Home Tags Posts tagged with "casarano calcio"

casarano calcio

CASARANO – Torna a giocare tra le mura amiche del “Capozza” il Casarano di mister Sportillo. Domenica 1 ottobre sarà sfida contro il Novoli per provare a rimanere nella scia delle prime del campionato d’Eccellenza (fischio d’inizio alle 15:30 con la direzione di gara affidata a Gianluca Natilla di Molfetta). Dopo un inizio di stagione al di sotto delle aspettative, i tre punti conquistati domenica scorsa a Vieste hanno ridato  fiducia all’ambiente rosso-azzurro e per la prossima sfida casalinga la speranza della società è che siano in tanti a sostenere la squadra. Prima del match di domenica scorsa, vinto per 3-0 in trasferta, il Casarano avevano racimolato solo un punto in due gare, frutto di un pareggio e di una sconfitta. Da subito, però, mister Pietro Sportillo aveva invitato tifosi e sportivi alla prudenza, allo scopo di evitare inutili pressioni sulla squadra.

«Abbiamo una squadra molto competitiva – spiega il tecnico rossoazzurro – ma se qualcuno pensa che il Casarano possa vincere sempre e con facilità, allora o io non capisco nulla di calcio, cosa molto probabile, o qualcuno vuole destabilizzare l’ambiente. Sono tutte ottime squadre, ben messe in campo e allenate da persone molto preparate. Per di più, i nostri ragazzi riescono ad esprimersi al meglio solo se sono sereni. Vorrei che tutto l’ambiente ci sostenesse specialmente nei momenti difficili, perché quello che stiamo affrontando è un campionato molto equilibrato e farà meglio chi avrà la serenità di esprimersi al massimo». Dello stesso avviso la società del presidente Fernando Totaro, che invita i tifosi a stare vicini alla squadra, nella convinzione che i risultati potranno giungere solo se si lavora tutti insieme per un obiettivo comune.

CASARANOImportanti novità per la nuova stagione sportiva del Casarano Calcio. Ieri sul prato del “Capozza” ha preso il via la preparazione della squadra maggiore, agli ordini di mister Sportillo e dei suoi collaboratori, in vista del prossimo campionato di Eccellenza. Nello staff tecnico c’è la conferma del preparatore atletico Christian Manco e di Davide Caputo massofisioterapista. Gradito ritorno, invece, per l’ex portiere Danilo Bassi che torna dopo due stagioni e sarà il preparatore dei guardiani che difenderanno la porta delle “Serpi”. Questo pomeriggio, invece, lo stadio di via Matino ha ospitato il raduno dei ragazzi nati dal 1998 al 2001 nel corso di uno stage selettivo alla presenza di mister Sportillo e di mister Andrea De Marco dell’Asd Gioventù sport Casarano. Tra le due società è stata, infatti, avviata un’importante collaborazione nell’ambito del settore giovanile. Le “Serpi” parteciperanno al campionato Juniores con la propria formazione, secondo regolamento, con i ragazzi che saranno guidati da mister De Marco, tecnico preparato che ha già avuto dei trascorsi, molto recenti, con il Casarano Calcio, con ottimi risultati. Mister e calciatori svolgeranno il proprio lavoro settimanale presso la struttura sportiva New Building, con una collaborazione che porterà mister Sportillo a visionare periodicamente i ragazzi delle categorie minori, della società del presidente Alberto Vizzino. Il tecnico si è detto entusiasta di questo progetto e, insieme a mister De Marco, seguirà i progressi dei giovani calciatori. La Ssd Casarano calcio, inoltre, dopo aver confermato la collaborazione con la New Green Sport s.r.l.s., ringrazia il direttore tecnico Graziano Torsello “per aver ridotto il corrispettivo mensile pattuito per la gestione e la manutenzione del manto erboso dello stadio soddisfacendo, così, le esigenze di budget della società”.

by -
0 599

calciocasarano-tifosi-allo-stadioCASARANO. Prima uscita stagionale per il Casarano calcio in vista del prossimo campionato di Eccellenza (al via dall’11 settembre). Sabato 20 agosto, alle 17, allo stadio “Capozza” è di scena l’Atletico Aradeo (matricola di Promozione). Per i tifosi rosso-azzurri l’occasione è propizia per vedere all’opera la nuova rosa a disposizione di mister Pietro Sportillo. La società del neo presidente Dario Primiceri può già contare sulle riconferme di Luca Rosciglione, Claudio Zaminga, Mauro Puglia, Achille e Mirko Casalino, Daniele Colluto (dopo la seconda parte della scorsa stagione al Grottaglie) e Mino Tedesco (di ritorno dal Bitonto). Nomi nuovi, al momento, quelli di Antonio Caputo (24 anni) , Antonio d’Arcante (25), Antonio Laghezza (27), Andrea Portaccio (19), Christian Quarta (30), Nunzio Sanarica (18), Claudio Schirinzi (25) e Stefano Signorile (18). Nel gruppo sono presenti anche ragazzi della Juniores regionale mentre nuovi arrivi sono previsti per i prossimi giorni. Intanto, nei giorni scorsi, è stato definito l’organigramma societario. Con Primiceri troviamo il vice Cosimo Varrazza ed i consiglieri Massimo Villa, Fernando Totaro, Antonio Corrado, Graziano Maggio, Gianni Toma, Leonardo Scorrano, Fabio De Marco, Davide Casciaro e Salvatore Panico. Dal punto di vista organizzativo, oltre al ritorno del direttore sportivo Mino Manta c’è anche l’arrivo di Nino Mighali (lo scorso anno a Galatone) come segretario. Nello staff tecnico anche Cristian Manco (preparatore atletico), Francesco Rossetto (preparatore dei portieri), Sergio Martalò (medico sociale), Giovanni Mennea (responsabile recupero infortuni) e Fernando Canoci (massaggiatore). Il 4 settembre primo impegno ufficiale con la Coppa Italia.

