa, Jovanotti, Grandmaster Flash, DJ Red Alert e molti altri. Mercoledì 24 agosto, alle 18, è il turno di Raina, la storica voce della Villa Ada Posse, crew romana di artisti che ha lasciato un segno nel panorama reggae e raggamuffin italiano da oltre 20 anni. Lo scrittore Davide Carrozza, infine, presenterà il suo romanzo d’esordio “3 giugno 1981 – Il giorno dopo” la sera di giovedì alle 21. Il libro è un omaggio a Rino Gaetano, che morì in un incidente stradale il 2 giugno 1981. Il romanzo dello scrittore gallipolino propone una rilettura dei testi del cantante calabrese in chiave filosofica e poetica, in un libro che si legge tutto d’un fiato. Tutti gli eventi sono a ingresso libero; per tutte le Info 340666283

 

Piazzasalento_40_06

Gaetano Gallo (Zeus) e il musicista Gabriele Blandini

GALLIPOLI. Via! Tutto pronto a Gallipoli per inaugurare in anticipo la stagione estiva, con l’apertura di molti lidi già per Pasqua e Pasquetta. La vera novità di quest’anno sarà però non solo l’apertura degli stabilimenti balneari in anticipo con diverse iniziative per tutti i gusti, dai party in spiaggia alla possibilità di prendere soltanto la prima timida tintarella sperando nella clemenza del tempo, ma soprattutto il coinvolgimento di diversi locali della città che faranno da attrattiva non solo per i gallipolini  ma anche per i  tanti turisti. Il Peninsula Music and Art Festival, infatti, coinvolgerà il Parco Gondar, il Rio Bo, Villa dei Fiori, Premiere, Piazza Tellini e Giovanni XXIII, il Palarock di Aradeo, il Castello Angioino, La corte D’Angiò e il Kumi.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

festa san quintinoALLISTE. Dopo le celebrazioni per Sant’Antonio di Padova e Santa Deodata a Felline, Alliste si prepara a vivere i tre giorni di festa in onore del suo patrono, San Quintino martire, che si terranno venerdì 30, sabato 31 ottobre e domenica 1° novembre. Il programma religioso è partito giovedì 22 con la novena. La processione del 30, con la statua del santo, partirà da piazza San Quintino e percorrerà via Marina, S. Pellico, Garibaldi, I Maggio, Giovanni XXIII, San Michele, Pascoli, XXV Aprile, Martiri Fosse Ardeatine, D’Acquisto, Grandi, Trieste, Sammartino, Montello, Rettifilo, XXIV Maggio. Sabato 31, messe alle ore 6.30, 7.45, 9 e 10.30 e 17.30. Alle 11.45, poi, partirà la processione con la benedizione dei campi. I riti religiosi si estenderanno anche a domenica 1, giorno di Ognissanti.
Il programma civile, organizzato dal comitato festa guidato da Renato Anastasia, prevede l’esibizione dei concerti bandistici di Città di Alliste (diretto dal maestro Bruno Trianni), Squinzano (maestro Dominga Damato), Lizzano (maestro G. Cellamara) e Racale (maestro Grazia Donateo). I giorni di festa si chiuderanno con lo show di Bar Italia in piazza San Quintino, domenica 1. Le luminarie sono a cura della ditta De Donno di Muro Leccese mentre i fuochi pirotecnici sono forniti dalle ditte Luigi Sica di Matino e fratelli Martella di Corsano.

yacht al porto

Tutto esaurito anche al porto dove non tutte le imbarcazioni sono riuscite a trovare posto. Alcune, di lusso e oggetto di desiderio, hanno destato grande curiosità; posti in piedi anche nelle darsene e nei porticcioli

GALLIPOLI. Traffico a terra ma anche in mare. Tra le tante certezze, positive e negative,  dell’estate duemilaquindici, c’è di certo l’attrattiva turistica che la città riscuote per chi viaggia via mare. Centinaia le imbarcazioni ormeggiate presso le banchine e i porticcioli, tra yacht, barche a vela, gommoni e  catamarani. Un colpo d’occhio di grande effetto soprattutto nelle giornate di tramontana quando sulla baia di scirocco si possono ammirare decine di barche ancorate al largo o nei pressi dell’Isola.  Ospite delle acque gallipoline per tutta l’estate anche il veliero Marcantonio, utilizzato per feste private ed escursioni.  E non solo, in tre mesi, da giugno ad agosto, il porto principale ha registrato un viavai di super imbarcazioni. La nave da crociera Seadream2, e  diversi mega yacht si sono alternati lungo il molo;  qualcuno è stato addirittura costretto al  dietrofront per mancanza di posti.

