Home Tags Posts tagged with "centro d’ascolto"

centro d’ascolto

istituto-vernaleoneNardò. Da sei anni italiani e stranieri in difficoltà si rivolgono al Centro d’ascolto attivato dalla Caritas presso la Parrocchia “Maria SS. Assunta”. Attraverso il coinvolgimento della comunità parrocchiale e del territorio, il Centro è la prima risposta ai bisogni più urgenti dei cittadini e della loro sofferenza.
Qualche anno dopo (dicembre 2012) l’associazione “Farsi solidali”, legata alla Caritas parrocchiale della Cattedrale, inaugura la Mensa della comunità, dove vengono offerti pasti caldi a persone in difficoltà.
I numeri realizzati nell’ultimo anno da queste realtà del volontariato cattolico, sono finiti nel “Rapporto sulla povertà nel centro storico di Nardò”, studio condotto dalla sociologa Rossana Aprile.

«Nel 2014 – spiega la studiosa – sono stati offerti 22.236 pasti in 364 giorni. In media 61 pasti al giorno, un terzo dei quali consumati in mensa e due terzi a domicilio da fruitori esterni». Incoraggianti i numeri riguardanti i volontari: oltre cento, che si alternano periodicamente. Quattrocento invece gli utenti che nel 2014 hanno “bussato” alle porte del Centro d’Ascolto.
Fa riflettere la provenienza dei cosiddetti “nuovi poveri”. «Se dal 2011 al 2013 – rileva la dottoressa Aprile – sono stati gli stranieri a predominare in fatto di presenza nel servizio, nel 2014 questi ultimi diminuiscono di oltre cento unità e per la prima volta sono in numero inferiore rispetto agli italiani. Gli stranieri sono principalmente giovani e maschi. Per ciò che riguarda gli italiani, nel 2011 vi era un’uguale presenza di giovani e anziani, poi si è verificato un progressivo  aumento dei giovani».

In comune, i giovani italiani e stranieri che vanno alla Caritas, hanno lo status di disoccupato, a differenza degli anziani, che pur rivolgendosi alla mensa sociale percepiscono una pensione, seppur insufficiente.
«Le persone che si sono rivolte al Centro d’ascolto – conclude la sociologa – sono state poi messe in contatto con i servizi presenti nella provincia di Lecce, soprattutto per il lavoro. L’attivazione della Mensa, invece, è stato il primo importante tassello per favorire l’integrazione e la solidarietà sociale».

Voce al Direttore

by -
Ora che è passata la festa – giusta: logistica adeguata a compiti delicati e decisivi per il grado di vivibilità – possiamo tentare...