Dario Primiceri

Dario Primiceri

CASARANO. È Dario Primiceri (già alla guida del Comitato feste patronali) il nuovo presidente del Casarano calcio. L’elezione è avvenuta all’unanimità da parte dell’assemblea dei soci del sodalizio sportivo che milita in Eccellenza. Sono stati proprio i tifosi a garantire l’iscrizione della squadra dopo il disimpegno del presidente uscente Eugenio Filograna. Cosimo Varrazza è il vice presidente mentre nel Consiglio siedono Massimo Villa, Fernando Totaro, Antonio Corrado, Graziano maggio, Gianni Toma, Leonardo Scorrano. Fabio De Marco, Davide Casciaro e Salvatore Panico.

by -
0 991

gianni stefano firma - casaranocosimo bellisario - casaranoCASARANO. Si preannuncia un’altra estate “calda” per il Casarano calcio ed i suoi tifosi. Poche ore fa, infatti, l’amministratore unico della società, Cosimo Bellisario (foto a sinistra), ha consegnato il titolo sportivo nelle mani del sindaco Gianni Stefàno (in alto). «Nonostante gli sforzi personali profusi in questi giorni in ogni direzione, preso atto con immenso rammarico personale, delle molteplici difficoltà esistenti e dell’impossibilità oggettiva di proseguire, rimetto nelle sue mani il titolo sportivo stesso della società allo scopo di assicurare al Casarano la possibilità di proseguire l’attività agonistica favorendone la partecipazione alla prossima stagione 2016-2017», si legge nella nota consegnata all’ufficio Protocollo. Malgrado l’ottimismo delle ultime settimane, Bellisario ha, dunque, dovuto prendere atto dell’assenza di prospettive certe per il sodalizio fino a pochi mesi fa guidato dal presidente Eugenio Filograna. L’ex senatore proprio a Bellisario aveva “passato la palla” per la gestione del finale di stagione (conclusasi al primo turno dei playoff di Eccellenza) con l’incarico di traghettare la società verso altri lidi. Il Primo cittadino, da parte sua, altro non ha potuto fare che rivolgere un appello alle forze economico-imprenditoriali della città (e non solo).

«Ringrazio il senatore Filograna che negli ultimi anni ha permesso a Casarano ed ai suoi tifosi di vivere importanti stagioni agonistiche onorando una gloriosa tradizione calcistica. Ringrazio, altresì, Bellisario cui il Sen. Filograna ha affidato la gestione della società nell’ultima fase della stagione. Non posso che rivolgere – afferma Stefàno – un invito agli imprenditori e a quanti hanno a cuore le sorti della nostra squadra di calcio affinché, nelle forme e nei modi più opportuni, si possa trovare al più presto una soluzione che garantisca la continuità societaria e permetta al Casarano di guardare al futuro con ottimismo. Sono, fin da ora, alla ricerca e a disposizione di quanti, con entusiasmo e passione, vorranno insieme a me cercare soluzioni percorribili». Da ultimo lo stesso Bellisario aveva ipotizzato l’interessamento di “due gruppi” così come quello dei commercianti della città pronti a sostenere una sorta di “azionariato popolare”.

 

calcio---casarano-barletta-24.4.2016---tifosi-allo-stadio---foto-di-Tommaso-De-Nuzzo

Il pubblico del “Capozza” nella gara contro il Barletta. In basso da sinistra, Eugenio Filograna e Cosimo Bellisario

PzzSlnt_32_01.inddCASARANO. Con il triplice fischio finale del “contestato” arbitro Delrio, al termine della semifinale dei playoff di Eccellenza pugliese vinta dal Barletta per 1-0, ha avuto fine  la fine della tribolata stagione del Casarano calcio. Stagione che, nei programmi della società, doveva sancire il ritorno in D, ma che invece si è rivelata fallimentare.  I primi sintomi si erano rivelati già a partire da settembre, quando, l’allora direttore sportivo Mino Manta decise, di comune accordo con il presidente Eugenio Filograna, di salutare il sodalizio rossazzurro. A novembre, invece, è stato Mimmo Oliva a essere sollevato dall’incarico di allenatore, al posto di Antonio Toma. Nonostante tali cambiamenti, però, l’annata casaranese non ha preso la piega desiderata e, tra la fine di febbraio e gli inizi di marzo, sono pure giunte le dimissioni di Filograna il quale ha passato la mano, quale amministratore delegato, a Cosimo Bellisario, uno dei suoi collaboratori. Al cambio al vertice fa pure seguito l’ennesimo cambio in panchina, con il ritorno di Oliva. Il resto è storia di oggi. La sconfitta dcon il Barletta ha lasciato al Casarano e ai suoi tifosi  un’altra delusione sportiva e una  considerevole mole di dubbi sul futuro.

