Home Tags Posts tagged with "boxe"

boxe

Ugento – All’orizzonte si profila un’altra trasferta di profilo internazionale per Giuseppe Carafa. Il boxeur professionista di Ugento sta ultimando la preparazione, in vista del match che lo vedrà salire sul ring il 24 febbraio prossimo in Andalusia. Dopo la sconfitta ai punti rimediata a dicembre scorso in quel di Kiev contro Aram Faniyan, il pugile classe ’94 incrocerà i guantoni con il temibile Samuel Molina. Un test probante a cospetto di un avversario imbattuto che combatterà davanti al proprio pubblico, dopo aver collezionato cinque vittorie in altrettanti incontri tra i professionisti. L’ugentino, dal canto suo, combatterà per la prima volta sulla distanza degli otto round e proverà a destreggiarsi nella categoria dei pesi leggeri. Carafa verrà accompagnato all’angolo dal tecnico Francesco Stifani della “BeBoxe” di Copertino e da Salvatore Carafa, nell’ambito di un match che promette spettacolo per lo spessore tecnico dei due atleti. Già campione italiano Neo Pro Boxe nel 2015, il pugile in forza alla scuderia Opi Since 82 di Christian Cherchi proverà a riscattarsi in terra spagnola per continuare la scalata al titolo italiano. “Sto seguendo un programma ben preciso – spiega Giuseppe Carafa – e punto sempre alla vittoria nonostante la caratura del mio avversario. Con ogni probabilità dopo questo match combatterò per il titolo italiano professionisti dei superpiuma. Mi sto allenando al massimo per potermi giocare le mie carte al top della forma fisica e mentale”.

by -
0 795

Ugento – Sconfitto a testa alta davanti ad un avversario più pesante e di maggiore esperienza. Il coraggio di Giuseppe Carafa si è fatto apprezzare sino a Kiev, una delle capitali della boxe mondiale. Aram Faniyan ha vinto dinanzi al proprio pubblico nell’ambito di un match valido per la categoria dei pesi leggeri, che si è snodato sulla distanza delle sei riprese. Un incontro molto equilibrato decisosi soltanto ai punti. L’ugentino, accompagnato all’angolo dal tecnico Francesco Stifani della BeBoxe di Copertino, ha dato spettacolo sul ring affrontando l’avversario senza indietreggiare mai. Dopo nove vittorie e un pareggio, il salentino ha perso l’imbattibilità ma ha rafforzato lo status del pugile capace di raccogliere qualsiasi sfida, anche quelle più proibitive sulla carta. «Sapevo di incontrare un avversario più alto e molto più pesante di me che avrebbe beneficiato del calore del proprio pubblico. Ho accettato questo match per mettermi in gioco su un palcoscenico internazionale e non cerco alibi», spiega Carafa al termine del match. «La differenza di peso è stata visibile ad occhio nudo, ma non mi lamento e sono soddisfatto di come mi sono espresso sul quadrato. L’approccio all’incontro è stato molto buono. E infatti nei primi minuti mi sono lasciato preferire, ma successivamente ho ricevuto una testata che ha compromesso la mia prestazione. Presto – conclude – tornerò ad allenarmi con maggiore determinazione per continuare a cullare il sogno di diventare il pugile più forte d’Italia».

Andrea MancoUGENTO. Si accendono i riflettori sulla grande boxe, in scena il prossimo 24 giugno a partire dalle ore 20 all’interno del PalaOzan – Tiziano Manni. Anche quest’anno tanta attesa e grandi emozioni per gli appassionati del ring, pronti ad assistere ad uno dei principali eventi sportivi nazionali, il Gran Galà Pugilistico Città di Ugento, giunto alla sua decima edizione. La prestigiosa serata pugilistica è organizzata grazie alla si- nergia tra l’assessorato allo Sport di Ugento, l’ AS: Eventi & Sport , la società pugilistica Beboxe di Copertino e Opi Since 82 di Milano. Occhi puntati su un anniversario da ricordare e un match infuocato che vedrà contendersi il titolo dei pesi medi due pugili pronti a tutto: Andrea Manco (foto) di Melissano, pronto a difendere il titolo con i denti nella sua terra e Domenico Spada, alla ricerca del riscatto e la riappropriazione del titolo.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

