Home Tags Posts tagged with "Casarano"

Casarano

by -
0 1753

CASARANO – Si ridimensiona, a Casarano, la sosta con il disco orario in via Carlo Magno. L’ufficio Traffico del Comune torna, infatti, a regolamentare le aree parcheggio sulla strada che collega la concessionaria Renault alla stazione di servizio Eni uniformandola alle altre strade e piazze del centro. Per permettere un “costante ricambio” dei veicoli, vista anche la presenza di numerose attività commerciali, nell’area di parcheggio antistante l’omonimo condominio la sosta sarà possibili per il massimo di un’ora tra 9 e le 12.30 e tra le 16 e le 20, sempre nei soli giorni feriali. Viene dunque ad essere modificata la recente ordinanza che nell’istituire il disco orario lo estendeva dalle 9 alle 21.

CASARANO – Nuove avventure nel quarto appuntamento con il teatro per bambini a Casarano per la rassegna “Burattini in libertà”. Domenica 10 dicembre, alle 17.30, presso “La soffitta senza tetto” di via Delle Industrie 52 gli artisti “Micco e Macco” presenteranno, una storia che intreccia avventura e romanticismo, “Anìma”. Lo spettacolo è adatto ad un pubblico di bambini a partire dai 4 fino ai 10 anni (costo del biglietto 5 euro con prenotazione obbligatoria al n. 0833/513423). La rassegna si chiuderà con l’ultimo appuntamento domenica 17 Dicembre, con lo spettacolo “Fagiolino l’elfo postino”, sempre a cura di Micco e Macco. Intanto in libreria si respira aria di Natale: a partire dal 9 dicembre, tutti i pomeriggi di sabato saranno scanditi dalle note del maestro Lucia Melgiovanni, con musiche e canti di Natale. Inoltre la cassetta delle lettere di Babbo Natale raccoglierà i desideri dei più piccoli.

CASARANO – Torna a Casarano il tradizionale albero di Natale di piazza Indipendenza. La storica iniziativa (un tempo del Gruppo Filanto) viene proposta dall’azienda Leo Shoes. Il programma della serata è organizzato dall’Amministrazione comunale con la Pro Loco e la Coldiretti, in collaborazione con l’Istituto superiore “Rita Levi Montalcini” e i tre Comprensivi della città. L’accensione è prevista per le ore 19 accompagnata dalle note della “Corrado events” con lo spettacolo delle allieve della scuola “Studio danza”. Dalle 17 alle 20, sempre con partenza dalla “rinnovata” piazza Indipendenza, c’è pure il “Trenino di Babbo Natale”, per grandi e piccini. Non mancherà il mercatino natalizio e le degustazioni di prodotti loclai a cura della Coldiretti. Alla base dell’albero ci sarà pure la casetta di Babbo Natale allestita dal Fans Club Nomadi per coniugare al meglio lo spirito di festa con la solidarietà.

Sempre con il patrocinio del Comune, la locale associazione commercianti presenta altre due serate di festa. “Il Natale a Casarano” è l’iniziativa di “Casaranocittà” in programma nelle domeniche del 10 e del 17 dicembre. Nel corso della prima serata le principali piazze della città diventeranno iìun parco divertimenti per bambini con gli artisti di strada e le note di “Natale in Jazza”. Il 17, invece, spazio al “Live street music” con le sfide a colpi di note tra vari artisti: Carmy electric, Bauxite, Serena Serra, Stefamo Pellegrino e Sofia Rollo, Giusi Colì, Eleonora Carbone, Marcello Zappatore, Gabriele De Rosa, Vivaz, Paolo mele, Lulù e Giovanni Casto

Collepasso – Cosa c’entrano l’imparare a relazionare con gli altri, ad essere flessibili, a risolvere problemi, a controlare le emozioni e magari migliorare la propria dizione con due classi di un Professionale, indirizzo Servizi commerciali? Poco o nulla, apparentemente. Invece “così si possono acquisire le competenze chiave, come quella di entrare in rapporto cn gli altri, controllare i gesti e i movimenti del corpo, rivestire diversi ruoli”: così la sede distaccata di Collepasso del “De Viti De Marco” di Casarano, dirigente Marioa Grazia Cucugliato, ha varato questo progetto di alternanza scuola-lavoro, rivolto a due classi, la quarta e la quinta. Partner la compagnia teatrale “Giullare a Corte” di Collepasso, regista e tutor esterno Fabrizio Mastrogiovanni. Tutore interno, la professoressa Anna Lucia De Pascalis di Neviano, con la quale collaborano i colleghi Osvaldo Sabato che insegna Diritto, e Maria Luisa Imperiale di Educazione motoria.

