Home Tags Posts tagged with "archeocasarano"

archeocasarano

Casarano – “Casaranello e il suo mosaico: Per aspera ad astra” è il volume dello storico Francesco Danieli che verrà presentato , sabato 16 giugno alle ore 19, presso la libreria Dante Alighieri di Casarano. All’appuntamento  interverrà Alessandro De Marco, presidente di Archeo Casarano, che introdurrà i due relatori, ovvero l’autore (di Galatone) ed il giornalista Alberto Nutricati. Per l’occasione verranno anche premiati i vincitori del concorso letterario “Scrivi su Casaranello” bandito da ArcheoCasarano per valorizzare la storica chiesetta ed i suoi preziosi affreschi e mosaici. Il concorso, riservato agli studenti dai 16 ai 20 anni iscritti alle scuole superiori della provincia di Lecce, è stato vinto dalla 17enne di Casarano Chiara De Matteis con un’opera dal titolo “L’immortalità di uno sguardo”.

Il progetto Touch Casaranello Lo studio di Danieli (edizioni Esperidi) è dedicato alla Chiesa di Santa Maria della Croce, nota anche come chiesa di Casaranello, ed è il frutto editoriale del progetto Touch Casaranello che mira alla valorizzazione del monumento, ritenuto tra i più antichi e interessanti della Puglia, al fine di inserirlo a pieno titolo nei circuiti turistici. Di assoluto prestigio il curriculum dell’autore, storico e iconologo di fama internazionale, che ha all’attivo centinaia di saggi per riviste cartacee e telematiche nonché decine di pubblicazioni monografiche a carattere storico, artistico e antropologico-culturale. Il volume “Per aspera ad astra”, già presentato nella stessa chiesetta di Casaranello il 25 marzo ed al  Castello de’ Monti di Corigliano d’Otranto il 25 maggio, proseguirà il 7 luglio ad Ugento.

L’attenzione del National Geographic Intanto anche il sito italiano del National Geographic ha proposto, nei giorni scorsi, un articolo l’antichissimo edificio di culto di Casarano (“uno dei capolavori dell’arte paleocristiana e bizantina”), presentando la monografia con la quale Danieli, propone un’interpretazione originale dei mosaici di Casaranello, sulla base di confronti con altri importanti edifici a Cipro e in Turchia, ma anche attingendo alla letteratura e alla filosofia ebraica, greca e cristiana.

Casarano – Quarta edizione di “Casarano trekking”, l’itinerario culturale proposto dalla Pro loco, in collaborazione con ArcheoCasarano e la locale Amministrazione comunale, alla scoperta del centro storico cittadino. L’appuntamento è per sabato 2 giugno con partenza alle 17.30 presso Palazzo De Donatis, stessa meta di ritorno per un ristoro e un momento di festa (quota adulti 3.5 euro; quota bambini 2.5 euro). Per informazioni e iscrizioni si può telefonare al numero 347/7019359.

Casarano – Un gemellaggio culturale per legare le comunità alla fruizione dei monumenti storici e nelle “buone pratiche” di promozione degli stessi. È quanto propone il progetto Touch Casaranello che venerdì 11 maggio chiama a raccolta gli esperti del settore per ragionare insieme sul tema della “Diagnostica applicata ai beni culturali. Il caso della chiesa di Santo Stefano a Soleto”. La conferenza, moderata da Linda Francone (Fidapa) si tiene alle ore 19 presso la chiesa di Santa Maria della Croce a Casarano ed è organizzata dal Comune con le associazioni ArcheoCasarano, Domus Dei e Fidapa. Sono previsti gli interventi di Sofia Giammaruco, Paola Durante, Giovanni Quarta e Francesco Gabellone, tutti impegnati nel progetto In-cul-tu-re”, vincitore del bando Smart cities and communities and social innovation (finanziato dal Miur) con il quale è stato possibile condurre indagini e approfondimenti sulla chiesa di Santo Stefano di Soleto al fine di potenziarne la fruizione. Il team di progetto, supportato da partner d’eccellenza quali Ibam-Cnr Lecce, Politecnico di Torino, istituto superiore “Mario Boella” di Torino e cooperativa Cresco, è riuscito a coinvolgere le comunità e le istituzioni locali puntando alla promozione di “buone pratiche” replicabili anche in altri contesti. «Da questi progetti nasce l’idea del “gemellaggio” tra il caso di studio di Soleto e quello di Casaranello che condividono, oltre all’appartenenza territoriale, anche diverse potenzialità di sviluppo progettuale», fanno sapere i promotori della conferenza.