by -
0 311

giuseppe caraffaUGENTO. Cinquantotto chili di nervi che concentrano velocità, potenza ed energia. Dal prodotto di questa formula si ricava il nome di Giuseppe Carafa. Il pugile professionista in forza alla scuderia Opi 2000 sta scollinando il ranking italiano in virtù di una striscia positiva che lo proietta verso l’eldorado della Lega Pro Boxe. Dalla piccola Ugento sino ai palcoscenici più prestigiosi della scena pugilistica tricolore, il 22enne tira il bilancio del 2016 e mette nel mirino gli obiettivi dell’anno nuovo: «Dopo un 2015 indimenticabile suggellato dalla cintura nazionale Neo Pro Boxe – spiega -, ho vissuto un’annata che mi ha regalato altre emozioni molto forti.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

by -
0 1160

UGENTO. Si conclude con un bronzo la 69esima edizione dei Campionati nazionali universitari 2015 a Salsomaggiore Terme (Parma) per Giuseppe Carafa. L’atleta ugentino del Cus Lecce, proveniente dalla “BeBoxe” di Copertino del tecnico Francesco Stifani, ha raggiunto le semifinali riuscendo ad emergere sui suoi avversari nella categoria 60 kg. Il terzo gradino del podio si è rivelato una conquista combattuta per il boxeur di Ugento, classe ‘94, che ha condotto il match contro l’avversario Di Tonto con grande intensità dalla prima alla terza ripresa prevista.

Al Palazzetto dello sport di Taviano, intitolato a William  Ingrosso, già Sindaco a Casarano, ultimi ritocchi prima del suono del primo  gong per gli incontri degli ottavi di finale

Al Palazzetto dello sport di Taviano, intitolato a William
Ingrosso, già Sindaco a Casarano, ultimi ritocchi prima del suono del primo gong per gli incontri degli ottavi di finale

TAVIANO. Starter dal 3 dicembre, a Taviano, per i Campionati Italiani di Boxe. Il Palazzetto dello Sport “William Ingrosso” sta vivendo in diretta le emozioni che un incontro di boxe sa dare. Alle 15.00 sono iniziati i primi incontri degli “Ottavi di finale” (3 e 4 dicembre), per poi proseguire il 5 e 6 dicembre con i “Quarti”. Le “Semifinali”, invece, si svolgeranno sabato 7 dicembre, in attesa delle “Finali” previste per domenica 8, dalle ore 18 ad Ugento. La “Città dei Fiori” ha accolto a braccia aperte i 137 atleti giunti da tutta Italia.

Molto soddisfatto il primo cittadino, Carlo Portaccio: «Abbiamo sin da subito compreso la caratura dell’evento e ci siamo immediatamente attivati per ospitarlo nella maniera migliore possibile. Peraltro siamo stati coinvolti con largo anticipo, quindi non abbiamo avuto difficoltà ad accogliere le richieste degli organizzatori. Ovviamente tifiamo per il nostro beniamino di casa, ovvero Angelo Perrone, rappresentante della Boxe Perrone di Taviano». «E’ un evento straordinario – ha aggiunto Luigi Corvino, assessore allo Sport – che per la prima volta si svolge in Salento e, pertanto, siamo orgogliosi di poterlo offrire a tutti i tifosi della boxe». Il team di Angelo Perrone, il pugile tavianese  che gareggerà nella specialità “Elite 46/49 kg” è in fibrillazione. «Ce la metterò tutta per arrivare alle finali – ha dichiarato il giovane boxer – anche se sono consapevole del fatto che dovrò vedermela con avversari superiori e più bravi di me».