Entusiasti i 25 studenti, sempre presenti al corso di 80 ore; qualcuno di loro si slascia sfuggire: “Molto meglio questo corso che andare in qualche azienda a fare fotocopie”. L’indirizzo di studi, del resto, punta a creare professionalità in ambito turistico, valorizzando ciò che questa terra offre, per cui “le competenze di fondo, insieme al controllo delle emozioni, alle attività sensoriali, alla capacità di relazionarsi accrescono l’autostima dei ragazzi e quindi anche la loro capacità di stare meglio nel mercato del lavoro in un’area a vocazione turistica”, come chiarisce la professoressa De Pascalis. Allora, vai con le tecniche per gestire il fiato, i giochi di ruolo, la dizione, la recitazione nel suo complesso. La prova del 9 è per il 20 dicembre con la presentazione del musical creato da loro e dalla compagnia teatrale, basato sul senso del Natale e dal titolo “Se fosse davvero Natale”.

CASARANO – Entrano nel vivo, a Casarano, i festeggiamenti in onore della Madonna Immacolata, nell’omonima chiesa di via Roma. Oggi, alle 19.30, si svolge il concerto di canti mariani a cura del Coro dell’Immacolata, con un repertorio che spazia dalla musica sacra del periodo classico alla produzione contemporanea. Nata nel 1967, la Schola Cantorum Maria Santissima Immacolata è attualmente composta da 25 componenti, accompagnati all’organo da Fabio Cavallo, sotto la direzione della maestra Antonella De Giorgi. I festeggiamenti culmineranno nella solennità dell’Immacolata di venerdì 8 dicembre, quando la messa sarà solennemente celebrata, alle 10, dal vescovo Fernando Filograna, alla presenza della confraternita. Alle 17 partirà la processione in onore della Madonna alla volta della chiesa madre, dove, alle 18, sarà celebrata un’altra messa solenne, questa volta con panegirico tenuto da don Marco Corvaglia (di Racale), da poco vicario parrocchiale della chiesa di S. Francesco d’Assisi di Nardò. Dopo la funzione, la statua sarà riaccompagnata processionalmente nella chiesa dell’Immacolata.

LECCE – L’“Etica del buonsenso” di Salvatore Primiceri viene presentato mercoledì 6 dicembre presso la sala “Mino Carbone” della libreria Adriatica di piazza Aymone a Lecce (Porta Napoli). Il saggio (pubblicato da “Primiceri editore”) ha ricevuto di recente la “Menzione d’onore” alla VII edizione del Premio letterario internazionale Montefiore. Di Casarano è l’autore, nato nel 1975 e cresciuto in Lombardia. Alla presentazione partecipano il giurista Salvatore Primiceri e gli avvocati Vincenzo Caprioli e Francesco Del Buono.

Gallipoli – Un Memorial in ricordo di Mario Russo, ex calciatore del Lecce e allenatore di Nardò e Casarano, stroncato da un malore improvviso nello scorso mese di giugno. Andrà in scena il prossimo 16 dicembre, a partire dalle ore 14, allo stadio “Antonio Bianco” di Gallipoli: in campo la squadra dell’Ordine degli Avvocati di Lecce del presidente Luigi Suez, la Nazionale Attori e la Salento Panathlon guidata da Lilli Russo – figlio del compianto Mario – e composta da ex autorità, ex calciatori, giornalisti e componenti dello staff delle compagini calcistiche del Lecce e del Gallipoli.

La squadra di calcio dell’Ordine degli Avvocati di Lecce è stata fondata nel 2014 da un gruppo di avvocati che hanno avvertito il bisogno di ispirarsi ad un progetto di vita fondato sulla solidarietà, sulla creazione e sul rispetto di un codice deontologico sportivo. Inoltre, fin dalla sua origine, la squadra collabora con l’Università del Salento e con la Figc dilettanti per promuovere in Italia e in Europa il motto “Io gioco legale”.