«Lascio una società senza debiti e un grande valore umano e calcistico. Ho ceduto a un valore simbolico la società a Bellisario – ha affermato Filograna al momento delle dimissioni – con l’intento di preparare l’ingresso nella proprietà di imprenditori locali che dovranno solo gestire i costi del futuro». Futuro che, però, si addensa di nubi. È difficile, al momento, immaginare un passo indietro da parte dell’ex senatore. Cosa ne sarà, allora, del sodalizio rossazzurro? Indiscrezioni vedono all’orizzonte una cordata rappresentata da tre imprenditori leccesi, sui cui nomi vige ancora massima riservatezza.

by -
0 699

tifocasaranoCASARANOSi gioca a porte aperte la gara di calcio di oggi, alle ore 16,30, tra Casarano e Barletta. Al “Capozza”, per il primo turno dei play –off di Eccellenza, sono attesi circa 250 tifosi ospiti. Le incertezze degli ultimi giorni legate all’opportunità di escludere o meno i tifosi ospiti (o di giocare addirittura a porte chiuse) sono state fugate dall’incontro avutosi venerdì presso la Prefettura di Lecce tra il Prefetto Claudio Palomba, le forze dell’ordine, il presidente del Casarano, Cosimo Bellisario, ed il sindaco della città Gianni Stefàno con il coinvolgimento degli stessi tifosi. “Siamo soddisfatti del risultato ottenuto, ora facciamo in modo che tutto si svolga in sicurezza”. Stesso invito giunge anche dal presidente Bellisario. La partita potrà essere seguita anche in diretta streaming sul sito www.salentotelevision.it. Arbitra Michele Delrio della sezione di Reggio Emilia, coadiuvato dagli assistenti Alessandro Parisi e Carlo Casalino della sezione di Bari.

by -
0 1006

eugenio filograna - uno dei due - casarano-2Casarano calcio” a rischio caos dopo le dichiarazioni di quest’oggi, su Facebook, da parte del presidente Eugenio Filograna (nella foto di Fernando Stefanelli). «Tra qualche giorno farò una comunicazione ufficiale, con una decisione ormai definitiva ed irreversibile», fa sapere il patron “stanco” per alcuni episodi accaduti di recente. A far scatenare la sua reazione, da ultimo, “l’aggressione in campo da parte di molte persone – forse centinaia-  che ha determinato perfino la necessità di interrompere l’allenamento”. Sempre Filograna riferisce di “minacce e offese” verso l’allenatore e la dirigenza (con le ruote dell’auto della segretaria addirittura tagliate). «Quando ho preso la squadra – scrive Filograna – l’ho fatto con le migliori intenzioni di vincere e di fare del mio meglio ma con la consapevolezza che nello sport si può vincere ma si può anche perdere. È normale esaltare e lodare una squadra che vince e criticare una squadra che perde. Non è normale sfociare nella violenza, aggressione, minacce, insulti, danneggiamenti. L’orgoglio di essere Casaranese e la voglia di sostenere il mio territorio mi ha fatto iniziare questa impresa, seppure io sia del tutto estraneo ed incompetente del mondo del calcio. Ho cercato di dare il mio contributo alla città come meglio potevo».

Il numero uno della società di via Padova segnala, inoltre, l’importante sforzo economico sostenuto verso la squadra: «In cambio non ho mai chiesto niente a nessuno. Speravo di creare almeno gioia, coesione e rispetto. Mi sono invece ritrovato aggredito sotto tutti i profili ed in ogni modalità possibile. Il mio staff è minacciato, insultato e spaventato. Peraltro questi comportamenti destabilizzano i calciatori, allenatori, mister e dirigenti e quindi influiscono negativamente sul risultato in campo». Ma le accuse vengono rivolte anche ad alcune persone dello staff che, dopo essersi offerte ad una collaborazione spontanea, “stanno ora cercando di approfittarsi per ottenere – tramite cause di lavoro – un abnorme vantaggio economico, a livello di dirigenti di grandi Spa. Lunedì scorso, dopo la sconfitta a Barletta (e con la vetta dell’Eccellenza  ora lontana 6 punti)  Filograna invitava i tifosi a “crederci fino in fondo, senza atti di masochismo frutto di inutili e dannose critiche”.    

