Home Tags Posts tagged with "Carlo Michele Schirinzi"

Carlo Michele Schirinzi

Acquarica del Capo – Sabato 11 agosto, alle ore 21 in piazza San Carlo, appuntamento con la seconda edizione del “Premio Giunco”, promossa dall’Assessorato alla Cultura, e curata dal Balletto del Sud e dall’associazione “Fili di giunco”. Madrina e conduttrice dell’evento sarà la giornalista Rai Rosanna Cancellieri.

Nel corso della serata si esibiranno i danzatori del Balletto del Sud, sotto la direzione artistica di Fredy Franzutti, fondatore dello stesso Balletto, coreografo e regista di eventi Rai dedicati alla danza: sul palco saliranno – fra gli altri – i primi ballerini Carlos Montalvan e Nuria Solado Fuste, la cantante Domy Siciliano, il flautista Emanuele Cacciatore, il chitarrista Francesco Silvestri, l’Hungarian international Orchestra, gli attori Andrea Sirianni e Cinzia Leone.

Protagonista l’artigianato del giunco – Simbolo della tradizione acquaricese, l’arte della lavorazione del giunco si è oggi trasformata in moderno design sempre più apprezzato nelle fiere e nei mercati internazionali: è il caso, ad esempio, delle creazioni di Marzia De Milito e della linea di moda lanciata a Montecarlo della stilista Anna Siciliano. Per preservare e valorizzare questa preziosa arte, il Comune di Acquarica ha realizzato qualche anno fa la monografia “Trame di giunco e di memoria”, a cura di Francesca Ruppi e pubblicata in collaborazione con Orto Botanico dell’Università del Salento, Provincia di Lecce, G.A.L. Santa Maria di Leuca e Cooperativa Cartagine Multiservizi. In allegato al volume c’era poi il cortometraggio “Natura morta in Giallo”, del regista acquaricese Carlo Michele Schirinzi. L’assessore Giacomo Palese riassume il senso dell’evento: “Una manifestazione di cui ci sentiamo orgogliosi, e con la quale intendiamo rendere omaggio alle lavoratrici di giunco di ieri e di oggi. Una storia sociale ed economica – custodita nel Museo del Giunco, presso il Castello Medievale – che intendiamo perpetuare attraverso la promozione di un artigianato di qualità”.

Il premio – Mario Stendardo, presidente dell’associazione “Fili di Giunco”, spiega: “Il premio giunco 2018 sarà assegnato a una personalità di cultura, spettacolo o scienza che si è particolarmente distinta per il legame con il territorio salentino. Il premio è realizzato interamente in giunco e simboleggia la tradizione dell’artigianato acquaricese, purtroppo sempre più rara, nonostante sia tra le eccellenze riconosciute del Salento”.

 

ACQUARICA DEL CAPO. Grande successo del regista acquaricese Carlo Michele Schirinzi (foto) a Torino per la proiezione del suo primo lungometraggio “I resti di Bisanzio”. L’opera del regista salentino è stata tenuta a battesimo nel Cinema Centrale in Via Carlo Alberto, nell’ambito della rassegna “Invisibili province”. Docente di “Installazioni multimediali” presso l’Accademia di Belle Arti di Lecce e di “Digital video” presso quella di Foggia, Schirinzi ha partecipato a mostre ed a festival internazionali dedicati alla sperimentazione del linguaggio digitale, ricevendo premi e riconoscimenti di prestigio (tra gli altri il Premio Shortvillage alla 40^ Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro; con  “Notturno Stenopeico” vinse come miglior film il 27° Torino Film Festival, ricevendo il 1° Premio al 10° Festival del Cinema Europeo). Il suo lavoro più recente, appunto “I resti di Bisanzio”, è stato l’unico film italiano  in concorso alla Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro. Nonostante la sua sia proiettata in una dimensione a-geografica Schirinzi rimane legato al suo Salento dove, come ha dichiarato, ha trovato “gli spazi giusti e le giuste comodità”.

Voce al Direttore

by -
Attività produttive, turismo e ambiente in Puglia tra libera iniziativa economica e percorsi di sviluppo sostenibile: questo il tema scelto dall'Ordine dei commercialisti e...