Home Tags Posts tagged with "carmine tundo"

carmine tundo

Cursi – Quarta edizione del Festival della Sostenibilità e delle Relazioni “Corte in festa”, a Cursi domenica 22 luglio. L’evento è organizzato dall’associazione Oikos Sostenibile, nell’ambito del progetto “Parco senza confini”.
Arte, cultura, musica, artigianato, agricoltura, trekking urbano e passeggiate naturalistiche dal pomeriggio, alle ore 18 (per info e prenotazioni 347.0379579).
Alle 19 prenderà forma la performance dell’artista Guendalina Salini. Alle 19.30 in piazza Pio XII presentazione del progetto “Parco senza confini”, che ha come obiettivo la creazione di un sistema di sviluppo e occupazione giovanile. A illustrarlo nel dettaglio nel corso della tavola rotonda saranno la  project manager Vittoria De Luca e il sindaco di Cursi  Antonio Melcore. Interverranno anche Katia Manca, operatrice culturale e fondatrice di Oikos Sostenibile, che presenterà il marchio di qualità; e Luigi Manca, presidente di NextTab, che  parlerà delle residenze artistiche che saranno attive già da lunedì 23 luglio nelle Cave di Cursi.

Il progetto “Parco senza confini” – Capofila è l’Ecomuseo della pietra leccese, partner Istituto di Culture Mediterranee; Agenzia per il Patrimonio Culturale Euromediterraneo; Sourceland società cooperativa; Accademia del Rinascimento Mediterraneo; Amici dell’Olivo secolare del Salento; Oikos Sostenibile; NexTab-Laboratori d’Arte e Architettura.
«L’obiettivo prioritario – spiega Vittoria De Luca – è legato allo sviluppo di un’area interna, quella idruntina, dalle grandi potenzialità, attraverso la definizione e la formazione di nuove professionalità. In un contesto di disoccupazione giovanile in crescita, la risposta può venire dall’arte, dall’ospitalità e dalla cultura, soprattutto se articolati secondo i tre archetipi principali di questo territorio, cioè la pietra, l’ulivo e gli ecosistemi naturali. Il vero valore aggiunto di “Parco senza confini” sta nei giovani under 35, che prima l’hanno pensato e ora lo stanno realizzando. Il progetto è anche l’occasione per l’Ecomuseo della Pietra Leccese, ente capofila, di rilanciare la sua attività ormai ventennale».

Sviluppo locale che parte dai giovani – Anche il sindaco di Cursi, Antonio Melcore, pone l’accento sui giovani: «”Parco senza confini” rappresenta l’opportunità concreta di uno sviluppo locale che parta realmente dai giovani, dal loro rapporto diretto con la cultura, con il territorio e la sua identità. Può essere la base di una nuova imprenditorialità giovanile che guardi a questo entroterra del sud e alla sua gente come speranza e occasione».
Quindi opportunità lavorative legate alla promozione di nuovi modelli di ospitalità, della cultura agricola ed enogastronomica con la creazione di marchi di qualità, della diffusione del sistema eco-museale coniugando archeologia, architettura, arte, natura e paesaggio.

Cinema e musica – A conclusione del festival, alle 21,30 presso Palazzo De Donno la proiezione del film “Vento di soave” di Corrado Punzi, vincitore del premio della giuria al prestigioso “Hot Docs Canadian International Documentary Festival” 2018 di Toronto. Posti limitati, info e prenotazioni al 393.895616495.
Alle 23, invece, c’è il concerto del cantautore Mino De Santis (di Tuglie); e alle 24 si esibirà La Municipàl, per un pop raffinato e melodico proposto dal duo pugliese Carmine Tundo e Isabella Tundo.

GALLIPOLI. “Essenza perfetta” è l’album d’esordio del duo salentino “Mutante”, formato nel 2011 da Valentina Grande, voce, e del gallipolino Aldo Natali, produttore e chitarrista, (foto) noti tra l’altro per essere arrivati in finale a Musicultura nel 2013 con il singolo “In dono”. «La presentazione del disco -spiega Valentina Grande – è prevista per il 6 novembre. “Essenza Perfetta” è la natura di questo disco, che risiede tutta nel concetto di costante trasformazione e di rinascita. Esistere è cambiare, cambiare è maturare, maturare è continuare a creare se stessi senza fine». E continua: «L’album è alimentato da un sound nuovo ed eclettico, che poggia le sue basi sull’elettronica, arricchita dall’eleganza di una vocalità versatile, che affonda le sue radici nel jazz costruendo arabeschi di un suono particolare, spinto agli estremi, sia dal punto di vista degli arrangiamenti che della struttura, che si accompagna a un’attenta cura per i testi, scritti in italiano, incentrati sull’uomo e le sue piccole e grandi difficoltà, sui dilemmi dell’essere e la positività di una forza motrice che tutto risolve». Il disco è prodotto da Paolo Del Vitto per la Rivolta Records con il sostegno di Puglia Sounds Records. Da qualche giorno è invece online il nuovo singolo “Nel Blu”, scritto dal cantautore Carmine Tundo.

Voce al Direttore

by -
Una buona fetta dell'impegnativa torta chiamata turismi (balneare, religioso, culturale, giovanile, ambientale, crocieristico...) è stata riservata l'altra sera a Gallipoli, durante un'assemblea plenaria, al...