Nella foto il Casarano calcio - categoria juniores 2013-2014

Nella foto il Casarano calcio – categoria juniores 2013-2014

Veruska Malerba e il presidente Eugenio Filograna

Veruska Malerba e il presidente Eugenio Filograna

CASARANO. Il settore giovanile del Casarano calcio diventa terreno di scontro. Da un lato gli ex dirigenti, che si dicono offesi dai “proclami” della società, che solo alcuni mesi fa parlava di “progetti innovativi”, e dall’altro l’attuale dirigenza che rimprovera agli ex di aver “fatto terra bruciata”.
La scorsa stagione, il Casarano, che sotto la guida di Franco Bellante ha conseguito diversi titoli di rilievo, era presente nei campionati Esordienti, Giovanissimi, Allievi e Juniores con circa 80 tesserati. «Sono delusa e amareggiata – commenta l’ex dirigente Veruska Malerba – nel vedere un lavoro fatto con umiltà, dedizione e sacrifici, buttato al vento. Oggi vedo un settore giovanile, sul quale tanto avevamo investito, completamente svanito». E di “annullamento del settore giovanile” parla, senza mezzi termini, anche l’ex responsabile Franco Bellante.
Oggi il settore giovanile del Casarano conta solo la juniores con un organigramma che comprende l’allenatore Giuseppe Miggiano, i dirigenti Giovanni Romano e Aladino Ferrari e il massaggiatore Antonio Abbruzzese.

«In realtà – ribatte Romano – è stata la precedente gestione a svincolare tutti. Per cui ci siamo trovati a dover ricostruire tutto da zero. Quando siamo arrivati noi, nella Juniores non abbiamo trovato nulla». I problemi, però, sembrano stare a monte, e quanti oggi  segnalano il problema della “linea verde” restano convinti che la società del presidente Eugenio Filograna, a dispetto di quanto ripetutamente dichiarato, non sia poi intenzionata a profondere sforzi in un settore che, invece, dovrebbe essere il serbatoio naturale della prima squadra.

by -
0 711
Mimmo Oliva

Mimmo Oliva

CASARANO. Un solo punto nella ultime tre partite e a Casarano salta la panchina di mister Oliva. Con un comunicato di questa mattina, la “Ssd Casarano calcio” da, infatti, il benservito all’ex calciatore e capitano rossoazzurro. Decisiva la sconfitta di ieri a Vieste, giunta dopo il pari interno contro il Mola e l’altra sconfitta a Taranto (contro l’Hellas). “Dopo la sconfitta nel turno infrasettimanale e la valutazione complessiva del momento negativo della squadra ha deciso di sollevare dall’incarico mister Mimmo Oliva”: questa la motivazione della società del presidente Eugenio Filograna per una decisione ritenuta “non semplice nei confronti di un allenatore già bandiera dei colori rossaazzurri, come calciatore e capitano”. A sostituire Oliva alla guida della Prima Squadra sarà mister Antonio Toma. Il tecnico, di origini magliesi, torna sulla panchina rossazzurra dopo i buoni risultati ottenuti nella passata stagione. Il prossimo incontro del Casarano calcio nel campionato di Eccellenza (dove ora è terzo in classifica a 7 punti dal Gravina capolista) sarà al “Capozza” domenica 22 novembre, alle 14,30, contro il “Team Altamura”, squadra di metà classifica.

 

by -
0 869

stadio giuseppe capozza casarano

Eugenio Filograna

Eugenio Filograna

CASARANO. Una formazione da sogno ora immortalata non solo nei sogni dei tifosi ma anche in una targa collocata al “Capozza”. In occasione della prima gara interna del campionato di Eccellenza (giovedì 17 settembre alle 15,30), le iniziative per il 60° anniversario dell’inaugurazione dello stadio comunale partiranno con l’inaugurazione di un’immagine ricordo con i nomi della squadra ideale votata dagli stessi tifosi nel corso di un referendum. Grimaldi, Barrella, Dondoni, Coletta, Serra, Caligiuri, Corsini, Navone, Valori, Vento, Francioso con Giorgis in panchina è l’undici ideale scelto, “senza dimenticare coloro che, negli anni sessanta, furono denominati “i Triestini” (il referendum ha, infatti, tenuto conto delle stagioni dal 1956/57 al 1998/99). Ma i 60 anni di gloria calcistica verranno celebrati anche nel corso del campionato appena iniziato nel quale la società presieduta da Eugenio Filograna punta ad un coinvolgimento ancora maggiore dei suoi tanti tifosi pure attraverso un concorso a premi. L’iniziativa promozionale viene realizzata in collaborazione con le aziende commerciali locali e durerà per tutto il campionato 2015-2016. In particolare, durante l’intervallo degli incontri casalinghi dei rossoazzurri, saranno estratti a sorte quattro biglietti, uno per ogni settore dello stadio, abbinati ai gadget offerti dagli sponsor. Il possessore del biglietto estratto a sorte potrà poi ritirare il premio abbinato presso l’esercizio commerciale indicato.

