Home Tags Posts tagged with "caso di malasanità"

caso di malasanità

Daniele Campo

Daniele Campo

TUGLIE. Forti dolori al petto, la corsa alla Guardia medica e poi in ospedale, infine il ritorno a casa e la morte. Queste le ultime ore di Daniele Campo (foto), il 35enne di Tuglie scomparso nel 2011 per un caso di malsanità. A cinque anni di distanza da quei drammatici fatti, è giunta la sentenza con la quale il Tribunale di Lecce ha condannato ad un anno e mezzo di reclusione il medico in servizio presso il Pronto soccorso dell’ospedale “Sacro Cuore” di Gallipoli (il 41enne di Surbo G.D.A.) per non aver saputo valutare, quella sera, la gravità dei sintomi del giovane. Il 18 febbraio del 2011, Daniele era stato dapprima visitato dalla guardia medica del suo paese (il 54enne S.B. di Lecce, oggi assolto) che neppure riconobbe i sintomi dell’infarto in arrivo ma almeno consigliò al giovane di recarsi in ospedale.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

by -
0 609

ospedale gallipoli (7)Nardò. Il fascicolo era finito nel novembre scorso in archivio senza che nessuno dei diretti interessati circa un presunto caso di malasanità, ne fosse informato dal giudice inquirente. Da qui, oltre alla amara sorpresa dei legali della donna – I.L.V., una 66enne neretina curata per depressione mentre si trattava di tumore – anche il precipitoso recupero dei documenti, visionati i quali gli avvocati su indirizzo dei tre figli della donna stanno ora preparando il ricorso alla Suprema Corte, cioè la Cassazione.

Non si rassegnano i congiunti all’ingiustizia subita, secondo il loro doloroso vissuto. Nell’ottobre 2014 la donna era stata ricoverata dapprima al “Sacro Cuore” di Gallipoli e poi al “S. Caterina novella” di Galatina: Svariate le diagnosi emesse dai diversi sanitari, dai meorismi che avrebbero causato forti dolori addominali e conati di vomito, alla depressione e alla gastrite cronica. Pure il ricovero in una struttura medica privata confermava lo stato depressivo come causa de continuo malessere. Poi una operazione d’urgenza per sospetto tumore, in cui la paziente morì circa un anno fa.

Voce al Direttore

by -
Ora che è passata la festa – giusta: logistica adeguata a compiti delicati e decisivi per il grado di vivibilità – possiamo tentare...