Home Tags Posts tagged with "casarano festa"

casarano festa

by -
0 1689
Foto Pejrò

Foto Pejrò

CASARANO. Comitato feste patronali sempre attivo per la preparazione dei prossimi due eventi cittadini. In attesa della tre-giorni dedicata a San Giovanni Elemosiniere, dal 17 al 19 maggio, sarà festa già subito dopo Pasqua per la copatrona Madonna della Campana. Domenica 27 aprile, alle 10, ci sarà la traslazione delle staute della Madonna e di San Giovanni Elemosiniere dalla chiesa Madre alla chiesetta della Campana, sull’omonima collina che domina la città, con l’accompagnamento della banda musicale “Città di Casarano- don Otello De Benedictis”. In serata animazione sul piazzale con “Magiko Danilo”, per i più piccoli alle 17, e lo spettacolo musicale del gruppo “Sapore d’estate”, alle 21. Il giorno seguente ci sarà la processione dopo la messa delle 19 che riporterà le due statue nella Matrice.

La distribuzione dei tradizionali vestitini per i bambini presenti alle processioni avverrà nei giorni precedenti nella nuova sede del Comitato  in piazza San Giovanni, accanto lo sportello Informagiovani. Il sodalizio presieduto da Dario Primiceri è già da tempo all’opera anche per la preparazione dell’attesa festa patronale di maggio. Il programma resta da definire nei dettagli ma, di certo, ci sarà il concerto degli “Alla bua” (il 17) così come sono previste le bande musicali delle città di Casarano, Racale e Noci, con le luminarie (a led) curate dalla ditta Santoro di Alessano, lo spettacolo pirotecnico il lunedì sera insieme ad una sorpresa finale. Il Comitato ha già avviato la raccolta fondi in città e, a scanso di equivoci, ci tiene a precisare che ogni offerta è accompagnata dalle ricevute rilasciate da personale riconoscibile dal tesserino con foto e timbro della curia.

Quest’anno è, inoltre, possibile effettuare una sottoscrizione economica in favore della festa nei locali di piazza San Giovanni.  Da sottolineare, infine, l’impegno del Comitato nella “peregrinatio” della statua e delle reliquie del Santo patrono (giovedì 3 aprile l’ultima tappa con il ritorno in Matrice da San Domenico” insieme alla confraternita dedicata al patrono. «L’obiettivo è stato quello di riportare San Giovanni al centro dell’attenzione dei parrocchiani delle varie chiese», afferma Primiceri.

Voce al Direttore

by -
Ora che è passata la festa – giusta: logistica adeguata a compiti delicati e decisivi per il grado di vivibilità – possiamo tentare...