Lo stadio progettato dall’ingegner Antonio Casto venne completamente ristrutturato una prima volta nel 1987 (con l’allora Virtus in C1) con l’ampliamento della gradinata est e la costruzione ex-novo della curva nord. Altro intervento di rilievo quello del 2007 quando l’impianto ha subito un restyling completo con l’innalzamento della curva sud (divenuta simmetrica rispetto alla nord) e la sistemazione delle poltroncine in ogni settore. Tante le gare memorabili disputate dalla locale squadra di calcio: su tutte il derby vinto contro il Bari (19 febbraio 1984) e quello pareggiato con il Lecce (8 ottobre 1995) sempre in C1. Su quel prato passò anche il Napoli di Maradona (era il 5 ottobre del 1985) e la Juventus (8 gennaio 2012), sempre in allenamento prima di una gara a Lecce, e più volte vi ha giocato la Nazionale Under 21.

L'undici rosso-azzurro schierato al "Capozza" e sotto il presidente Eugenio Filograna

L’undici rosso-azzurro schierato al “Capozza”

Eugenio Filograna

Eugenio Filograna

CASARANO. Nuova stagione agonistica ormai alle porte per il Casarano calcio che si preannuncia tra le protagoniste del campionato di Eccellenza regionale. Dopo l’esordio in Coppa Italia del 6 settembre, il campionato prenderà il via la domenica successiva 13 settembre. Solo quattro squadre salentine tra le iscritte: con i rosso-azzurri ci sono Novoli, Leverano e Otranto. Novità nella composizone del girone potrebbero però esserci per le recenti decisioni della giustizia sportiva con le relative retrocessioni di alcuni sodalizi. Grande l’entusiasmo che sta accompagnando le prime fasi della stagione per la squadra affidata a mister Mimmo Oliva con tanti tifosi presenti agli allenamenti ed alle amichevoli al Capozza (la prossima sabato 29 agosto alle 17,30 contro il Toma Maglie). Al termine della prima sgambata (vinta per 4-0) contro il Città di Racale, squadra di Promozione, il presidente Eugenio Filograna ha incontrato i tifosi entusiasti confermando i propositi per una grande stagione.

Buone conferme sono giunte anche in seguito alle gare contro il Galatone (3- 0) ed il Tricase (5-1). La società, intanto, ha lanciato la campagna abbonamenti con lo slogan “Casarano siamo noi”. Sarà possibile sottoscrivere le tessere sino a mercoledì 9 settembre, dal lunedì al venerdì, dalle ore 18 alle 20, presso la sede sociale di via Pa- dova 4 (informazioni al numero 0833/513189). I costi variano dai 40 euro per la curva nord, ai 65 per la tribuna est, ai 100 per la tribuna centrale ed ai 130 per la centrale numerata (con riduzioni per questi ultimi due settori, in favore di donne, over 65 e ragazzi tra i 13 ed i 17 anni, rispettivamente ad 80 e 100 euro). Nelle due giornate “Pro Casarano” gli abbonamenti non saranno validi. I singoli biglietti avranno, invece, un costo di tre euro in curva, cinque in tribuna est, otto per la centrale (sei ridotto) e dieci per la numerata (otto ridotto). Continuano, infine, anche le selezioni delle giovani leve. Nei giorni scorsi, tra il 25 ed il 26 agosto, presso il campo sportivo di Alliste, si sono svolti due stage dedicati ai nati tra il 1997 ed il 2000 (il primo) e nel 2001 e 2002 (il secondo).

by -
0 538
Casarano Calcio 2014-15

Casarano Calcio 2014-15

CASARANO. Continuano le selezioni delle giovani leve per la Casarano calcio. Martedì 25 e mercoledì 26 agosto, alle 17 presso il campo sportivo di Alliste, sono in programma due stage dedicati, rispettivamente, ai nati dal 1997 al 2000 (il primo) e nel 2001 e 2002 (il secondo). Gli interessati possono contattare il signor Elviro napoli al numero 342/5172184.

by -
0 672
Mimmo Oliva

Mimmo Oliva

CASARANO. Grande entusiasmo al “Capozza” per la prima uscita stagionale del nuovo Casarano di mister Mimmo Oliva. L’amichevole contro il Città di Racale (squadra di Promozione) è terminata 4-0 per il Casarano di Eccellenza con gol di Casalino, doppietta di Tedesco ed gol finale di Vicentin. Per il Casarano i primi 11 a scendere in campo sono stati: Casalino, Manisi, Tarsilla, A.Casalino, Sportillo, Rosciglione, Salvestroni, Procida, Negro, Tedesco, Vicentin. Per il Città di Racale: Drammeh,  De Icco, Bianco, Gravante, Fiorenza, Garofalo, Elia, Galati, De Vitis, Piumetto, Rizzello. Nella ripresa,  da una parte e dall’altra, spazio a tanti giovani vogliosi di dimostrare il proprio valore. Al termine della gara il presidente del Casarano, Eugenio Filograna, ha incontrato i sostenitori rossazzurri, tra l’entusiasmo di tutti i presenti in tribuna. Soddisfatto anche mister Mimmo Oliva: «È stato un buon test. Siamo ancora in fase di preparazione e possiamo migliorare, ma sono contento della prova dei ragazzi». Dopo una breve pausa per il Ferragosto, la squadra riprenderà ad allenarsi per preparare la prossima gara amichevole in programma mercoledì 19 agosto alle 17,30, sempre al “Capozza” contro il Galatone.