Il Memorial in ricordo di Mario Russo sarà anche volto al rispetto dei diritti dell’adolescenza e il ricavato del costo dei biglietti sarà interamente devoluto alla Caritas diocesana di Nardò-Gallipoli e al’associazione Cuore Amico. L’evento gode del patrocinio della Regione Puglia, della Provincia di Lecce e di molti Comuni salentini, fra i quali Gallipoli, Nardò, Galatone e Matino.

UGENTO. Eccelle in dolcezza, proprietà nutritive e fascino, soprattutto tra i più piccoli: miele in primo piano e successo assicurato per «Un giorno con la Regina» la manifestazione interamente dedicata all’apicoltura salentina, promossa dal «Centro di educazione ambientale Posidonia» di Ugento. Ieri sera, a Casarano, la consegna degli attestati della terza edizione dell’iniziativa, caratterizzata da percorsi sensoriali nelle produzioni di eccellenza di miele, workshop, laboratori didattici con gli alunni degli istituti comprensivi «Polo 1 e 3» di Casarano, «Polo 2» di Taurisano, «Italo Calvino» di Alliste e della scuola dell’infanzia paritaria «Santa Rita» di Ugento.

«Dobbiamo incentivarne il consumo sulle nostre tavole», commenta Mino Pierri, presidente del Cea Posidonia. «Abbiamo fatto grandi sacrifici per potenziare, ancor di più, le attività didattiche e di marketing del miele, convinti, come siamo, che sia un prodotto da valorizzare, partendo dagli studenti. Occorre acquisire, da parte di tutti, una maggiore consapevolezza dell’importanza delle api per l’ecosistema e per la nostra alimentazione».

CASARANO – Inaugurato il dipartimento di lingua e cultura cinese della scuola paritaria internazionale San Giovanni Elemosiniere a Casarano. Il dipartimento, che avrà l’obiettivo di promuovere l’intercambio linguistico-culturale tra Italia e Cina, è nato da una idea della direttrice della scuola, nonché responsabile dello stesso dipartimento, Lucia Saracino, che non ha lesinato sforzi per concretizzare questo ambizioso progetto, nel quale ha coinvolto la società Dante Alighieri, presieduta a livello locale da Fabio D’Astore, il Dipartimento di storia, società e studi sull’uomo dell’Università del Salento, diretto da Fabio Pollice, ed una rete di istituti scolastici. Il dipartimento è nato sotto i migliori auspici, come testimoniano la presenza alla cerimonia di inaugurazione di due esperti della sede centrale della Dante Alighieri, Edoardo Salamini e Aurora Tomasi, e la missiva con la quale il consigliere Luo Ping, dell’ufficio istruzione dell’ambasciata cinese in Italia, ha salutato la nuova istituzione. «A nome dell’ufficio istruzione dell’ambasciata della Repubblica Popolare Cinese in Italia – scrive Luo Ping – faccio i miei complimenti all’istituzione del dipartimento di lingua e cultura cinese nella prestigiosa Scuola paritaria internazionale San Giovanni Elemosiniere. Mi auspico che i corsi d’insegnamento di lingua e cultura cinese avranno grande successo con il sostegno e l’aiuto degli Istituti Confucio nelle sedi di Napoli e Roma. Il nostro ufficio presterà constante l’attenzione agli eventi che saranno organizzati dal dipartimento e che avranno la finalità di interscambio linguistico-culturale tra Italia e Cina».

