Home Tags Posts tagged with "botrugno"

botrugno

Botrugno – Capodanno con botti, ricovero e denuncia, tutto in una notte, per un 40enne di Botrugno. L’uomo è ora in prognosi riservata presso il centro grandi ustionati dell’ospedale “Di Summa – Perrino” di Brindisi dopo essere stato ferito, poco dopo la mezzanotte, dallo scoppio di un petardo confezionato artigianalmente. Il 40enne ha riportato importanti lesioni multiple agli occhi e alle mani, nonchè ustioni di secondo grado sempre al volto e agli arti, sia superiori che inferiori. Decisivo è stato l’incauto maneggio di un grosso petardo che gli è scoppiato praticamente nelle mani. Immediati sono stati i soccorsi dei familiari che lo hanno trasportato presso l’ospedale di Scorrano, da dove “in codice rosso”, è stato poi portato a Brindisi. Nel ricostruire l’accaduto, i carabinieri della Stazione di Nociglia insieme ai colleghi del Nucleo radiomobile di della Compagnia di Maglie, hanno rinvenuto ben 212 petardi “non classificati”, una busta contenente 200 grammi di zolfo, altri 700 grammi di nitrato di potassio, una scatola contenente 180 grammi di polvere pirica già pronta e un cartoccio vuoto per la realizzazione di fuochi artificiali di tipo professionale. Tutto il materiale è stato sequestrato ed il 40enne sarà deferito all’autorità giudiziaria per i reati di “fabbrizcazione o commercio abusivi di materie esplodenti” e “omessa denuncia di materie esplodenti”.

 

by -
0 177

BOTRUGNO. Alla vista dei carabinieri ha fatto di tutto per aumentare i problemi che dovrà ora affrontare in sede giudiziaria: ha dapprima rifiutato di farsi perquisire, poi ha minacciato i carabinieri di Maglie, accusandoli – secondo la fonte ufficiale – di essere capaci di mettergli in casa della droga per poi arrestarlo. Quando è arrivato il suo avvocato, S. N., 50enne di Botrugno, ha tirato fuori una bustina contenente un grammo e mezzo di sostanza tipo cocaina. I militi hanno quindi voluto perquisire anche la sua abitazione ed anche qui l’uomo avrebbe proferito frasi calunniose nei confronti dei carabinieri per cui è stato denunciato all’autorità giudiziaria per detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente, resistenze e minacce a pubblico ufficiale.

by -
0 384

BOTRUGNO – Avevano eliminato materialmente il contatore dell’energia elettrica installato presso la loro abitazione per “rifornirsi” direttamente alla linea. Per furto aggravato sono stati denunciati, in concorso tra loro, tre operai di Botrugno dopo che i carabinieri di Nociglia e personale dell’Enel hanno verificato la manomissione presso l’abitazione dei tre. Il danno subito dalla società elettrica ammonta a circa 1000 euro. Il deferimento, in stato di libertà, è scattato per il 61enne L.P., il 42enne  G.L.A. e la 33enne S.P., tutti residenti a Botrugno.

by -
0 531

BOTRUGNO. Non è in pericolo di vita ma ha rischiato davvero tanto il 46enne di Spongano rimasto ferito nella mattinata di ieri da una sega elettrica circolare. L’uomo, nato in Svizzera e titolare dell’azienda per la lavorazione della pietra leccese dove si è verificato l’infortunio, in contrada Monticelli, è stato colpito al volto dalla lama  durante alcune operazioni di manutenzione dell’attrezzo. Dopo essere stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Scorrano, con prognosi riservata, ma non in pericolo di vita, è stato poi condotto all’ospedale “Panico” di Tricase dove è stato sottoposto ad intervento chirurgico. Sull’episodio sono in corso le indagini dei carabinieri di Nociglia. La macchina utensile e l’intero opificio sono stati, intanto, sottoposti a sequestro.

Voce al Direttore

by -
Il recente rinvio a giudizio per 23 persone di Parabita, Matino, Casarano, Racale, Alliste, Alezio per "diffamazione aggravata a mezzo internet", con minacce e...