Home Tags Posts tagged with "capitano donato cazzato"

capitano donato cazzato

ACQUARICA. Sabato 16 settembre, alle  ore 16.30, nella sala consiliare “Falcone e Borsellino” di Acquarica del Capo,  sarà presentato il libro “Capitano Donato Cazzato, partigiano acquaricese”  di Tommaso Coletta. Il volume ricostruisce gli eventi della Resistenza ferrarese che ebbe tra i protagonisti la figura del capitano Cazzato, avvalendosi delle testimonianze dei familiari, come  il fratello Giuseppe e il nipote Antonio Cazzato. La pubblicazione è dedicata al partigiano che, insieme all’amico e compagno d’armi Paolo Cofano originario di Salice Salentino, combatte’ a Ferrara contro il regime fascista. Giovanissimo, Donato Cazzato  viene chiamato alle armi per la campagna di Grecia; ritornato in patria, dopo varie destinazioni, viene inviato a Ferrara. Dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943, l’ufficiale e il suo amico decisero di combattere per la libertà dell’Italia e si arruolarono tra i partigiani. Il 20 agosto del 1944, all’età di 22 anni, fu torturato e fucilato dai fascisti insieme a otto patrioti all’interno della Certosa di Ferrara. «Così si conclude la vita di un figlio del sud, morto per la libertà dell’amata patria – scrive il nipote  Antonio Cazzato – che sempre ha servito con onore, sia quando indossava la divisa dell’esercito Italiano e sia quella dei partigiani». L’idea di realizzare l’opera ha radici nell’infanzia dell’autore che all’epoca provava ammirazione per il fatto che l’amico Antonio Cazzato abitasse in una via che portasse il suo cognome, dedicata appunto allo zio partigiano. “Quei frammenti di ricordi  sono riemersi durante la stesura del mio precedente lavoro dedicato ai soldati acquaricesi caduti nella Prima guerra mondiale».

Ad introdurre l’incontro sarà il sindaco di Acquarica del Capo, Francesco Ferraro, l’on. Rocco Palese e il sindaco di Salice Salentino, Tonino Rosafio. Interverranno inoltre Maurizio Nocera dell’Associazione nazionale partigiani d’Italia (Anpi) di Lecce, Marco Ascanelli dell’Anpi  di Ferrara; Attanasio Cofano, fratello di Paolo Cofano, Antonio Cazzato, nipote del protagonista del libro; Vito Antonio Leuzzi, dell’Istituto pugliese di Storia dell’antifascismo e dell’Italia contemporanea di Bari e Antonella Guarnieri, responsabile del Museo del Risorgimento e della Resistenza di Ferrara.

Voce al Direttore

by -
Ora che è passata la festa – giusta: logistica adeguata a compiti delicati e decisivi per il grado di vivibilità – possiamo tentare...