CASARANO – Esordio stagionale casalingo per la Hope Casarano, alla sua prima volta in un campionato federale. L’appuntamento è alle 11 di domenica 3 dicembre, nel palazzetto dello sport di contrada Pietra Bianca, per la sfida al Carovigno. Dopo gli ottimi risultati dello scorso anno, quando la compagine casaranese è giunta alla finale regionale del campionato Csi, quest’anno, la Hope, presieduta da Tommaso Anastasia di Casarano, si presenta per la prima volta ai nastri di partenza del campionato di Prima divisione. E lo fa con le ambizioni di una società seria, che punta a valorizzare i giovani e a fare, entro i prossimi quattro anni, il salto di categoria. Salto che, secondo gli addetti ai lavori e guardando all’organico allestito, potrebbe giungere anche quest’anno. Del resto, la Hope è una fucina di talenti. Uno dei suoi ragazzi, Lorenzo Mezzina, dopo aver conquistato la C con il Nardò, ora milita in serie B. Si tratta, dunque, di una matricola che non farà il ruolo di semplice comparsa, con giocatori di serie B e C all’interno del proprio organico. La rosa, sotto la guida del capo allenatore Mimino Giaffreda di Parabita, è composta da Simone Acquaviva, Gabriele Campa, Paolo De Micheli, Gianluca Mezzina, Andrea Coco (Casarano), Antonio Giungato, Giovanni Lubello (Gallipoli), Agostino Giaffreda, Daniele Giaffreda, Gianni Giaffreda, Cristian Fracasso (Parabita), Enea Palma, Quintino Minonni (Taurisano), Stefano Ria, Francesco Ria (Collepasso), Stefano Bisconti (Monteroni), Alessandro Denuccio (Brindisi). «Siamo tutti fiduciosi – dicono i dirigenti – perché il progetto Basket e Casarano possano insieme portare grandi soddisfazioni a noi tutti. Siete tutti invitati al nostro debutto nel basket che conta. Il campionato federale sarà duro per tutti, ma noi siamo fiduciosi che il calore della nostra città possa portarci in alto».

Gianni Stefàno

CASARANO – Arrivano le deleghe per i consiglieri comunali a Casarano. A distanza di cinque mesi dal voto, il sindaco Gianni Stefàno ha deciso di attribuire specifiche competenze ai componenti della sua maggioranza. Come spiegato nelle premesse del decreto adottato il 24 novembre scorso, “il consigliere delegato ha compiti di studio analisi e verifica, con funzione esclusivamente propositiva e di consulenza. Non partecipa alle sedute della Giunta – se non autorizzato – e non può assumere atti di rilevanza esterna”. Otto i consiglieri delegati: Alessandro Antonaci (per viabilità e attuazione dei contratti), Fabiola Casarano (pari opportunità, pro loco e associazionismo), Giulia De Lentinis (attuazione del programma), Giovanni Ferrari (mobilità, rapporti tra Giunta e Consiglio, volontariato), Matilde Macchitella (infrastrutture sociali), Giampiero Marrella (organismo di gestione della crisi da sovraindebitamento), Gianluca Musca (legalità) e Aldo Torsello (politiche giovanili).

CASARANO – Due generazioni di donne a confronto per uno spettacolo teatrale che invita alla riflessione. L’appuntamento, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, è a Casarano venerdì primo dicembre, alle 18,30 presso l’Auditorium comunale di Casarano.  Il ritratto è quello realizzato da Cristina Comencini con la pièce teatrale “Due partite”, da cui è tratta l’omonima pellicola diretta da Enzo Monteleone nel 2009. L’evento rientra nell’ambito della rassegna teatrale “Colpi di genio” della Provincia di Lecce ed è organizzato dall’assessorato ai Servizi sociali del Comune in collaborazione con le associazioni “La Piramide” (di Taviano) e “Diversamente stabili”, che porta in scena le sue attrici, dirette da Antonio D’Aprile: Rossella De Vitis, Rita Saracino, Marialuisa Giorgetti, Filomena Duggento, Sara Pascali, Stefania Sammali, Valentina Protopapa, Paola Caputo. La pièce racconta il confronto fra due generazioni di donne. Madri, figlie e le loro “due partite” dentro e fuori il tavolo da gioco, attraverso il racconto di carriere mancate, matrimoni più o meno riusciti, amore ed emancipazione.

by -
0 2971

CASARANO – È allarme per la possibile presenza di esche avvelenate a Casarano, tra le contrade Casarani e Manfio. Qui, tra le strade Provinciali per Supersano e Ruffano (a nord della città) la scorsa settimana è stato segnalato il sospetto avvelenamento di due cani di razza meticcia. Tale possibilità è stata evidenziata dalla sede di Poggiardo del servizio veterinario della Asl, chiamato ad intervenire per recuperare le due carcasse. In attesa di conoscere l’esito delle analisi svolte dall’istituto Zooprofilattico di Campi Salentina, in un’apposita ordinanza, il sindaco Gianni Stefàno ha disposto che nell’area dove sono stati ritrovati i due cani morti sia presente un avviso con la scritta “Attenzione possibile presenza di esche avvelenate”. Alla Polizia locale il compito di indagare sull’accaduto mentre nel caso sia accertata la presenza di esche o bocconi avvelenati, sarà necessario provvedere alla bonifica della località interessata da sostanze tossiche o nocive.

