Home Tags Posts tagged with "cantine bonsegna"

cantine bonsegna

Nardò – Come ormai da diversi anni, anche la città di Nardò ha avuto un ruolo da protagonista dal 15 al 18 aprile a Verona, nella 52esima edizione di “Vinitaly”, la più grande manifestazione dedicata al mondo del vino, con l’azienda vitivinicola “Cantine Bonsegna”, dell’imprenditore neretino Alessandro Bonsegna. Con all’attivo più di 150mila bottiglie all’anno, Cantine Bonsegna imbottigliano dal 2000 e dal 1964 il loro fiore all’occhiello è il “negroamaro primitivo”. “Siamo alla nostra sedicesima partecipazione al Vinitaly – commenta Bonsegna – il nostro modesto stand è ben inserito all’intero del padiglione della Puglia, che con il passare del tempo è riuscito pian piano ad incorporare al suo interno circa 200 stand, provenienti dall’intera regione”.

“Cantine Bonsegna, ogni anno che passa, nonostante le difficoltà del caso ed i sacrifici, prende parte alla manifestazione con grande entusiasmo e con la voglia di farsi conoscere al di fuori del nostro territorio, e con prodotti della nostra terra. La nostra clientela nelle prime edizioni non eccelleva per numero, ma con il passare del tempo è cresciuta sempre più, arrivando a toccare anche diverse parti del mondo, come il Canada ad esempio”, afferma Bonsegna mettendo in risalto tutti i risultati ottenuti, anche se “i riconoscimenti, pur prestigiosi e graditi, rimangono fini a se stessi. La gratificazione derivante dal lavoro svolto, dalla passione e l’impegno messi in campo, sono alla base di tutto”, conclude.
AT

Nardò – Le strade del vino portano lontano, ora più che mai dal momento che la parola “enoturismoè entrata nel quadro legislativo italiano, attraverso un emendamento inserito nella Legge di Bilancio approvata dalla commissione Bilancio del Senato, che ne riconosce lo status giuridico-fiscale. Si parlerà proprio dell’importanza strategica e innovativa dell’enoturismo venerdì 19 gennaio a partire dalle ore 20 presso le storiche cantine Bonsegna, a Nardò, nell’incontro pubblico promosso dal consigliere comunale Lorenzo Siciliano, in collaborazione con Movimento Turismo del Vino Puglia e Assoenologi Puglia. Le due associazioni figurano nella squadra che ha portato al raggiungimento del traguardo, per cui è stato determinante il lavoro del senatore Dario Stefàno (capogruppo in Commissione Agricoltura di Palazzo Madama e primo firmatario dell’emendamento). Assieme a Stefàno, presente a Nardò, interverranno Vittoria Cisonno, direttore Movimento Turismo del Vino Puglia, Massimiliano Apollonio, Presidente Assoenologi Puglia, il consigliere comunale Lorenzo Siciliano.

PRESENTAZIONE BONUSO2SALVATORE BONUSONardò. Una cerimonia privata, alla quale si accedeva per invito, nei locali delle “Cantine Bonsegna” di via Volta: così la Fondazione Terra d’Otranto il 23 agosto scorso ha voluto rendere omaggio a Salvatore Bonuso (foto), tipografo neretino scomparso a 69 anni nell’agosto 2014. Per ricordarlo è stata presentata una pubblicazione curata da Marcello Gaballo, “Nardò e i suoi. Studi in memoria di Totò Bonuso”. Un ricordo, quello di Bonuso, ancora vivo nella città, almeno a giudicare dalla sala gremita. Non sono mancati all’appuntamento, oltre a tanti vecchi amici, anche Cosimo Durante, Lucio Tarricone e l’avvocato Pippi Bonsegna.

Il volume, che non è in vendita, si apre con la presentazione di Luciano Tarricone. Proprio quest’ultimo faceva stampare da Bonuso quella che probabilmente può essere considerata l’esperienza editoriale più longeva della città: “La Voce di Nardò”, storico periodico cittadino nato alla fine degli anni Settanta e guidato dallo stesso Tarricone. Le 400 pagine che compongono il volume raccolgono saggi di Francesco Giannelli, Armando Polito, Maurizio Nocera, Gian Paolo Papi, Giuliano Santantonio, Fabrizio Suppressa, Paolo Giuri, Giovanni De Cupertinis, Marcello Gaballo, Stefano Tanisi, Alessandra Guareschi, Alessio Palumbo, Elio Ria, Maurizio Geusa, Pino De Luca, Letizia Pellegrini, Massimo Vaglio, Valentina Esposto, Daniele Librato, Mino Presicce e Pippi Bonsegna.
L’opera è distribuita nelle principali biblioteche italiane e nei prossimi giorni sarà reperibile anche nelle biblioteche cittadine.

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...