Home Tags Posts tagged with "calimera"

calimera

Marcello Seclì

 Carpignano Salentino – Per diversi “elementi di criticità” riscontrati nel progetto presentato da realizzarsi nel territorio di Carpignano, Italia Nostra – Sud Salento si accinge a presentare le proprie obiezioni in sede di Valutazione di impatto ambientale (Via)  che la Sezione Sud Salento di Italia Nostra, “in linea con le valutazioni e le posizioni assunte sin dal 2002, allorquando nel Salento si delineò l’invasione del territorio con diverse decine di centrali eoliche, la maggior parte delle quali sono state poi bloccate”. L’associazione presieduta da Marcello Seclì (di Parabita) intende valutare pubblicamente quali “benefici o danni al territorio si potranno determinare con l’installazione delle mega-torri eoliche previste dal progetto che la Società “Tozzi Green” spa intende realizzare. Questo è il tema del convegno di oggi, 8 febbraio, alle ore 17.30 presso il salone della cooperativa agricola San Giorgio”(Strada provinciale 48). Introdurrà il presidente Seclì poi spazio alle relazioni dell’architetto Luigina Antonazzo, dell’ingegnere ed Energy manager Antonio De Giorgi (di Galatone) e dell’avv. amministrativista Donato Saracino. Seguiranno gli interventi degli amministratori comunali e dei rappresentanti delle forze politiche e sociali dei Comuni di Carpignano salentino, Martano, Calimera, Martignano e Melendugno, quali Comuni coinvolti direttamente o indirettamente dall’impianto. Per le conclusioni del convegno, che sarà condotto dal dott. Antonio Bonatesta, ricercatore dell’Università del Salento, sono stati invitati il Sindaco di Carpignano salentino Paolo Fiorillo e il Presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone (di Tuglie).
“L’impianto in questione, che va a collocarsi in contrada “Fischietti” ad alcune centinaia di metri dall’impianto eolico già esistente (costituito da  7 aereogeneratori della potenza di 2 MW e alti 145 m) su aree totalmente interessate da ulivi, anche secolari, dalla presenza di insediamenti rurali e in prossimità di aree boscate – si legge nella nota di Italia Nostra – , prevede l’installazione di 5 aereogeneratori della potenza di 3.45 MW che raggiungono l’altezza complessiva di 180 m. Da evidenziare che nelle vicinanze sono presenti alcune attività agrituristiche e significative testimonianze storico-culturali tra cui il Convento dei Cistercensi di Martano.
Per la realizzazione di tale impianto eolico si prevedono inoltre una serie di opere tra cui nuove strade e l’allargamento – fino a 5 m – di alcune strade rurali esistenti (fiancheggiate da muri a secco) per una lunghezza complessiva di circa 2 Km; 5 piazzole, in corrispondenza di ogni aereogeneratore, dalla superfice di 1500 mq; 5 fondazioni in cemento armato dal diametro di 20 m e dalla profondità di circa 4 m dal piano campagna; trincee, per la collocazione di cavidotti, per una lunghezza complessiva di circa 10 Km; una sottostazione a Martignano di circa 600 mq”. Queste torri eoliche di nuova generazione definite per le dimensioni “ciclopiche”, sono “enormemente fuori scala rispetto ad ogni altro elemento del territorio (basti pensare che sono alte circa 3 volte il campanile del Duomo di Lecce e 4 volte la Guglia di Soleto), verrebbero a trovarsi quasi in continuità con l’impianto eolico di Carpignano e con quello – poco più distante – di Vernole e Castrì, stravolgendo totalmente lo skyline dell’intero paesaggio salentino e – in particolare – quello dei Comuni di Martano, Carpignano, Calimera e Melendugno e determinando un effetto selva ed un “muro” non facilmente valicabile dalla fauna migratoria che transita dai vicini Laghi Alimini di Otranto e dalla zona umida delle “Cesine”, conclude la nota di Seclì.