by -
0 1310

Un momento della presentazione della kermesse azzurra

Da sinistra Giuseppe Carafa di Ugento e Angelo Perrone di  Taviano

Da sinistra Giuseppe Carafa di Ugento e Angelo Perrone di
Taviano

UGENTO. Il Salento, per la prima volta nella storia, ospita la 92° edizione dei “Campionati italiani Boxe Elite 2014” indetti dalla Federazione pugilistica italiana e organizzati dalla società “Be Boxe” di Copertino. Un esercito di 137 giovani pugili (arrivati con allenatori, accompagnatori, familiari) è pronto a salire sul ring. Alla boxe il compito  di regalare, dal 3 all’8 dicembre, le emozioni che regala questo sport.

Taviano e Ugento sono le sedi prescelte per ospitare l’importante kermesse. La presentazione dell’evento e la base logistica sono a Gallipoli dove si è svolta la presentazione al “Bellavista club” alla presenza degli organizzatori della società copertinese e di Gianni Cristiano, responsabile del Settore tecnico nazionale dilettanti; Sandro Turco, vicepresidente del Comitato regionale Fpi Puglia-Basilicata; Antonio Pascali, delegato Coni Lecce e i rappresentanti delle amministrazioni comunali coinvolte.

Tutti hanno sottolineato l’importanza di questi Campionati nazionali che sapranno essere una importante vetrina soprattutto per gli atleti locali. In gara c’è Angelo Perrone, “Elite 46/49 Kg”,  punto di forza della “Boxe Perrone” di Taviano. Le sue qualità sono sottolineate dal padre Giorgio, un tempo pugile anche lui: «E’ un tipo minuto ma sa farsi valere perché sa studiare il proprio avversario e lanciare l’attacco al momento giusto. Ha dalla sua buona esperienza per i tanti incontri disputati». L’altro salentino da tenere d’occhio è il pupillo di Ugento, Giuseppe Carafa,  “Elite 56 Kg”, della Be Boxe di Copertino. Ne elenca le qualità il vicesindaco di Ugento, Graziano Greco: «Classe ’94, Giuseppe è ugentino doc. Si è fatto strada con una grinta eccezionale mietendo discreti successi negli incontri finora disputati. Frequentando la Be Boxe ha affinato ulteriormente la sua forza». Vi è poi un terzo salentino, Dario Leonardo Vangeli di Copertino, delle Fiamme Oro.

by -
0 1044

TAVIANO. L’associazione “Boxe Perrone” di Taviano, guidata dal tecnico federale, Giorgio Perrone, in questi giorni si prepara  con i suoi atleti agli appuntamenti dei prossimi mesi. Si inizia dalle fasi eliminatorie dei Campionati italiani di categoria (school, boys junior e youth) che si svolgeranno il 10 e l’ 11 ottobre a Foggia, dove parteciperanno due giovani pugili tavianesi. Si tratta di Michele Coronese, kg 81 e Mirko Coletta, kg 63.
«I due pugili cercheranno di portare a Taviano il titolo tricolore – auspica il tecnico Perrone – anche se gli avversari sono molto agguerriti. Ce la metteremo tutta, in ogni caso, per prevalere». A novembre, poi, Gilberto Perrone, kg 46 catg. youth, gareggerà a Trevi (Perugia) per il trofeo tricolore di categoria. Infine a dicembre  la Federazione nazionale ha scelto il Salento per lo svolgimento dei prestigiosi Campionati assoluti di categoria elite pugili 1° serie. Taviano ha avanzato la candidatura a gestirli nel palazzetto dello sport.  A questi campionati gareggerà Angelo Perrone che cercherà di riprendersi il titolo tricolore, conquistato nel 2010. Da questi tornei usciranno i nomi per le prossime Olimpiadi.

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...