Home Tags Posts tagged with "Calcio Matino"

Calcio Matino

campetto calcio inaugurazione 7.1.2014 matino (5)

MATINO. Un’amichevole tra esordienti per inaugurare il nuovo campo in erba sintetica di via Del Mare dedicato al settore giovanile. Ospite d’onore, Fabrizio Miccoli, attaccante del Lecce. Le due squadre “Asd Matino” e “Asd Fabrizio Miccoli”, da quest’anno legate da un rapporto di collaborazione, hanno, infatti, avuto modo di sfidarsi alla presenza del campione originario di San Donato di Lecce e presidente onorario della sua scuola calcio. L’entusiasmo dei piccoli atleti e di tutti i presenti è esploso all’arrivo (in Ferrari) del campione con la richiesta di autografi e foto ricordo che hanno impegnato l’attuale capitano del Lecce per tutta la durata del match.

«Sono contento della collaborazione avviata perché questi ragazzi meritano di coltivare il loro sogno. Spero che quest’anno vada bene per tutte e due le società», ha detto Miccoli a fine partita, regalando due delle sue maglie alla società matinese.

La parola è passata poi al presidente dell’Asd Matino, Cosimo Greco, artefice, insieme ai suoi collaboratori, di questa serata che rimarrà di certo nel ricordo di tutti i piccoli atleti. «L’avevamo promesso e ve l’abbiamo portato a dimostrazione della serietà di entrambe le società», ha affermato Greco. Presente, in rappresentanza dell’Amministrazionme comunale, anche il consigliere delegato allo Sport Massimiliano Romano. Dopo i ringraziamenti generali, la festa è poi proseguita presso il Greenwood di Matino.

by -
0 1567

Matia Vitali in azione per l'Asd Matino

Matino. “Una retrocessione immeritata”. Così commentano giocatori e dirigenti dell’Asd Matino, la squadra di calcio appena retrocessa in Terza categoria. Dopo un anno faticoso, passato a combattere una serie di infortuni, la squadra di mister Giovanni Toma  ha dovuto fare i conti con la dura realtà maturata con la sconfitta decisiva nell’ultima gara contro il Capo di Leuca giocata in trasferta alla presenza, però, di oltre un centinaio di sostenitori. Malgrado la forte delusione,  ad appena un anno di distanza dall’approdo in Seconda categoria, forte è però la voglia di riscatto.

« La maggior parte dei giocatori del Matino sono poco più che ventenni e sono sicuro che, giusto il tempo di sbollire la rabbia per la retrocessione, ripartiremo più convinti di prima», afferma il 31enne difensore Mattia Vitali. Malgrado un campionato poco fortunato, l’unità del gruppo, infatti, non è mai mancata.  «Il principale obiettivo è stato quello di allestire una squadra di soli matinesi. A breve – afferma il dirigente Tommaso Ria – faremo una riunione organizzativa con l’obiettivo di ritornare in Seconda categoria». La raccolta fondi per sostenere il  progetto è già avviata.

Sofia Marsano

by -
0 679

DI BILANCI La squadra del Matino ha realizzato, a metà stagione, un risultato che va oltre le aspettative di inizio campionato. Le partite perse sono solo quattro, altrettante le vittorie. I pareggi totalizzati sono, invece, sei. La fiducia nel team sta crescendo tra i tifosi

Matino. Va ben oltre le più rosee aspettative il bilancio di metà stagione della compagine calcistica cittadina.

Il Matino, da matricola, sgomita tra le migliori del raggruppamento D della Seconda categoria, e “vede” le posizioni play off (quelle che a fine campionato potrebbero assicurare il passaggio nella serie superiore attraverso la coda spareggi per la promozione) distanti appena una manciata di punti.

I biancazzurri nelle 14 gare mandate agli archivi prima della doppia sosta per le festività natalizie e di fine anno,  hanno realizzato un bottino di quattro vittorie e sei pareggi, perdendo soltanto in quattro occasioni (una al cospetto del pubblico amico, tre in gare fuori casa).

