Home Tags Posts tagged with "boomdabash"

boomdabash

GALLIPOLI. Weekend di fuoco di fuoco per gli amanti dei locali notturni a Gallipoli. Ci sarà soltanto l’imbarazzo della scelta, visti i nomi di artisti locali ed internazionali che con la loro musica faranno bruciare ancora di più queste notti.  Venerdì 18, “Traumer” all’Amamè; nel pomeriggio invece tornano le feste a bordo nave con “Gallipoli Boat Party”.  “Gay day” questa sera al Picador Village, il terzo appuntamento con il party house che ospiterà questa volta il dj e remixer Davide Paoni. Sempre questa sera, venerdì 18 agosto, saranno i Thegiornalisti, la band rivelazione dell’anno, ad arricchire i calendario degli artisti del decimo anniversario del Postepay Parco Gondar con il loro tour “Completamente Senza Estate”. A seguire, in pineta ci saranno “Tetrixx, Gianni Sabato e Kinza. Al Rio Bo invece, serata Samsara ed M2O.

Domani sabato19 agosto invece, alle Cave ci sarà Ricardo Villalobos per il Festival “Il Grido”, mentre ospite del Picador Village sarà Eva Grimaldi. Ema Stokkolma sarà invece protagonista delle notte al Ten e Federico Scavo al Praja. Al Rio Bo ci saranno invece questa volta “The Cubeguys”. I Boomdabash saranno poi  i protagonisti della nuova edizione di “Made in Salento, lo show tutto salentino del Postepay Parco Gondar, con la musica anche di Salento Calls Italy live show,  KalePolis, Heart On Fire, Kooloometoo e Mightybass.

Domenica 20 agosto infine, Benny Benassi sarà ospite della Praja. Grande festa reggaeton invece al PostePay Parco Gondar: J Alvarez, Willy William e Jay Santos saranno infatti i protagonisti assoluti della “Malafiesta”

ACQUARICA DEL CAPO. Non solo festa ad Acquarica, ma anche formazione e didattica, in occasione della 17° edizione di “Grano in festa”. Si parte così giovedì 27 dalle 19 presso Masseria Celsorizzo con la tavola rotonda “Sementi, tradizioni agricole, economia e benessere – L’importanza delle scelte nella vita quotidiana”, a cura di Quarta Agency di Lecce. L’incontro, moderato da Gianluigi Cesari, agroecologo e direttore scientifico di Nepir s.r.l., sarà aperto da Francesco Ferraro, Sindaco di Acquarica del Capo e Rosanna Quarta, promotrice dell’incontro. Interverranno Roberto Polo, presidente dell’associazione Salento Sostenibile – Rete Km0, Anna Maria Giudetti, docente di Scienze dell’Alimentazione presso l’Università del Salento, Giuseppe Bernardi, custode di sementi antiche ed esperto di biodiversità – Museo Civiltà Contadina del Salento. Durante l’evento si discuterà di benessere, intolleranze, sementi antiche, con un focus su come rilanciare le colture agricole tradizionali e sulle piante spontanee, principi e caratteristiche. 

Parallelamente al festival quest’anno si sviluppa un percorso di laboratori culinari, con tour culturali e turistici. In programma da venerdì 28 fino a domenica 30 i corsi ad ingresso gratuito a cura di Quarta Agency di pasticceria, panificazione e prodotti tipici (Per info tel. 333.6493694 – 327.9361636): il corso di pasticceria sarà tenuto dal noto pasticcere acquaricese Francesco Manico, il quale illustrerà la preparazione del pasticciotto leccese, durante il primo giorno di lezione; la preparazione dei mustaccioli sabato 29; la preparazione di pasta di mandorle e i suoi dolci domenica 30. Il laboratorio di panificazione e prodotto tipici è a cura delle esperte gastronome Loredana Stasi e Cosima Schiavano. Venerdì 28 in programma la preparazione della pasta fresca tipica con sagne, trie, orecchiette e maritati; sabato 29 si passerà a frise e taralli, mentre domenica 30 a pittule, pizzi e puccette. Sempre dal 28 al 30 luglio, la Pro loco di Acquarica porta alla scoperta dell’entroterra e dei siti storici del Comune di Acquarica del Capo con uno speciale percorso turistico e culturale (Info: 327.3916089).

