Home Tags Posts tagged with "campionato italiano vele d’altura"

campionato italiano vele d’altura

by -
0 656
Gallipoli. Sfreccieranno fino al 19 febbraio nelle acque antistanti la città di Gallipoli le imbarcazioni iscritte alla seconda parte del Campionato invernale vela d’altura del Salento. In programma l’ottava e nona prova della categoria crociera regata (bastone) e la quinta prova della categoria diporto. La fase precedente si è svolta a cavallo di fine novembre- prima di dicembre con una ventina di imbarcazioni.

Il Comitato organizzatore è composto dal Circolo Vela Marina di Lecce, presieduto da Paolo Mercurio, in collaborazione con l’Istituto tecnico nautico “Amerigo Vespucci” di Gallipoli, il Circolo della Vela di  Gallipoli. Il Comitato si avvale della collaborazione di Club Bellavista, Caroli Hotels, Valeria Montefusco, Guardia Costiera Capitaneria di Porto Gallipoli, Sea Inside, Assonautica Provinciale Lecce, Ship leader, Marina Yochting Portolano e Caporais cantiere nautico.

Due le partenze separate  per ogni giornata: per le imbarcazioni che parteciperanno al percorso a bastone e quelle partecipanti alla prova costiera con i percorsi stabiliti dal Comitato Organizzatore. Il Campionato verrà considerato valido con  almeno tre prove disputate. È ammessa l’iscrizione alle singole manifestazioni entro le ore 18 del giorno precedente la prima prova della manifestazione alla quale si intende partecipare, presso il Circolo Organizzatore, versando la quota di Euro 60.

Tutti i concorrenti dovranno, inoltre, essere in possesso della tessera della Federazione italiana della vela (Fiv) ed essere in regola con le prescrizioni sanitarie.

Gli armatori sono tenuti a presentare all’atto dell’iscrizione il certificato di stazza della propria imbarcazione, le tessere Fiv del proprio equipaggio e l’assicurazione Rct.

Per motivi organizzativi, è obbligatoria la prenotazione; per informazioni chiamare al  numero 349/5743456.

by -
0 819

Uno scatto dei regatanti nella gara del 4 dicembre scorso, con sullo sfondo Gallipoli

Gallipoli. Ancora una volta Gallipoli non smentisce la sua fama di patria del vento e regala a tutti gli equipaggi del I° Campionato invernale del Salento una bellissima giornata di vela, nella quarta ed ultima tappa di vela d’altura.

Dopo il briefing mattutino durante il quale il comitato organizzatore (circolo della vela marina di Lecce in collaborazione con Istituto tecnico nautico “A.Vespucci ” di Gallipoli e circolo della vela Gallipoli) ha avuto la visita del presidente dell’VIII Zona Fiv, Raffaele Ricci, gli equipaggi sono scesi in acqua pronti a sfoderare le loro migliori prestazioni, considerando gli esigui distacchi in classifica per i primi posti nelle due categorie Crociera/Regata e Diporto. Le procedure per la partenza sono state curate ancora una volta da un “giovanissimo” e collaudato comitato di regata, agli ordini del presidente tarantino Marco Strazzeri.

Per la classe diporto “Nibbio” (Carratta) e “3Menda” (Montinari) sono distanti solo un punto in classifica generale. Per la classe Crociera/Regata invece la battaglia per il primo posto è tra il Dufour 40 Mod. “Costa del Salento” (Totisco) e l’X-35 “X-Lion” (Pellè); a fare da terzo incomodo il Millennium 40 “X-MAS” (Bizzarro), che per l’occasione sfoggia un equipaggio fortissimo con al timone l’ottimo Giuseppe Miglietta coadiuvato alla tattica dal plurititolato Paolo Montefusco. L’intensità del vento è stata di  8 nodi nella giornata decisiva.

Le classifiche provvisorie delle prime quattro giornate con uno scarto per la classe Crociera/Regata recitano: primo posto ad 8 punti per “X-LION” del tarantino Leone Pellè, seguito a soli 2 punti di distanza da “Costa del Salento” dell’inossidabile Vante Totisco e al terzo posto avendo disputato solo due delle tre giornate di regate “X-MAS” di Antonio Bizzarro che sicuramente dirà la sua nella seconda tranche del campionato.

Per la classe diporto invece al comando troviamo “3Menda” con a bordo Ines Montefusco, al secondo posto l’equipaggio Lui&Lei di “Nibbio” e terzo “Miros”.

Gli equipaggi, il comitato di regata e il comitato organizzatore contenti per la bellissima giornata di sole, sale e vento si sono dati appuntamento a gennaio per il prosieguo del campionato, che vedrà le 16 imbarcazioni impegnate tra gennaio e febbraio dell’anno prossimo in tre altre giornate veliche.

Gallipoli. Giornata perfetta nelle acque gallipoline per la terza giornata del Campionato invernale di vela d’altura, tornato quest’anno dopo una interruzione che durava dal 2006. Un timido vento proveniente da Nord Est con un’intensità di 3 nodi ha consentito al Comitato di Regata di dare la partenza per le regata costiera, che da programma prevedeva un percorso a triangolo tra boe fisse con un arrivo intermedio, consentendo all’organizzazione di portare a casa due prove.

Le quindici barche, di cui nove del gruppo crociera-regata e sei per la categoria diporto, durante la regata hanno visto aumentare l’intensità del vento, che ha permesso a tutti gli equipaggi di manovrare agevolmente nelle varie andature. Il vento è poi aumentato fino a 6 nodi con direzione Nord Ovest e, nel gruppo di testa della classe crociera-regata, i tattici si sono giocati tutto nell’ultimo lato sotto spinnaker che ha portato verso il traguardo finale “Costa del Salento”, che taglia l’arrivo in tempo reale dietro a “X-Mas”, ma vince anche la seconda prova con largo distacco in tempo compensato; per il diporto invece i bordi dell’ultimo lato premiano le scelte di “3Menda” che supera “Nibbio” e conclude al primo posto la seconda prova.

La classifica generale provvisoria per la classe crociera-regata vede prima “Costa del Salento” di Totisco ad un solo punto di distacco segue “X-Lion” di Pellè e al terzo posto “Splash” di Candido-Mercurio, che nelle prove di giornata non riesce a tenere il ritmo del gruppo di testa. Per la classe diporto nella classifica generale con due primi e un secondo posto è “Nibbio” in testa seguito ad un solo punto di distacco da “3Menda”, terzo “Miros”.

Tutti i regatanti, felici per la bella giornata di vela trascorsa, stanno preparando le barche in vista dell’ultima giornata del 4 dicembre, dove con questi esigui distacchi i giochi per i gruppi di testa sono ancora apertissimi.

Voce al Direttore

by -
Ora che è passata la festa – giusta: logistica adeguata a compiti delicati e decisivi per il grado di vivibilità – possiamo tentare...