CASARANO – Piazze a nuovo e pure a traffico limitato nel centro di Casarano. È quanto prevede l’Amministrazione comunale che in vista del completamento dei lavori di pavimentazione con il basolato nel cuore della città, ha già formulato “atto di indirizzo” per limitare la presenza delle auto una volta chiuso il cantiere. In sostanza, l’attuale Zona a traffico limitato prevista per la sola piazza Garibaldi è destinata ad allargarsi alle vicine piazze Indipendenza, d’Elia, Malta, San Giuseppe e San Giovanni. L’obiettivo è quello di “favorire un ritorno graduale e costante delle attività commerciali innalzando la presenza di cittadini in ore diurne e serali”. Sulla novità, illustrata già ai commercianti nel corso di un recente incontro in Comune, interviene l’Amministrazione comunale spiegando come ogni novità verrà adottata “dopo aver ascoltato tutte le esigenze della comunità e dopo aver coinvolto le parti sociali”. La Ztl dovrebbe entrare in vigore nelle ore serali, e magari nei giorni festivi, permettendo comunque il transito nelle altre fasce orarie. Ciò comporterà il ricorso al controllo elettronico degli accessi con l’installazione di un sistema di videocamere.

CASARANO – Giorgia Pino punta decisamente verso Sanremo. La 21enne cantante casaranese risulta, infatti, tra gli otto vincitori di “Area Sanremo”, la manifestazione che apre una corsia preferenziale per le serate finali della nota manifestazione canora nazionale. «Grazie al mio vocal coach Tony Frassanito , a Nicco Verrienti, Carlo Verrienti e Giulia Led Capone autori del brano, grazie a tutti», ha scritto sulla sua pagina facebook la Pino, già finalista nel 2014 al talent di Rai Due “The Voice”. Due sono ora i posti in palio per accedere alla Sezione Giovani del Festival 2018 e ciò avverrà il 15 dicembre nel corso di “Sarà Sanremo”,  in diretta su Rai Uno dal Padiglione di Villa Ormond a Sanremo. Il brano che le ha dato la vittoria ad Area Sanremo è stato scritto dai fratelli Carlo e Niccolò Verrienti e da Giulia Capone, autori casaranesi come Giorgia, già autori di canzoni per Emma, Chiara, Alessandra Amoroso e molti altri artisti.

CASARANO – Risonanza magnetica attiva (si spera) già da mercoledì 29 novembre e una scaletta per smaltire l’arretrato. La direzione generale della Asl Lecce ha elaborato il programma per affrontare l’emergenza  che si è venuta a creare al “Ferrari” di Casarano a causa del mancato funzionamento della macchina per la risonanza ferma da metà novembre (in queste ore si attende la sostituzione dello “scambiatore” necessario per il sistema di raffreddamento esterno). Una volta riattivata, l’orario di funzionamento della risonanza sarà prolungato sino alla mezzanotte dei giorni feriali  mentre per i festivi e nei fine settimana saranno previsti doppi turni di lavoro. Questo il piano d’emergenza elaborato dal direttore del Dipartimento diagnostica per immagini, Massimo Torsello, e dal direttore dell’unità operativa complessa di radiologia di Casarano, Giancarlo Morciano, per smaltire rapidamente la coda di utenti (circa 150) in attesa di poter svolgere l’importante esame.

Per il “Ferrari”, intanto, sempre in attesa che si possa concretizzare il “tavolo” promesso in Prefettura da Regione a Asl per tornare a valutare un “primo livello” da condividere con Gallipoli, c’è l’ipotesi della “Dea” di primo livello, ossia del Dipartimento di emergenza e accettazione, che, secondo il protocollo operativo, dovrebbe poter garantire, oltre alle prestazioni fornite dagli ospedali sede di Pronto Soccorso, anche le funzioni di osservazione e breve degenza, di rianimazione e assicurare interventi diagnostico-terapeutici di medicina generale, chirurgia generale, ortopedia e traumatologia, cardiologia con Terapia intensiva Cardiologia. «Mi sto battendo per ottenere questo per Casarano», ha affermato il presidente della Commissione regionale Sanità, Giuseppe Romano (Mdp), a margine della visita dei giorni scorsi presso la residenza socio-sanitaria assistenziale “Santa Rita” ad Alezio.

