Home Tags Posts tagged with "CENTAURO"

CENTAURO

Gaetano Grimaldi

Galatone – Si svolgeranno domani, domenica 11 marzo, a partire dalle 16.30 nella chiesa dei Santi Medici i funerali di Gaetano Grimaldi, il ventottenne di Galatone che ieri ha perso la vita su via Gallipoli in un tragico incidente a bordo della sua moto, all’altezza del distiributore di benzina Ip. La salma del giovane – studente universitario prima di occuparsi come rivenditore di legna da ardere, con la famiglia, in uno stabilimento a pochi metri dal luogo dell’accaduto – sarà trasportata domattina a Galatone dalla sala mortuaria dell’ospedale  “Vito Fazzi” di Lecce, nella quale nella giornata di oggi sono stati svolti tutti gli esami scientifici disposti dal sostituto procuratore Paola Ruggieri: sul posto – ieri, prima del sopralluogo del magistrato – c’era stato l’intervento tempestivo della Polizia municipale e dei carabinieri della stazione di Galatone, coadiuvati dal Nucleo radiomobile della Compagnia di Gallipoli, sopraggiunti subito dopo lo scontro mortale, insieme ai vani soccorsi, grazie ai residenti della zona che hanno subito allertato 118 e forze di polizia.
Si indaga per chiarire l’esatta dinamica dell’incidente, ma stando ai primi rilievi Grimaldi (in sella alla sua Kawasaki ZX 600) avrebbe tamponato un’automobile e poi sarebbe stato travolto da un’altra vettura proveniente dalla corsia opposta: niente ha potuto il casco che il centauro indossava regolarmente. I due conducenti degli autoveicoli coinvolti – entrambi di Galatone – non risultano al momento indagati.
La tragica fatalità ha sconvolto l’intera comunità galatonese. In tanti ieri sono accorsi sul luogo dell’impatto (peraltro via Gallipoli è risultata chiusa al traffico per diverse ore dopo l’accaduto), e molti sono stati quelli che sin dai primi minuti hanno manifestano la propria vicinanza alla famiglia e agli amici.
“La nostra comunità perde un’altra giovane vita. Gaetano – dice il Sindaco Filoni, anch’egli ieri sul luogo della tragedia – era un bravo ragazzo e un gran lavoratore. Perdere così tragicamente un figlio lacera il cuore e a tutti noi non resta che esprimere cordoglio e vicinanza alla famiglia Grimaldi”.

A.S.PORTO CESAREO. Arresti domiciliari per il 33enne di Porto Cesareo A.S. ritenuto responsabile dell’incidente stradale che domenica sera, intorno alle 19, ha provocato la morte di Venerio Caione, 61enne pensionato di Monteroni. “Omicidio stradale aggravato” è il reato del quale è accusato il giovane che, alla guida della propria moto Suzuki 600, nel percorrere la strada provinciale n. 340, da Porto Cesareo verso Punta Prosciutto (nei pressi del camping “Porto Cesareo”), avrebbe “incautamente” superato un’autovettura che si era, invece, fermata per consentire l’attraversamento di un pedone. Quest’ultimo, impegnato nel trasportare alcuni rifiuti dalla propria abitazione verso i cassonetti, è poi deceduto intorno alle 23 dopo il trasporto all’ospedale “Fazzi” di Lecce mentre il centauro ha riportato diverse lesioni, con la frattura delle ossa nasali, ritenute guaribili in 21 giorni. Il giovane a bordo della Suzuki è poi risultato positivo a cannabinoidi, oppiacei ed alla cocaina: anche alla luce di tali risultati, subito dopo l’arresto, è stato disposto l’arresto.     

Voce al Direttore

by -
Una buona fetta dell'impegnativa torta chiamata turismi (balneare, religioso, culturale, giovanile, ambientale, crocieristico...) è stata riservata l'altra sera a Gallipoli, durante un'assemblea plenaria, al...