Home Tags Posts tagged with "centro storico racale"

centro storico racale

vie del centro storicoRACALE. «Costruiamo un futuro per il nostro passato» è il titolo del documento pubblicato nei giorni scorsi dalla Consulta giovanile di Racale (organo con funzione consultiva per Consiglio e Giunta nato a fine aprile) per il recupero e la valorizzazione del centro storico attorno ai principi di “bellezza” e “vivibilità”. Quello redatto dall’assemblea presieduta da Fabio Garacci Pizzolante è un approccio integrato che considera il centro storico sotto vari aspetti ma come un unico problema da risolvere. «Spesso – si legge nella nota – si è intervenuti con azioni spot (rifacimento basolato, interventi sulla piazza o sulla tassazione) ma quello che vogliamo suggerire è un unico intervento che presenti una visione d’insieme e complessiva».
La Consulta si pone come luogo ideale per favorire la discussione del tema e la partecipazione dei cittadini. Sono sette le tematiche trattate: viabilità, imprenditoria, tassazione, arte, monumenti e turismo, ambiente e pulizia, regole e decoro urbano, politica dei luoghi. Queste le proposte: pedonalizzazione di ampie zone del centro storico sia per preservare il basolato, sia per consentire una maggiore fruibilità di piazza San Sebastiano e delle altre vie connesse; abbattimento delle barriere architettoniche; incentivi all’imprenditoria attraverso l’attivazione di bandi a fondo perduto per la localizzazione di nuove attività commerciali (botteghe di prodotti tipici, enoteche e tutto ciò che concerne le tradizioni locali); estensione delle agevolazioni Tari a tutto il centro storico e non solo ad alcune vie o, quantomeno, a tutto il borgo antico con sgravi più bassi ma per tutti; riscoperta dei luoghi artistici e storici, con il coinvolgimento delle scolaresche e creazione di percorsi turistici anche sfruttando le tecnologie, pensando, ad esempio, ad un’“App Racale”; giornate ecologiche per la pulizia del centro storico (insieme a scolaresche e associazioni); previsione di un “Piano colore e per l’arredo urbano” o, quantomeno, che si rispetti quello in vigore; maggiori controlli antivandalismo; programmazione di eventi, spettacoli e attività culturali, creazione di postazioni di “book sharing” e mini librerie per lo scambio e la condivisione dei libri.

Voce al Direttore

by -
Ora che è passata la festa – giusta: logistica adeguata a compiti delicati e decisivi per il grado di vivibilità – possiamo tentare...