Home Tags Posts tagged with "Casa delle Agriculture Tullia e Gino"

Casa delle Agriculture Tullia e Gino

Castiglione d’Otranto (Andrano) – Ritorno alla terra, ritorno alle tradizioni: è un inno alla natura, ai saperi antichi e all’ecosostenibilità la Notte Verde, che quest’anno giunge alla sua settima edizione: l’appuntamento è per venerdì 31 agosto, ma già le giornate precedenti l’evento – il 28, 29 e 30 – saranno ricche di iniziative, laboratori e dibattiti.

Curata dall’associazione Casa delle Agriculture Tullia e Gino e dalla cooperativa Casa delle Agriculture, con il patrocinio del Comune di Andrano e in collaborazione con Salento Km0, Free Home University, Gus e Parco Regionale Costa Otranto – S. Maria di Leuca, la Notte Verde vede la direzione artistica di Donato Nuzzo, presidente della cooperativa Casa delle Agriculture.

La marcia del seme – Ad aprire l’edizione 2018 è la marcia del seme, che è partita da Melpignano nella mattinata di martedì 28 agosto e vedrà un gruppo di camminatori muoversi per tre giorni su un percorso di circa 50 chilometri, portando con sé i semi, considerati simbolicamente embrione di tutte le potenzialità che il Salento custodisce. La marcia raggiungerà il faro di Punta Palascià, a Otranto, nella serata di martedì, e da lì ripartirà all’alba di mercoledì 29, verso la seconda tappa che porterà al  Centro Canali di Ortelle. La mattina del 30 agosto i camminatori si rimetteranno poi in marcia, per arrivare a Castiglione in serata (ore 19, in zona Trice). Ad accompagnare la marcia del seme, in tutte e tre le giornate ci saranno visite guidate e degustazioni alla scoperta della cultura culinaria di contadini, massaie e pastori.

Preludi alla Notte Verde: gli eventi dal 28 al 30 agosto – Laboratori nel pomeriggio, dibattiti in serata: si organizza così il ricco calendario di appuntamenti che anticipano la Notte Verde. In tutte e tre le giornate dei preludi (dalle ore 18,45 alle 20,45) si terranno il laboratorio di rural street art (presso il Parco Renata Fonte) e quello di scrittura e lettura rurale (“Parla come mangi”, a cura di Luisa Ruggio. Costo totale 20 euro, info al 348.5649772). Martedì 28 ci saranno inoltre i laboratori sulla cosmesi casalinga (euro 10, info al 335.6487504) e sulla costruzione di un’altalena in canne di bambù; mercoledì 29, invece, in programma laboratori sui rimedi della tradizione erboristica (euro 10, info al 335.6487504) e sulla costruzione di un’arnia; infine, giovedì 30 appuntamento con i laboratori sulle piante officinali mediterranee (euro 10, info al 335.6487504) e sul mais macinato a pietra naturale.

I dibattiti – Le serate dei preludi alla Notte Verde saranno anche momento di discussione sui temi chiave della manifestazione. Martedì 28 agosto tre gli appuntamenti: alle ore 21 lectio magistralis del prof. Michele Carducci su “Il diritto al cibo come strumento di democrazia”; alle 21,30 dialogo su “Cerealicoltura di qualità: il futuro è nelle spighe antiche”, con Gabriele Bindi e Francesca Casaluci; alle 22,30 proiezione del film “Vento di Soave”, alla presenza del regista Corrado Punzi. Mercoledì 29 (ore 21) Paola Zappaterra, Silvia Innocenti e Valentina Avantaggiato discutono di “Economia del cibo come infrastruttura del territorio”; a seguire (ore 22,30) lo spettacolo “Muttura”, sul tema dei rifiuti interrati nel nostro territorio. Nell’ultima serata dei preludi, giovedì 30, Patrizia Gentilini e Nico Catalano discutono di “Pesticidi, bando alle ciance: rischi sanitari e alternative per la fertilità” (ore 21), per poi lasciare spazio (alle 22,30) al concerto “Canti di terra e di lotta”.

Venerdì 31 la Notte Verde – Ogni angolo di Castiglione ospiterà mercatini ed eventi, con le strade che proporranno allestimenti, iniziative ed esposizioni a tema: ci saranno la via degli asini e del turismo sostenibile, della canapa, dell’artigianato, della biodiversità, dell’agricoltura naturale e dei coltivatori di cambiamento (con le antiche varietà di semi e le loro storie). Dalle 20 all’1 si terranno poi le visite guidate al mulino di comunità, e non mancherà la musica, con i concerti di Ciccio Zabini, Luca Ferraris, Giaspis, Luigi Botrugno, Eleonora Carbone, Les Trois Lézards, P40 e Accademia Folk. Altri appuntamenti saranno l’inaugurazione della collezione di arte muraria “Contadini di tutto il mondo, unitevi!”(ore 19,15, Parco Renata Fonte) e alle 20,30 il dibattito “Le nuove vie della restanza. Territorio, economie rurali, alleanze di comunità”, con il presidente onorario della Notte Verde 2018 Angelo Salento, e il prof. Alberto Magnaghi.

Per finire, dalle 3 di notte tutti muniti di guanti, sacchi e palette per “L’alba pulita” che libera il territorio dai rifiuti. Ulteriori info sul programma al 348.5649772.

 

 

 

Voce al Direttore

by -
Attività produttive, turismo e ambiente in Puglia tra libera iniziativa economica e percorsi di sviluppo sostenibile: questo il tema scelto dall'Ordine dei commercialisti e...