Si registra, intanto, il botta e risposta tra Cristian Casili e Sergio Blasi circa il nuovo ospedale del Sud Salento (progettato tra Maglie e Melpignano) per il quale il primo (consigliere regionale 5Stelle) ritiene  non vi siano le risorse (“come affermato dallo stesso governatore Emiliano nel corso dell’audizione in Commissione Programmazione e Bilancio) mentre il secondo (consigliere regionale Pd) smentisce tale ipotesi confermando, invece, il progetto. “Come previsto dal Piano di riordino ospedaliero adottato con regolamento regionale n. 7 del 10 marzo 2017 – afferma Blasi – sono previsti quattro nuovi ospedali in sostituzione dei presidi esistenti e per completare l’offerta ospedaliera nell’area in cui sono disattivati gli altri presidi”. Quandi, il nuovo ospedale del Sud-Salento, tra Maglie e Melpignano, porterebbe alla disattivazione dei presidi di Scorrano e Galatina.

CASARANO – Gianni Ferrari è il nuovo coordinatore cittadino del circolo di “Direzione Italia”. La nomina è giunta nel corso dell’ultima riunione del movimento politico che, a livello comunale, è espressione del sindaco Gianni Stefàno. «Si gettano così le basi per la costruzione di una struttura organica ed operativa che sappia coinvolgere tutti i cittadini, dall’espressione del mondo giovanile, del lavoro, delle professioni, fino all’associazionismo», fanno sapere da Direzione Italia. Ferrari, eletto consigliere comunale lo scorso 11 giugno con 201 preferenze nella lista personale del Sindaco, ringrazia per la nomina “tutti coloro che mi hanno appoggiato e che hanno pensato a me per questo impegno che cercherò di onorare ogni giorno. Ringrazio il coordinatore provinciale Antonio Gabellone  e tutti i componenti del coordinamento provinciale,  ringrazio soprattutto il sindaco Gianni Stefano, gli assessori e il gruppo consiliare per aver creduto in me”. Tra gli obiettivi prossimi quello di creare “un gruppo di lavoro” impegnato ad affrontare le diverse tematiche dell’azione amministrativa.

MELISSANO – Picchia il fratello per farsi dare dei soldi e viene arrestata. A sedare la violenta aggressione fisica, alle prime luci dell’alba di sabato 25 novembre a Melissano, sono stati i carabinieri della locale Stazione intervenuti nell’abitazione dove la 38enne Barbara Spennato, nata a Casarano ma residente a Melissano, poco prima delle 5 aveva aggredito con calci e pugni il fratello per costringerlo a consegnargli del denaro. Il malcapitato, comunque domiciliato altrove, ha subito escoriazioni multiple al collo ed al braccio destro con una prognosi di sette giorni, così come si legge nel referto della locale guardia medica. La donna, dopo essere stata condotta in caserma per le formalità di rito, è stata poi riaccompagnata presso la propria abitazione di residenza dove dovrà restare in regime di arresti domiciliari con le accuse di tentata estorsione e lesioni personali.

by -
0 2939

CASARANO – Il nuovo tratto della Circonvallazione di Casarano avanza e cambia la viabilità all’interno della città. Il responsabile dell’ufficio Traffico del Comune, architetto Francesco Longo, ha, infatti, emanato l’ordinanza la chiusura di via Pineta e di via Aldo Moro (la via vecchia per Matino), all’altezza dei punti in cui sono attraversate dalla nuova circonvallazione, rispondendo alla richiesta avanzata dal servizio Viabilità e trasporti della Provincia. Per questo la viabilità verrà deviata sulle nuove strade complanari, destinate a far mutare non poco le abitudini di residenti e automobilisti. Per raggiungere il quartiere residenziale di contrada Pineta (tra Casarano e Matino) non si potrà più, infatti, percorre la solita strada alla spalle dell’ospedale, ma solo la complanare destinata a girare intorno alla nuova rotatoria della circonvallazione per poi giungere al piazzale Don Tonino Bello (tra i carabinieri ed Eurospin). Simile la nuova percorrenza, seppur in direzione diversa, per l’interruzione sulla via vecchia per Matino (oggi via Aldo Moro) destinata sempre verso la nuova rotatoria. La variazione prevista per contrada Pineta (zona in larga parte nel territorio di Matino ma abitata da cittadini di Casarano), ha già provocato lo scontento degli stessi residenti che provarono, però senza esiti  (anche attraverso un comitato civico) ad ottenere una variazione al progetto della Provincia attraverso un ponte o un apposito passaggio pedonale su via Pineta per evitarne la definitiva chiusura.