A fare la sua comparsa nelle acque della Città Bella, Saramour ancorato per diverse settimane e  la nave “Mimtee”, 61 metri di lunghezza con eliporto a bordo e bandiera Maltese. Brevissime soste per il Kwuikumat, blindatissimo, di 55 metri e il Samar, di  77. Gli  ospiti dei due yacht hanno fatto una sosta con visita guidata della città.  È dovuto invece andar via il Maximus, di 32 metri. Per l’imbarcazione, costruita dalla “Horizon Yachts” di Taiwan, non è stato possibile infatti al momento della richiesta garantire l’ormeggio. Un successo insomma che lascia ben sperare per il futuro sebbene non siano mancate le osservazioni circa la carenza dei servizi offerti a terra, soprattutto nell’area portuale,  al momento dello sbarco.

FOTO FESTAGALLIPOLI. Preceduta dalla  solenne novena, si sono conclusi domenica 5 i festeggiamenti in onore di S.Francesco di Paola, protettore della gente di mare e venerato nell’ omonimo oratorio  retto dalla  confraternita  di S.Maria del Cassopo o della Neve, priore Antonio Cataldi. Secondo il calendario romano, la memoria liturgica del  santo cade il il 2 aprile, ma a Gallipoli – come noto – i ritmi e le ricorrenze sono cadenzati seguendo logiche e prassi autonome e originali, anche perché il 2 aprile si viene a trovare per lo più in tempo di quaresima: così è la prima domenica di luglio la giornata clou.

Preceduto dal canto dei secondi Vespri, alle ore 19 il solenne pontificale presieduto dall’ordinario diocesano, monsignor Fernando Filograna e, a seguire, la processione con la statua del santo taumaturgo ha raggiunto il porto mercantile. Ad accoglierla, un’unità navale della Marina militare, dove hanno preso posto il vescovo accompagnato dal parroco della Cattedrale, mons. Piero De Santis e dai diaconi permanenti Gigi Nocita e Antonio Camisa, le autorità civili e militari.
Molto toccante, come sempre, è stato il momento  della lettura della “preghiera della gente di mare” affidata ad un giovane militare, cui è seguito il lancio di una corona in memoria di quanti sono morti in mare: di loro Gallipoli ne ha ancora vivo il ricordo

GALLIPOLI. Torna l’atmosfera delle festività di Natale anche nel quartiere Lido San Giovanni di Gallipoli. Dopo un anno di pausa, su iniziativa dell’associazione del quartiere “Conca d’oro 2008”, dei residenti e di alcuni sponsor, si ripropone la 4ª edizione del villaggio natalizio nell’area verde di via Poliziano e Capuana.

Quest’anno ci sarà anche l’allestimento e lo sparo del tradizionale pupo nella notte del Capodanno. Su input dell’associazione presieduta da Mario Macchia e dal socio onorario Emilio Cotugno è stato quindi rivitalizzato l’appuntamento del Natale nella zona Lido con l’allestimento di un presepe artistico e di diversi appuntamenti, musicali, di preghiera e anche enogastronomici.

Dopo l’inaugurazione dell’Immacolata il prossimo appuntamento è fissato per il 24 dicembre, alle 18,30, in presenza del parroco Don Salvatore Leopizzi e con l’arrivo della Natività. Il 31 a mezzanotte, ci sarà lo sparo del pupo collocato in una zona del quartiere autorizzata dal Comune. Infine il giorno della Befana, sempre alle 18,30, chiusura delle festività.

by -
0 602
La sfida tra Paolo Fedele (a sinistra) e Roberto Cataldi

La sfida tra Paolo Fedele (a sinistra) e Roberto Cataldi

GALLIPOLI. Si è disputato nella palestra dell’istituto comprensivo di via Torino l’incontro tra il “Città bella” Gallipoli e l’Utopia sport Vernole valido quale recupero della prima giornata del campionato di C2 di tennistavolo.
La sfida è stata intensa ed appassionate, ed ha visto affermarsi con un sofferto 5 a 3 gli ospiti, presenti con Paolo Fedele, Andrea Turco e Paolo Congedo mentre i locali hanno schierato Davide Tuccio, Stefano De Pascalis e Domenico Fedele con Roberto Cataldi entrato in sostituzione.
La gara era stata rinviata di due settimane per l’indisponibilità della palestra scolastica.
Malgrado la sconfitta, il Gallipoli ha dimostrato tanta determinazione e voglia di vincere dimostrando di essere pronta per le altre sfide dell’impegnativo campionato di C2.

Voce al Direttore

by -
Una buona fetta dell'impegnativa torta chiamata turismi (balneare, religioso, culturale, giovanile, ambientale, crocieristico...) è stata riservata l'altra sera a Gallipoli, durante un'assemblea plenaria, al...