Home Tags Posts tagged with "casarano rally team"

casarano rally team

Casarano – Taglia il traguardo delle 25 edizioni il Rally Città di Casarano in programma sabato 21 e domenica 22 aprile. Al percorso già di per se spettacolare si affianca il ricco plateau di concorrenti (con 51 equipaggi) e vetture al via. Una lista di grande qualità (con ben nove vetture R5 e tre Super 2000) che promette due giornate di grande sport e spettacolo. L’appuntamento, organizzato dalla Scuderia Casarano Rally Team  in collaborazione con l’Automobile Club di Lecce e con la Scuderia Piloti Salentini, è valido come prova d’apertura del Campionato regionale Acisport 6^ zona, che ingloba Puglia, Abruzzo, Molise, Campania e Lazio. Tra i protagonisti annunciati  il duo Marco Timo e Salvatore Invidia, terzi assoluti lo scorso anno su Skoda Fabia R5.

Il programma Sabato primo appuntamento a partire dalle ore 9.30 presso la concessionaria Renault per le operazioni di verifica e a seguire, dalle 15.30, l’atteso “Shakedown”, il test con vetture da gara sul circuito della Pista Salentina di Torre San Giovanni (Marina di Ugento). Dalle 19.30 tutti sulla pedana di partenza di piazza San Domenico, di nuovo a Casarano, per il via ufficiale della competizione che prevede mezz’ora dopo,  nuovamente sulla Pista Salentina, il primo confronto cronometrico che si correrà per la prima volta sulla distanza di 4,61 km (costo del biglietto 3 euro). Domenica alle 9 la tripla ripetizione delle prove di Palombara di 12,75 km (prevista per le ore 9.34, 12.21 e 15.08) e di Punta Ristola di 9,91 km (prevista per le ore 10.21, 13.08 e 15.55). L’arrivo finale con la premiazione dei vincitori avverrà a partire dalle 17.30 in piazza San Domenico a Casarano.

I favoriti I favoriti per il podio sono in prima battuta Fernando Primiceri, Marco Timo e Gianluca D’Alto su Skoda Fabia R5 che dovranno comunque vedersela con un quintetto di sempre gettonatissime Ford Fiesta di pari categoria dove spicca il nome di Francesco Laganà, già vincitore di ben 5 edizioni della gara. A rendere loro la vita difficile ci proveranno Maurizio Di Gesù, Tommaso Memmi, Vincenzo Tortorici e Fabrizio Mascia con Mauro Santantonio, unico al via su una Peugeot 208 T16. Anche nelle altre classi la gara sarà altamente competitiva con chance di classifica per altri nomi noti a cominciare da Alessio De Santis e Guglielmo De Nuzzo su Renault Clio S1600, Bartolomeo Solitro su Mitsubishi Lancer R4, Claudio D’Amico su Lancia Delta Hf A8 e Albino Pepe su Peugeot 306 Maxi K11.

 

Fernando Sorano (di Casarano) e Francesco Rizzello (di Ruffano) - Casarano Rally teamCASARANO. C’è tempo sino al 17 aprile per iscriversi al 23° rally Città di Casarano, l’attesissimo evento motoristico targato “Casarano Rally team” in programma il 23 e 24 aprile. La gara, valida come round inaugurale della Coppa Italia di terza zona, varrà anche ai fini del Campionato regionale di Basilicata, Molise e Puglia, del Campionato Rally & velocità e dei trofei monomarca di zona indetti dalle case automobilistiche Renault e Peugeot. Peraltro, essendo rientrata nel circuito del Trofeo Rally nazionali, alla gara saranno ammesse, dopo circa dieci anni di assenza, le Wrc, vale a dire le stesse auto che lottano per la conquista del Campionato del mondo di specialità. Impossibile parlare di favoriti prima della definitiva composizione dell’elenco dei partecipanti. Di certo, tutti dovranno vedersela con l’equipaggio composto dal casaranese Fernando Sorano e dal ruffanese Francesco Rizzello (da sinistra nella foto), che da cinque anni a questa parte dominano la gara e che aspirano ad entrare nella storia conquistando la sesta vittoria consecutiva.

Sul sito www.rallycittadicasarano.com sono disponibili i primi documenti di gara dai quali si può ricavare il programma della manifestazione. Sabato 23 aprile, dopo le verifiche mattutine nella concessionaria “De Nuzzo”, dalle 18.31 si partirà da piazza San Domenico alla volta di Torre San Giovanni, dove 34 minuti dopo le auto saranno impegnate sul tracciato della Pista Salentina per la prova speciale 1. Il riordino notturno è previsto dalle 20.15 nel parcheggio delle scuole di piazza San Domenico. Domenica 24 si aprirà alle 8.31, quando gli equipaggi si dirigeranno verso le prove speciali di Palombara e Torre Vado.