Carabinieri Casarano

Casarano – Notte movimentata e molto sfortunata quella appena trascorsa per Salah Ghazy, 20enne di nazionalità marocchina. Intorno alle 0,30 l’uomo è stato trovato dai carabinieri a bordo di una Audi A2 non di sua proprietà. Accusato di tentato furto, il giovane dopo un breve inseguimento a piedi nella zona di via Carlo Magno è stato arrestato ma “ai domiciliari”, cioè con l’obbligo di non uscire dalla propria abitazione. Ma l’uomo non si è dato per inteso e dopo due ore circa a casa non c’era già più. I carabinieri dopo una breve perlustrazione lo hanno però rintracciato; anche in questo secondo caso Ghazy ha tentato di scappare ma senza successo. Con questa seconda “impresa” il 20enne si è guadagnato il carcere vero a Borgo San Nicola di Lecce.

CASARANO – Nuovo appuntamento con il teatro per bambini a Casarano con la rassegna “Burattini in libertà”. Domenica 26 novembre, alle 17.30, presso “La soffitta senza tetto” di via Delle Industrie 52 la compagnia barese “Madimù” manda in scena “Macchie di luna”, spettacolo per bambini a partire dai 4 anni (costo del biglietto 5 euro con prenotazione obbligatoria al n. 0833/513423).

CASARANO – Mercatino del riuso, sabato 25 e domenica 26, nel chiostro comunale di Casarano. In occasione della Settimana europea per la riduzione dei rifiuti, l’associazione “L’astronave verde” di Casarano, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale, organizza la manifestazione “Rreuse: mercatino del riuso” attraverso incontri , laboratori e workshop. “L’obiettivo – affermano i promotori – è sensibilizzare alla cultura del riuso e del riciclo creativo, dando nuova vita a quegli oggetti che restano inutilizzati e stipati in garage o in soffitta. Un oggetto che non si utilizza più può essere utile ad altri, permette di risparmiare e sensibilizza nei confronti dei problemi ambientali in quanto il riciclo porta ad una riduzione della quantità di rifiuti prodotti”. All’evento (sabato dalle 16 alle 20, domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20) parteciperanno i privati, gli hobbisti e gli artigiani con le loro creazioni artistiche. Sarà presente anche una nutrita delegazione di radioamatori e “CB”, da sempre attenti al recupero delle radio, così come di altre attrezzature elettroniche. Questo il programma: sabato alle 16 l’apertura con il sindaco Gianni Stefàno e, a seguire, il compostaggio (17), il lievito madre (18) e la stampa 3D (19). Domenica il mercatino del riuso con la cartapesta (alle 10), vendere on line in sicurezza (11), rigenerazione del Pc (17), Linux e il software libero (18) e in conclusione (19) il meeting con la delegazione locale di Legambiente.

CASARANO – Un torneo di burraco per aiutare chi ha bisogno. Si svolge domenica 26 novembre a Casarano un torneo di burraco organizzato appositamente per sostenere le attività della Casa famiglia Serve del Cenacolo. L’appuntamento è fissato per le ore 17 nella sede di via Tagliamento. Sarà possibile iscriversi a partire dalle 16.30 di domenica. La quota di partecipazione è di 15 euro a persona. Il ricavato sarà interamente destinato ai bambini ospiti della casa famiglia e alla mensa dei poveri, anch’essa gestita dalle suore Serve del Cenacolo nella struttura di via Tagliamento. Si tratta di un momento di divertimento e condivisione non fine a se stesso, ma finalizzato a sostenere chi, per vivere dignitosamente, ha bisogno dell’aiuto e del sostegno di tutti.