manco cristian coppa italia dilettanti virtus francavilla calcioMELISSANO. Dopo un’annata trionfale in cui ha vinto il campionato di Eccellenza pugliese, la Coppa Italia Eccellenza regionale e la Coppa Italia Dilettanti nazionale con la Virtus Francavilla, Cristian Manco riparte dal Casarano Calcio. Un ambiente che il preparatore atletico originario di Melissano ben conosce per averci lavorato qualche anno fa, nel 2011/12. «A distanza di tre mesi dalla passata trionfale stagione – commenta Manco – mi rimane tutto dentro, com’è giusto che sia: un film a lieto fine con la classica ciliegina sulla torta a Firenze con la conquista della Coppa Italia Dilettanti. Emozioni forti, indescrivibili, è difficile scegliere un’immagine simbolo».

Col Francavilla, però, Manco non ha trovato l’accordo per rinnovare il contratto ed ha accettato la proposta del Casarano di Eugenio Filograna e del ds Mino Manta, con mister Mimmo Oliva, al quale farà da “secondo”, in panchina.

«Il mister – aggiunge – non mi ha chiesto lavori in particolare sulla preparazione fisica, mi ha lasciato carta bianca sin da subito. Sarà compito mio, ora, mettere i giocatori nella condizione di esprimersi al meglio. A Casarano troverò un ambiente più caotico rispetto a Francavilla, ma anche più esigente e voglioso di ritornare, quanto prima, ai fasti di un tempo». Obiettivi ben precisi per Manco: «Riconfermare quanto di buono fatto nel recente passato con l’augurio di riuscire a disputare un campionato importante col Casarano, degno del blasone e delle aspettative dei tifosi e della piazza».

by -
0 889
Eugenio Filograna

Eugenio Filograna

CASARANO. Due raduni nei prossimi giorni per i più giovani con il Casarano calcio. La società del presidente Eugenio Filograna chiama a raccolta gli atleti nati dal 1999 al 2000 per mercoledì 22 luglio alle 17 allo stadio Capozza (gli interessati possono  contattare il responsabile del settore giovanile Sergio De Pascali al numero 320/7245711.  Il giorno dopo, giovedì 23, il raduno è per i nati dal 2001 al 2003. Intanto, la squadra maggiore alla guida di mister Mimmo Oliva è pronta ad avviare la preparazione (sempre allo stadio Capozza) in vista del prossimo campionato di Eccellenza. Da quest’oggi sono in programma i test di controllo e le visite mediche mentre il 27 luglio comincerà la vera fase di preparazione atletica, alternata a quella tecnica, fino al 13 agosto.  La società ha convocato i seguenti giocatori: Danilo Bassi, Andrea Campa, Achille Casalino, Mirko Casalino, Danilo Colluto, Gabriele  Filoni, Gabriel Giannotta, Danilo Luperto, Diego Manisi, Lorenzo Mazzeo, Sebastiano Mele, Davide Miccoli, Giuseppe Negro, Matteo Piccinno, Paolo Procida, Luca Rosciglione, Antonio Savino, Oliviero Solidoro, Piero Sportillo, Andrea Tarsilla, Mino Tedesco, Claudio Zaminga, Emanuele Zaminga. Dell’ultima ora la notizia del tesseramento dell’attaccante Sebastian Vicentin e dell’esterno offensivo Danilo Colluto, entrambi vincitori dello scorso campionato di Eccellenza, il primo ai play-off nazionali con il Nardò ed il secondo con la Virtus Francavilla.

casarano calcio 2014-15Sergio De PascaliCASARANO. Conclusa la stagione con un quarto posto in classifica e tanti rimpianti per non aver potuto disputare gli spareggi promozione, il Casarano calcio si appresta a ripartire per il nuovo anno agonistico con numerose novità. Si parte dal  rinnovamento del settore giovanile: a Franco Bellante, storica figura del calcio casaranese (che lascia l’incarico non senza polemiche), succede Sergio De Pascali (di Alezio), il quale ha già scelto l’allenatore della formazione Juniores che sarà Enzo Giumentaro. Tra le collaborazioni  già annunciate quelle con l’Asd Gioventù Sport Casarano e l’Atletico Racale.
Le novità, però, non riguardano solo il settore giovanile. Il prossimo anno, infatti, il Casarano non sarà più guidato da mister Antonio Toma, ma da Mimmo Oliva, bandiera della squadra, che già nello scorso campionato aveva ricoperto i ruoli di allenatore in seconda di Geretto ed in seguito di prima guida tecnica per un breve periodo, durante il quale è risultato imbattuto con tre pareggi e una vittoria. Nuovo allenatore, nuovo staff tecnico.