PzzSlnt_40_01.inddCASARANO. Mancano ancora poche settimane alla 23esima edizione del Rally di Casarano organizzato dalla scuderia Casarano Rally Team. Quest’anno, la manifestazione sarà la gara d’apertura della Terza zona, la macro area che va dal Lazio in giù, Sicilia compresa, e che sarà strutturata su cinque appuntamenti. La gara si articola in due giorni, con sette prove speciali da disputare tra sabato 23 e domenica 24 aprile. Al di là del prologo spettacolo, che di fatto aprirà la competizione sul circuito della Pista Salentina a Torre San Giovanni, ci saranno due prove speciali, Palombara e Torre Vado, da ripetere due volte.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

casarano rally team - monica cicognini e tommaso memmiCASARANO. La scuderia “Casarano Rally Team” torna a far parlare di sé in ambito nazionale e internazionale. Sono due, infatti, gli equipaggi portabandiera del sodalizio casaranese ad aver partecipato, entrambi a bordo di una Subaru Impreza N14, al Rally di San Marino, inserito nel circuito del Campionato italiano rally. Si tratta del casaranese Tommaso Memmi, navigato da Monica Cicognini (i due nella foto), e Stefano Guerra, affiancato da Gabriele Marzi. Entrambi, purtroppo, hanno dovuto fare i conti con alcuni guasti tecnici alle loro vetture. Nonostante ciò, Guerra è stato comunque autore di un pregevole sesto posto in una delle prove speciali del rally. Ma c’è un pezzo di Casarano anche nel campionato mondiale. Si tratta del pilota Giuseppe Santi, anche lui a bordo di una Subaru Impreza N14, con alle note Fernando Carrugi, che da due gare a questa parte e fino alla fine del mondiale Wrc difenderà i colori della scuderia presieduta da Pierpaolo Carra.

by -
0 1738
Fernando Sorano (di Casarano) e Francesco Rizzello (di Ruffano) - Casarano Rally team

Da sinistra Fernando Sorano e Francesco Rizzello. Sotto Pierpaolo Carra, presidente del comitato organizzatore

Pierpaolo Carra 2 (U S  Casarano Rally Team) Salento '11CASARANO. Fervono i preparativi in vista della 22ª edizione del Rally città di Casarano.
Le iscrizioni alla competizione organizzata dalla scuderia “Casarano rally team” saranno aperte sino al 4 aprile. L’appuntamento motoristico casaranese, in programma per l’11 e il 12 aprile, sarà valido come primo appuntamento del Trofeo rally nazionali di quinta zona. L’equipaggio da battere resta il duo composto da Francesco Rizzello (di Ruffano) e Fernando Sorano (Casarano), vincitori delle ultime quattro edizioni del Rally.

Numerose le novità in cantiere, come la diminuzione dei chilometri complessivi di gara, che dai 320 dello scorso anno diventano 261,71, a fronte dell’aumento delle prove speciali che passeranno da sette a nove. È stata modificata, inoltre, l’ultima parte della prova speciale di Marina Pescoluse e completamente ridisegnata la prova speciale di Punta Ristola, quest’anno ribattezzata di Torre Vado.
La novità più rilevante, però, è la triplice ripetizione della speciale Pista salentina che verrà affrontata una prima volta al sabato sera e poi per i due successivi transiti nella giornata di domenica.

Il riordino notturno del sabato sera sarà allestito, insieme al palco di partenza-arrivo, in piazza San Domenico a Casarano. I restanti aspetti logistici sono identici alle precedenti edizioni, con le operazioni di verifica sportiva e tecnica che si svolgeranno nella concessionaria Guglielmo De Nuzzo di Casarano e il quartier generale allestito all’interno della Pista salentina di Torre San Giovanni.
Informazioni dettagliate possono trovarsi sul sito internet www.rallycittadicasarano.com insieme a tutti gli orari per poter seguire la gara.
Da quest’anno, infine, è previsto il nuovo sistema di localizzazione satellitare (obbligatorio dopo ilo rinvio dello scorso anno) , il dispositivo di sicurezza che permette di seguire costantemente ogni vettura lungo il percorso.

by -
0 814

CASARANO. Nulla di fatto per Tommaso Memmi, il pilota portacolori della Scuderia automobilistica Casarano Rally Team, eliminato ai quarti di finale del Trofeo Perin Generators-Trofeo Rally Terra, disputato venerdì 12 al Motor Show di Bologna. Per l’alfiere casaranese la soddisfazione di aver dato il massimo in un confronto difficile con Renato Travaglia, esperto pilota, già due volte Campione Europeo e attuale detentore del titolo nel Trofeo Rally Terra. “È stata veramente dura quest’anno – ha affermato Memmi al termine della gara – ero opposto ad avversari che non hanno certamente bisogno di presentazioni. Mi ritengo nel complesso soddisfatto, gareggiare qui a Bologna è sempre molto bello”.

In pista insieme a Memmi anche Marco De Marco, un altro portacolori della scuderia casaranese. Il pilota leccese si è esibito nell’ambito del Rally Star Parade, la manifestazione non competitiva dedicata ai piloti e alle vetture storiche, alla guida della sua Ford Escort Cosworth 4×4 ex ufficiale Ford Italia-Jolly Club, in livrea Martini Racing.

by -
0 884

Casarano rally team” protagonista nella 39esima edizione del Motor show. Venerdì 12 dicembre saranno Tommaso Memmi e Marco De Marco a segnare il ritorno della scuderia presieduta da Pierpaolo Carra nella prestigiosa rassegna motoristica bolognese: il primo su Peugeot 207 Super 2000 (con la quale si è aggiudicata la vittoria di classe al Rally del Salento 2012) ed il secondo su Ford Escort Rs Cosworth 4×4. Per i due alfieri della “Casarano rally team” si tratta di un ritorno nell’area “gare 48” del Motor show visto che in passato tutti e due hanno avuto modo di gareggiare lungo lo spettacolare e tortuoso tracciato, misto asfalto-terra, che quest’anno però si presenta molto diverso con l’inserimento anche di una nuova “esse”.

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...