Casarano – “Casaranello e il suo mosaico. Per aspera ad aspra” è il volume di Francesco Danieli che viene presentato domenica 25 marzo alle ore 17.30 presso la chiesa di Santa Maria della Croce a Casarano. Il libro nasce nell’ambito del progetto “Touch Casaranello” grazie al quale ArcheoCasarano è riuscita ad intercettare un finanziamento da parte del Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale  della Presidenza del Consiglio dei ministri al fine di valorizzare adeguatamente il prezioso “scrigno” cittadino. Alla serata, dopo i saluti del sindaco Gianni Stefano, intervengono il presidente di ArcheoCasarano Alessandro De Marco, l’autore  Francesco Danieli, la traduttrice Chiara Colella, il docente di Storia moderna presso l’Unisalento Mario Spedicato e l’ex ispettore presso la Soprintendenza dei beni culturali di Lecce Giovanni Giangreco. Saranno presenti anche i ragazzi del Liceo Scientifico linguistico “Vanini” di Casarano, coinvolti grazie al  progetto  di “Alternanza scuola – lavoro” e l’editore Claudio Martino. Gli intermezzi musicali sono a cura del gruppo Daltonic Blue. L’evento è organizzato dalle associazioni ArcheoCasarano e Domus Dei con il patrocinio del Comune di Casarano. Il lavoro di ricerca condotto nel volume (edizioni Esperidi) è frutto della passione e della competenza dell’autore (di Galatone)  impegnato a dare il giusto risalto alla chiesa nota per i suoi splendidi mosaici e per essere uno dei monumenti più antichi della Puglia, punto di riferimento per lo studio delle decorazioni musive nelle chiese paleocristiane. Danieli è storico e iconologo di fama internazionale, con all’attivo centinaia di saggi per riviste cartacee e telematiche nonché decine di pubblicazioni monografiche a carattere storico, artistico e antropologico-culturale.

Casarano – Una raccolta fondi per sostenere le iniziative  legate alla chiesetta di Santa Maria della Croce. Il “fundraisig” è stato lanciato dall’associazione ArcheoCasarano in vista delle attività culturali in programma per la prossima estate. In particolare, l’associazione realizzerà una mostra itinerante dedicata all’importante monumento paleocristiano, da destinare a diversi musei del Salento, ad iniziare da quello Diocesano di Ugento dove la mostra sarà fruibile da maggio a settembre prossimi. L’allestimento comprenderà diverse ricostruzioni di elementi originali dell’epoca, tra cui i pannelli in mosaico nel formato 50×70 cm e abiti di epoca medioevale, al fine di stimolare l’interesse dei visitatori e favorire le visite alla chiesetta. La campagna lanciata da ArcheoCasarano prevede la possibilità di sostenere tali iniziative ricevendo in cambio alcuni  omaggi: con 25 euro si potrà avere il prezioso volume “Casaranello e il suo mosaico, per aspera ad astra” di Francesco Danieli, con 30 euro lo stesso volume più un kit dedicato al francobollo di Casaranello e con 35 euro anche una penna con l’esclusiva serigrafia dedicata alla chiesa di Casaranello. Dal 25 marzo e sino al 6 maggio si potrà effettuare un bonifico bancario presso la Banca Popolare Pugliese intestato a ArcheoCasarano Origini e futuro (Iban: IT 53 T 05262 79520 CC0021230409).

Il “contest” fotografico Si è, intanto, conclusa la prima edizione del Contest fotografico dedicato alla valorizzazione “social” della chiesetta con l’affermazione dello scatto di Giulio Spinelli che ha totalizzato ben 1664 like su Instagram. L’autore verrà premiato il prossimo 25 marzo nel corso della presentazione ufficiale del libro dello studioso  Francesco Danieli (di Galatone), in programma alle 17.30 presso la chiesetta di Santa Maria della Croce.