Ad affiancare Oliva ci saranno Cristian Manco, nel ruolo di preparatore atletico, e Ippazio Marzano, che vestirà i panni di tecnico dei portieri. Sul fronte staff sanitario, invece, conferme per il massaggiatore Marcello Giorgino e per l’addetto al recupero degli infortunati Giovanni Mennea. Il nuovo medico sociale sarà il dottor Sergio Martalò. Ma la novità più importante potrebbe essere rappresentata dalle possibilità di ripescaggio in Serie D. A oggi sembrerebbe improbabile che i rossazzurri vengano presi in considerazione dagli organi presposti, ma qualora dovessero essere introdotti nuovi parametri – primo fra tutti il versamento di una somma a fondo perduto, pari a 300mila euro – le possibilità per la società di Filograna crescerebbero in maniera esponenziale, vista la conferma di tale disponibilità da parte dello stesso presidente.

by -
0 818
Eugenio Filograna

Eugenio Filograna

CASARANO. Con l’obiettivo della Serie D ben chiaro (da subito con l’auspicato ripescaggio o sul campo al termine della prossima stagione), il Casarano calcio del patron Eugenio Filograna lancia gli “stage valutativi” per i nati nel 1997-1998 che aspirano a vestire la casacca rosso azzurra (tra prima squadra e settore giovanile). Il raduno è per le 17 di giovedì 9 luglio allo stadio “Capozza”. Gli interessati dovranno esibire l’eventuale nulla-osta della società di appartenenza ed il certificato medico sportivo (in corso di validità). Gli atleti che intendono partecipare dovranno contattare anticipatamente un addetto della società. Per informazioni si può contattare il responsabile del settore giovanile Sergio De Pascali al numero 320/7245711. Intanto, in vista della prossima stagione agonistica, alle conferme degli under Danilo Luperto, Diego Manisi e Andrea Tarsilla e dei senior Luca Rosciglione, Antonio Savino e Paolo Procida, dalla Nuorese arriva anche il centrocampista nativo di Galatina Alessandro Alessandrì.

by -
0 1016

CASARANO. Il Casarano calcio riparte da Mimmo Oliva per tentare la scalata in serie D. La società presieduta da Eugenio Filograna ha ufficializzato l’arrivo del nuovo mister che va a sostituire Antonio Toma. Dello staff chiamato ad affrontare il prossimo campionato di Eccellenza fanno parte anche Cristian Manco in qualità di preparatore atletico ed Ippazio Marzano con il ruolo di preparatore dei portieri. Lo staff sanitario sarà composto dal medico sociale dottor Sergio Martalò, dal massaggiatore Marcello Giorgino e dall’addetto al recupero infortuni Giovanni Mennea. Mentre il Direttore sportivo Mino Manta è alla ricerca dei nomi giusti per la prossima stagione (molti saranno, però, gli atleti riconfermati), il Casarano calcio conserva la speranza di poter guadagnare la Serie D la subito attraverso un possibile ripescaggio.

by -
0 898

casarano calcio 2014-15CASARANO. Ancora un nuovo acquisto per il Casarano calcio che arruola tra le sua fila anche Achille Casalino, 26enne difensore centrale nato a Gallipoli. Casalino ha vestito le maglie di Casale Monferrato, Squinzano, Racale e Gallipoli. Con quest’ultima casacca, dopo l’esordio tra i professionisti in Coppa Italia nella sfida con il Catanzaro, il nuovo calciatore rossazzurro ha disputato i campionati di Promozione, Eccellenza e Serie D. Dopo il ritorno alla vittoria di domenica scorsa in casa contro il Bitonto, dopo gli acquisti di Cosimo Tedesco, Giuseppe Negro, Mauro Puglia, Claudio Zaminga e Pietro Sportillo (tutti dal Gallipoli) e del brasiliano Raphael Carminati, il Casarano domenica prossima sarà impegnato nella trasferta di Vieste contro l’attuale Capolista di Eccellenza.

CASARANO. Cinque giocatori del Gallipoli “migrano” nella vicina Casarano, scendendo dalla D in Eccellenza, e la crisi dei giallorossi ionici trova le prime concrete conferme. I rossoazzurri del presidente Eugenio Filograna hanno, infatti, confermato il tesseramento di Cosimo Tedesco, Giuseppe Negro, Mauro Puglia, Claudio Zaminga e Pietro Sportillo. Tedesco è un attaccante classe ’81, che in questa prima parte di stagione si è imposto quale capocannoniere del girone H del campionato di serie D realizzando nove reti. Negro è un esterno offensivo classe ’86 che, prima dell’esperienza al Gallipoli, ha vestito tra le altre le maglie di Lecce (in serie A), Pro Vasto, Castelnuovo Garfagna e Valenzana (in C2). Puglia è un centrocampista centrale del 1983, di origini neretine che, dopo essersi formato nelle giovanili del Lecce, ha trascorso gran parte della carriera a cavallo tra serie C e Lega pro. Zaminga, centrocampista classe ’80, può vantare ben 15 campionati tra C1 e C2 e quattro di serie D. Sportillo è un difensore centrale che nel corso della sua lunga carriera ha calcato anche i campi di serie B e serie C. Per Tedesco, Zaminga e Sportillo si tratta di un ritorno avendo già vestito la casacca del Casarano calcio. Il Gallipoli ha perso anche Emilio Volpicelli, passato all?Andria, e Andrea Presicce, al Bisceglie. Arriva a Casarano anche il brasiliano 29enne Raphael Carminati De Oliveira Barros, seconda punta, i Italia dal 2008 tra Tricase, Lucera, Manfredonia, Andria, Bisceglie, Virtus Francavilla e San Severo. A fronte dei nuovi arrivi, il Casarano saluta Adrien Liberacki, Abas Salbre, Emanuele Cammarata, Ndiaye Pape Balla, Roberto Maffucci e Mirko Mauro.