by -
0 718
Giuseppe Serravezza

Giuseppe Serravezza

CALIMERA. La prevenzione, con particolare riguardo alla situazione ambientale del Salento, è il tema al centro dell’incontro della Lilt in programma sabato 2 aprile a Calimera. Presso la sala polifunzionale “Aldo Moro”, in via S. D’Acquisto, si terrà un incontro formativo nell’ambito della Settimana nazionale per la prevenzione oncologica alla presenza, tra gli altri, di Francesco Schittulli, presidente nazionale della Lega italiana per la lotta contro i tumori.  Le moderne strategie di lotta ai tumori, i dati del registro tumori della Asl, gìl’impatto ambientale degli insediamenti industriali ed il ruolo del cibo e della chimica sui fattori di rischio sono i temi affrontati dai relatori. Tra questi l’oncologo Giuseppe Serravezza e Vestilia De Luca, rispettivamente  responsabile scientifico e presidente della Lilt di Lecce, Cristina Mangia, della Cnr di Lecce, Guiuseppe Rizzo, biologo nutrizionista, Fabrizio Quarta e Anna Melcarne, del Registro tumori della Asl Lecce, e Daniele Colica, referente della Lilt Calimera. Presente anche il sindaco di Calimera Francesca De Vito.  

by -
0 1135

10295364_857723464242056_7784091368618325505_oCALIMERA. Il Museo di Storia naturale del Salento di Calimera apre le sue porte a grandi e piccini in occasione di Pasquetta. Lunedì 6 aprile, a partire dalle 10, tante iniziative per vivere una giornata a contato con la natura e con alcuni esemplari di animali selvatici. Il museo (strada provinciale 275 Calimera – Borgagne, Km 1), che ospita l’Osservatorio faunistico della Provincia di Lecce (con tre centri per la cura della fauna selvatica, esotica e tartarughe marine), propone per la giornata di festa diverse iniziative, tra le quali le visite al Parco faunistico, ospitato nell’antico bosco di lecci “Lu tuzzu”, dove si possono osservare da vicino rari esemplari di fauna selvatica e al Vivarium, dove rettili, insetti e anfibi, sono ospitati in ricostruzioni di micro habitat.

Un’attenzione particolare è riservata, quest’anno, ai bambini, che potranno entrare gratuitamente e giocare all’aria aperta in sicurezza. Inoltre, sempre per i più piccoli, in programma tanti divertenti laboratori: l’osservazione del sole con i telescopi del Gruppo Astrofili Salentini e due emozionanti reinserimenti, al mattino e nel pomeriggio, in habitat naturale, di alcuni rapaci feriti, curati presso l’Ospedale degli animali selvatici.

 

 

by -
0 1365
foto di Sebastiano Basurto

foto di Sebastiano Basurto

ALLISTE. Termina in positivo il 2014 dell’Alliste Volley, che domenica 21 dicembre ha espugnato il palazzetto di Calimera, ottenendo la prima vittoria fuori casa contro una delle più forti formazioni del campionato di prima divisione, finora imbattuta. La compagine allistina, dopo aver perso i primi due set, è riuscita a portare avanti e concludere la partita sfoderando grande grinta e un buon gioco di squadra, e arrivando a conquistare la vittoria nel tie-break. “Ora che abbiamo sfatato questo mito della vittoria fuori casa, negata sinora da qualche ansia di prestazione di troppo, – ha commentato il presidente Cosimo Adamo – aspettiamo con fiducia, dopo le festività natalizie, la visita del Galatina, prima in classifica a punteggio pieno.” Guadagnato il sesto posto in classifica, l’Alliste Volley è quindi pronta ad affrontare le prossime sfide del 2015.

by -
0 832

CALIMERA. Tradito da un movimento ritenuto sospetto dai carabinieri della Compagnia di Maglie, è stato bloccato nei pressi di un bar, un baby pusher di 15 anni, seguito a vista dai militari nella serata di sabato. Il giovane spacciatore, uno studente di Calimera, sottoposto a perquisizione personale e domiciliare, è stato trovato in possesso di due tavolette di hashish del peso complessivo di 100 grammi, ed un bilancino di precisione. Per il ragazzo è scattato l’arresto con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e su disposizione del Pubblico Ministero di turno della Procura dei Minori, è stato accompagnato dai militari presso il Centro di prima accoglienza di Monteroni di Lecce.

Voce al Direttore

by -
Ci siamo. Puntuale come ogni anno, il balletto delle cifre è qui tra noi: quanti ne mancano all’appello? “Almeno il 40%”. “Macché! Siamo al...