«Non possiamo che ritenerci soddisfatti del cammino compiuto finora dalla squadra – spiega il presidente del Matino, Antonio Gravinese – Siamo praticamente esordienti in seconda categoria, campionato che stiamo affrontando con un gruppo di atleti con un’età media molto bassa, e quindi nonostante il grado di esperienza abbiamo finora ben figurato al cospetto di avversarie che sulla carta sono molto più attrezzate della nostra».

Giovanni Toma, il mister dei biancazzurri, ha saputo quindi trasmettere ai suoi ragazzi la grinta e le motivazioni giuste per fare bene. E fino a quando ha potuto schierare la formazione senza i condizionamenti degli infortuni e delle squalifiche, il suo Matino ha disputato delle ottime partite. Non a caso Fattizzo e compagni hanno centrato un filotto di sette gare iniziali senza subire una sconfitta.

«Poi qualcosa è cambiato – aggiunge il presidente Gravinese –. Qualche infortunio di troppo e le squalifiche ci hanno penalizzato oltremisura. Negli ultimi due mesi abbiamo scontato questa contingenza, ma sono sicuro che nel girone di ritorno i ragazzi sapranno tornare sui livelli di inizio stagione. Nel ritorno – conclude il presidente – giocheremo in casa le partite con le pari grado e con quasi tutte le grandi del raggruppamento, quindi mi aspetto una reazione della squadra per avvicinarci alle posizioni play off».

Prima di Natale, infine, presso  il cinema comunale di piazza Primiceri, atleti, baby del settore giovanile, dirigenti, amministratori comunali e tifosi si sono incontrati nella consueta festa di fine anno per lo scambio degli auguri.

by -
0 895

Matino. La squadra cittadina di calcio, fresca vincitrice della finale play off della Terza categoria ha presentato alla Figc di Puglia domanda di ripescaggio in Seconda, ed attende la buona notizia da Bari che permetterà ai bianco-azzurri di guadagnare la promozione a tavolino nella serie superiore.

In attesa che tutto ciò possa verificarsi, il presidente Antonio Gravinese traccia il bilancio della stagione appena conclusa.

«Abbiamo affrontato la stagione 2010/2011 non pensando di arrivare ai play off – esordisce Gravinese – anche perchè avevamo una squadra composta per otto undicesimi da ragazzi provenienti dal nostro settore giovanile. Invece la loro vivacità e la voglia di emergere unite all’esperienza di Fattizzo, del capitano De Matteis, di Andrea Romano, di Andrea Brindicci e di Tomas Nassisi ci hanno permesso di essere protagonisti di una stagione esaltante. Punto di forza è stato indubbiamente il gruppo, esordiente nella Terza categoria ma che per esperienza, tenacia e forza di volontà e per il carattere che l’allenatore Giovanni Toma ha trasmesso ai ragazzi, ha saputo raggiungere traguardi insperati solo un anno fa».

La programmazione della società quest’anno non lascerà nulla al caso. Non solo si continuerà a seguire e a “coccolare” il settore giovanile che conta quasi 200 tesserati, ma già si stanno gettando le basi in attesa della notizia del ripescaggio (che in ambienti federali si dà ormai quasi per certa).

«Siamo sicuri che con il nostro organico non sfigureremo nella categoria superiore – chiosa Gravinese – Ma abbiamo un altro desiderio: richiamare i tanti calciatori che attualmente giocano nei paesi limitrofi per farli vestire, il prossimo anno, la maglia della loro città».

Ed in chiave-mercato già si rincorrono le prime notizie anche se, per ora, sul Matino sono puntate le attenzioni delle squadre delle categorie superiori, pronte a scommettere sui baby d’oro biancazzurri Liotta, Gerbino, Antonio Romano, Mannetta e sul bomber Marco Esposito, quest’anno autore di 20 goal.

Voce al Direttore

by -
Ora che è passata la festa – giusta: logistica adeguata a compiti delicati e decisivi per il grado di vivibilità – possiamo tentare...