by -
0 599

toma31CASARANO. Antonio Toma è il nuovo allenatore del Casarano calcio dopo le dimissioni di Mimmo Oliva. Per la panchina dei rossoazzurri si tratta del secondo avvicendamento stagionale dopo che lo stesso Oliva era subentrato a Gabriele Geretto (di cui era il secondo) a partire dalle terza giornata (dopo due sconfitte e l’eliminazione dalla Coppa). Toma (50 anni nato a Maglie) è stato giocatore nel Casarano di C1 ed ha già allenato a Taranto e Gallipoli (C2), Pisa (C1)  e Lecce (Lega pro) e pure a Casarano in D. È stato tecnico in seconda anche a Bari (con Antonio Conte) e Atalanta. Le dimissioni di Oliva sono arrivate domenica scorsa malgrado la prima vittoria della squadra (2—contro il Locorotondo) nel campionato regionale di Eccellenza.

by -
0 973

eugenio filograna sx casaranoCASARANO. Il Casarano calcio tenta la risalita nel campionato di Eccellenza (solo quattro pareggi nelle prime cinque giornate) e il presidente Eugenio Filograna chiama a raccolta i tifosi e gli sportivi rossoazzurri. L’incontro è previsto venerdì 24 ottobre, alle 19, presso la tribuna centrale dello stadio “Capozza”. Domenica prossima, alle 14,30, il Casarano incontrerà in casa il Sud-Est Locorotondo per la settima giornata d’andata.

by -
0 854
Nella foto il Casarano calcio - categoria juniores 2013-2014

Nella foto il Casarano calcio – categoria juniores 2013-2014

CASARANO. Il Casarano calcio sarà presente al “Memorial Totò Fitto”. Il trofeo è dedicato alla memoria di Salvatore Fitto, padre dell’onorevole Raffaele Fitto, cittadino magliese ed ex presidente della regione Puglia scomparso nel 1988 in seguito ad un incidente stradale. L’incontro tra Casarano Calcio e Antonio Toma Maglie si terrà presso lo stadio comunale “A. Tamborino Frisari” di Maglie con inizio alle ore 18.30

by -
0 713
Filippo Ciurlia e Gianni Pedone ritornati a "casa"

Filippo Ciurlia e Gianni Pedone ritornati a “casa”

CASARANO. È partita la nuova stagione sportiva del Casarano Calcio. La scorsa settimana il gruppo ha iniziato i lavori di preparazione agli ordini dello staff tecnico coordinato da Gabriele Geretto sul manto sintetico dello stadio “Basurto” di Racale. A disposizione del mister tanti prospetti interessanti e un gruppo di senior che può vantare esperienze importanti nei campionati dilettantistici. Eccezion fatta per qualche  giovane straniero fortemente voluto dal tecnico veneto, la squadra, a differenza dello scorso anno, è composta da tanti giocatori locali su cui spicca la presenza di due casaranesi doc.

Si tratta dell’esperto centrocampista classe ‘83 Filippo Ciurlia, il quale ha trascorso gran parte della sua carriera tra Eccellenza e Serie D con ottimi risultati, e dell’attaccante ’89 Gianni Pedone, ex Otranto che tra le altre ha vestito le casacche di Tricase, Maglie, Scorrano, Squinzano e Alliste/Felline. Un giusto mix per una squadra che, pur avendo l’obiettivo di creare una base solida per il futuro, potrebbe regalare delle soddisfazioni ai tifosi nel prossimo campionato d’Eccellenza a cui parteciperanno le “Serpi”. L’ipotesi ripescaggio in Serie D, infatti, è ormai tramontata come direttamente espresso dalle graduatorie finali emesse dalla Lega nazionali dilettanti. Sul fronte stadio “Capozza”, invece, le cose potrebbero risolversi presto, come auspicato dal direttore sportivo Fiorenzo Sarcinella: «È indispensabile la disponibilità dello stadio casalingo, sia dal punto di vista logistico, sia per i nostri tifosi. Ogni famiglia deve avere la sua casa e il “Capozza” è la nostra».

Voce al Direttore

by -
Ora che è passata la festa – giusta: logistica adeguata a compiti delicati e decisivi per il grado di vivibilità – possiamo tentare...