La tre-giorni di festa segna il clou dell’estate acquaricese, dettata da antichi sapori e tanta musica. ad aprire l’evento nell’area di Masseria Celsorizzo ci penseranno venerdì 29 gli Indiano Salentino e i Sud Sound System. A seguire sabato 29 luglio in scena andrà “La Notte Della Taranta” e Carlo Marzo e I Tamburi del Sole. In chiusura di manifestazione domenica 30 luglio Lu Rusciu Nosciu e i Boomdabash.

boomdabash copiaARADEO. Tempo di opening party per il Palarock di Aradeo. Il celebre tendone simbolo della cultura musicale salentina sabato 24 ottobre riapre i battenti con una nuova stagione. Protagonisti della serata di apertura a tinte reggae e dancehall saranno i BoomDaBash, band salentina ormai dal successo internazionale. Blazone, Biggie Bash, Payà e Mr. Ketra accompagneranno gli amanti del ritmo in levare con un viaggio a metà strada tra la Giamaica e il Salento, durante il quale riproporranno i loro più grandi successi, da “Murder” a “Danger” e “L’importante”, fino ad arrivare all’ultimo singolo, “Il Solito Italiano”, realizzato con la preziosa collaborazione di J-Ax e incluso nell’album “Radio Revolution”, un disco reggae-dancehall, contaminato nelle sonorità con un po’ di pop, che ha riscosso un grande successo di pubblico e critica.

L’opening sarà a cura del Bad Side Sound, mentre a completare la serata salirà sul palco l’Heavy Hammer Sound System, uno dei sound più apprezzati della scena europea. Le prevendite sono disponibili su BazingaTicket.com, su SalentoConcerti.com e nei punti vendita autorizzati. Per i primi 400 biglietti in omaggio il braccialetto per l’accesso al backstage.

Gondar il concerto a LecceGALLIPOLI. Per la notte di San Silvestro niente concertone nell’area del Parco Gondar e trasferimento forzato in quel di Lecce, nell’area fiera di piazza Palio. E nonostante tutto il successo è assicurato. Una notte di Capodanno a tutto reggae quella che è andata in scena nel padiglione fieristico leccese e che ha portato in dote circa 5mila persone che hanno salutato il nuovo anno in allegria. Eppure c’è stato il rischio che tutto andasse in fumo a livello organizzativo all’ultimo momento. E questo perché l’evento, che ha visto come artisti di punta sul palco i Boom Da Bash, reduci da un tour estivo di successo, era previsto nell’area attrezzata sul lungomare di Gallipoli in una tendo struttura prevista all’interno del parco Gondar. Ma a pochi giorni dalla manifestazione le valutazioni sulla Scia presentata nel mese di novembre dalla ditta proprietaria della struttura, la Sold out srl e dell’associazione utilizzatrice Hula Hop, per l’installazione della tensostruttura mobile provvisoria, sono state negative.

Tanto la Commissione per il paesaggio (che ha espresso parere negativo all’autorizzazione paesaggistica) quanto la Commissione di vigilanza sui pubblici spettacoli, non hanno ritenuto idonea la struttura ricadente anche in un’area di protezione speciale (sic), e anche se la stessa non comportava alterazione dei luoghi. E da qui la mancata autorizzazione all’installazione e fruizione della tensostruttura. Il procedimento di verifica dell’istanza si chiudeva con il diniego formalizzato da parte degli uffici comunali con una determina del 19 dicembre scorso. A poco più di una settimana dalla celebrazione del concerto dunque. Il Comune in buona sostanza ha valutato delle incongruenze ambientali e non ha ritenuto la struttura “mobile” come proposto nella Scia, e quindi necessaria del relativo parere paesaggistico.

A nulla sono servite le controdeduzioni e la richiesta di archiviazione del procedimento. Gli organizzatori e la direzione del parco Gondar in pochi giorni hanno dovuto così valutare se annullare il concerto o trovare, in fretta, una nuova location. L’ospitalità di Lecce e del padiglione fieristico già attivo in Piazza Palio è stata provvidenziale.

Voce al Direttore

by -
Ora che è passata la festa – giusta: logistica adeguata a compiti delicati e decisivi per il grado di vivibilità – possiamo tentare...