CASARANO – Ripartono da un bunker le indagini sull’omicidio di Augustino Potenza e sulla “mala” a Casarano e dintorni. La scoperta fatta giovedì scorso dai carabinieri promette di squarciare veli e segreti (magari già nei prossimi giorni) dietro l’esecuzione dell’uomo, ritenuto a capo di un sodalizio criminale, “fatto fuori” il 26 ottobre 2016 da due sicari in moto, nel parcheggio del centro commerciale. A distanza di 13 mesi da quella sera, i militari hanno perquisito a dovere l’abitazione appartenuta al padre di Potenza ( e usata dallo stesso Augustino) certi di trovare quel che cercavano: un nascondiglio, un vero e proprio bunker, celato dietro un muro nel vano sottoscala, con un meccanismo di apertura camuffato (proprio come nei film). Un posto dove nascondersi, vista la presenza di un letto. Da chi lo sospettano già gli inquirenti, che lo scorso maggio collegarono l’operazione “Diarchia”, che portò all’arresto di 14 uomini (sei dei quali di Casarano), ai traffici di droga e altri affari “poco leciti” (ma ben camuffati) condotti dallo stesso Potenza con il suo ex sodale ed amico Tommaso Montedoro (arrestato pure lui). Un’organizzazione ramificata nel territorio, capace di controllare affari e investimenti tra Casarano, MatinoParabitaRuffanoSupersano e Taurisano, ma pure con puntate importanti a Lecce e Gallipoli (nel filone droga & discoteche). L’esecuzione a colpi di kalashnikov di un anno fa non è stata (ancora) imputata a nessuno degli arrestati ma restano innegabili (anzi documentati) i contrasti tra Potenza e Montedoro. Per affermare la propria supremazia, il “nuovo” gruppo criminale avrebbe pure provato ad eliminare Luigi Spennato davanti alla sua abitazione in contrada Campana, la sera del 28 novembre dello scorso anno. Sempre in zona, a fine giugno i carabinieri ritrovarono un kalashnikov, un fucile calibro 12 ed una carabina (avvolti in un cellophane) nascosti tra le pietre di un muretto a secco. Altra esecuzione “programmata”, ma poi sventata proprio dagli arresti dell’operazione “Diarchia”, quella a carico di Ivan Caraccio, ritenuto “non più affidabile”. Fili, e personaggi, che cercano un ruolo preciso all’interno di un puzzle in larga parte già delineato dagli inquirenti.

CASARANO – Il quartiere Mammarao centro di cultura e di promozione sociale. Martedì 21 novembre a Casarano, l’ente Santa Cecilia, capofila del progetto “Vivaio Mammarao” finanziato dalla Fondazione con il Sud allo scopo di trasformare una discarica a cielo aperto in un giardino sociale, ha voluto celebrare la Giornata internazionale dei diritti dei bambini e la Giornata nazionale dell’albero proprio nel quartiere. Si è molto insistito sulla valenza pedagogica e sociale del gioco, che è ancora più divertente se condiviso, rompendo, così, il perverso potere di isolamento dei dispositivi digitali. «Abbiamo trascorso – dicono gli organizzatori – una mattinata di straordinaria profondità. Abbiamo voluto valorizzare due protagonisti essenziali per il progetto Mammarao e per l’intera umanità: i bambini e gli alberi. Con i bambini abbiamo riflettuto, divertendoci, su tre diritti fondamentali: la famiglia, il gioco e lo studio. Poi, dopo una gustosissima colazione nei giardini di Mammarao, abbiamo piantato i nostri primi sei alberi, battezzati “Alberi dei diritti dei bambini”. Un grazie particolare ai tre Poli di Casarano che hanno lavorato in sinergia e all’unisono per realizzare questa attività. Abbiamo toccato con mano che i nostri Istituti Comprensivi hanno docenti e dirigenti di eccellenza. Un grazie, infine, alle educatrici della “Soffitta senza tetto” che hanno ideato i laboratori e le attività della mattinata».

Voce al Direttore

by -
Ora che è passata la festa – giusta: logistica adeguata a compiti delicati e decisivi per il grado di vivibilità – possiamo tentare...