Home Tags Posts tagged with "centro femminile italiano"

centro femminile italiano

by -
0 302

Al centro la neoeletta presidente Luigia Martino con le due vicepresidenti: a destra Maria Rosaria De Lumé, a sinistra Concetta Napoli

Il Centro italiano femminile  (Cif) di Lecce ha rinnovato il Consiglio provinciale. La nuova presidente è Luigia Martino (di Monteroni) che succede a Maria Rosaria De Lumé (Maglie), eletta vicepresidente insieme a Concetta Napoli(Neviano) . Fanno inoltre parte del Consiglio provinciale le consigliere: Maria Rosaria Pierri (Squinzano), Wanda Romano (Campi), Tiziana Manca (Copertino), Stefania Caione (Lecce),Liliana Pignatelli (Maglie), Simonetta Russo (Copertino), Maria Concetta Martina (Monteroni),Laura Trentavizi (Maglie),Maria Giovanna Ciccarese (Copertino), Isabella Picci (Campi),Giovanna Guglielmi (Lecce) Marina Carrozzini (Arnesano).

Il Cif, presente da più di 70 anni in tutta Italia, è impegnato a promuovere una cultura che valorizzi il genio femminile in tutti gli ambiti della convivenza civile. In provincia di Lecce operano dieci Cif comunali: Arnesano, Campi, Carmiano, Copertino,  Lecce, Maglie, Melendugno, Monteroni, Neviano, Squinzano.  “Mi auguro che il Cif – dice la neoeletta presidente Martino – rinnovato nei congressi comunali e provinciale, continui il suo percorso con impegno tra le donne e per le donne misurandosi con i nuovi bisogni e le nuove emergenze.  Ci illumina il cammino l’esempio di quante in questi 70 anni hanno lottato perché alla donna fosse riconosciuto il suo ruolo all’interno della società civile ed ecclesiale a vantaggio della famiglia e delle fasce più deboli”.

by -
0 473

3023_previewLECCE. Una mostra e un libro per festeggiare i 70 anni del Centro Italiano Femminile. Venerdì 1° aprile alle 17, nel salone del chiostro dei Teatini a Lecce, ci sarà la presentazione del libro “Donne d’Italia” di Maria Chiaia, giunto alla seconda edizione. All’introduzione di Maria Rosaria De Lumé, presidente provinciale Cif, seguiranno la testimonianza del sen. Giorgio De Giuseppe e la relazione dell’autrice del libro. A coordinare gli interventi la professoressa Marisa Forcina dell’Unisalento.

Maria Chiaia, insegnante di lettere nei licei, è stata presidente nazionale del Cif (1989-1998), responsabile italiana della Lobby Europea delle donne, membro della Commissione nazionale Parità, coordinatrice del gruppo “Mulieris dignitatem” presso la Cei. In più di 500 pagine traccia la storia del Cif e dell’Italia, attraverso l’impegno delle donne che nella condivisione e nella solidarietà diedero un enorme contributo alla ricostruzione del tessuto sociale del Paese. La presenza del Cif è stata costante in tutte le tappe fondamentali della storia politica italiana e della Chiesa, tappe che la Chiaia documenta con dovizia di riferimenti e di particolari anche inediti.

Contestualmente sarà inaugurata la mostra fotografica “Storia del CIF a Lecce e Provincia”, una serie di immagini storiche e di documenti a testimonianza di un percorso che ha visto l’associazione attenta al mondo femminile e ai bisogni dell’infanzia. “La mostra – dice Maria Rosaria De Lumé – testimonia l’impegno dell’associazione in anni difficili, come quelli del dopoguerra quando le donne erano in prima linea nella ricostruzione del tessuto sociale. La massima attenzione era rivolta ai bambini che il Cif assisteva negli asili nido, scuole materne e colonie”. L’impegno dell’associazione guardava, e continua a farlo, alle donne, alla loro formazione, alla definizione del loro ruolo all’interno della famiglia e nei ruoli di responsabilità negli organismi sociali.

Attualmente in provincia operano nove Cif comunali: Lecce, Campi Carmiano, Copertino, Maglie, Melendugno, Monteroni, Neviano, Squinzano. A Carmiano il Cif gestisce una scuola materna, a Neviano un asilo nido.
Presentazione del libro e mostra sono ben sintetizzate in quello che è più di uno slogan,”La forza di esserci”. Il Cif guarda al presente e soprattutto al futuro, per questo il passato e le tappe del percorso testimoniato dalle foto diventano un punto di riferimento e motivazione di rinnovato impegno e non sterile rimpianto nostalgico.
Le due manifestazioni rientrano nel progetto “Il giubileo delle donne” coordinato da Carmen Starace.
La mostra sarà visibile fino al 4 aprile con i seguenti orari: 10,00-13,00/17,00-20,30

Voce al Direttore

by -
Ora che è passata la festa – giusta: logistica adeguata a compiti delicati e decisivi per il grado di vivibilità – possiamo tentare...