Casarano – Casarano e la chiesetta di Santa Maria della Croce fanno bella mostra di se alla Btm di Lecce. La fiera del turismo “Business tourism management” in programma dal 22 al 24 febbraio presso l’ex convento degli Agostiniani, rappresenta ormai da quattro anni una vetrina d’eccellenza per gli operatori del settore riuscendo a mettere in contatto i vari comparti interessati, dalla comunicazione turistica al “digital marketing”, dai social media alla finanza agevolata. All’evento vi partecipa anche quest’anno l’associazione ArcheoCasarano “Origini e futuro” con il presidente Alessandro De Marco per promuovere, nell’ambito del progetto “Touch Casaranello”, la chiesetta da sempre “scrigno prezioso” con il quale la città riesce a far parlare di se ben oltre i confini regionali. Di recente, proprio grazie al progetto sviluppato da ArcheoCasarano e finanziato dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale della Presidenza del Consiglio dei ministri, il monumento simbolo di Casarano ha vissuto una nuova vita luce godendo di una grande rilevanza culturale. «Tantissime le novità e gli eventi in programma, tra cui – afferma De Marco – la proiezione di un “virtual tour” che permetterà di visitare la chiesa con un percorso virtuale capace di far immergere lo spettatore nell’atmosfera mistica e spirituale e di far godere della bellezza dei suoi mosaici e affreschi”.

Casarano – Un contest fotografico ed un concorso letterario per la chiesetta di Casaranello. Sono due le iniziative promosse dalle associazioni culturali Archeo Casarano e Domus Dei (di Ugento) nell’ambito del progetto “Touch Casaranello”. La “Figura femminile negli affreschi di Casaranello” è il tema della prima edizione del contest fotografico per il quale gli scatti dovranno elogiare e valorizzare una delle figure femminili presenti nei cicli di affreschi che impreziosiscono la chiesa. L’obiettivo sarà poi quello di promuovere la condivisione degli scatti fotografici su Instagram (completi di titolo e contenenti l’hashtag #casaranello e il tag @touchcasaranello. La foto dovrà essere accompagnata da un titolo e, facoltativamente, da un testo (poesia, citazione o racconto). La partecipazione al contest  è gratuita e aperta a tutti senza limiti d’età. Ogni partecipante potrà concorrere con una sola foto dopo aver compilato e inviato la scheda d’iscrizione all’indirizzo di posta elettronica: touchcasaranello@hotmail.it. Non sono ammesse fotografie in cui siano riprese persone. Vincerà il contest la fotografia che avrà ricevuto più “mi piace”. Il vincitore riceverà come premio un kit composto da un volume su Casaranello, una brochure esplicativa, il francobollo dedicato alla chiesetta, due cartoline raffiguranti dettagli della stessa e una penna serigrafata con logo del progetto.

Il concorso letterario – “Una giornata nell’antica Casaranello” è, Invece, il tema del concorso letterario (i termini sempre dalll’8 gennaio all’8 marzo) riservato agli studenti dai 16 ai 20 anni iscritti alle scuole superiori della provincia di Lecce. L’elaborato vincente sarà impiegato per la stesura di una sceneggiatura teatrale a tema. Scopo del concorso è quello di stimolare la creazione di un’opera letteraria inedita ispirata alla storia o all’arte della chiesa di Casaranello. Le opere potranno essere consegnate o in plico chiuso presso le segreterie scolastiche (ogni scuola potrà presentare non più di 5 opere, eventualmente selezionate dal corpo docente), o tramite posta elettronica all’indirizzo: touchcasaranello@hotmail.it. Le prime tre opere in classifica saranno pubblicate sul sito www.casaranello.it mentre la cerimonia di premiazione si svolgerà il 31 marzo nell’auditorium comunale. Al vincitore un buono da 250 euro per supporti tecnologici allo studio un altro buono da 200 euro per il secondo classificato ed un buono da 150 euro da spendere presso una libreria per il terzo.

Corsi di mosaico  – Quest’oggi (lunedì 15 gennaio), intanto, alle ore 19 in via Agno 11 riparte i l laboratorio sperimentale d’arte musiva, dopo il successo della prima edizione. «Con il   supporto della ditta G. R. Arte di Giovanni Ria di Ugento  dedicheremo un nuovo ciclo di lezioni all’arte del mosaico, ispirata ai decori della chiesa di Santa Maria della Croce», fanno sapere i promotori.  Il corso prevede la partecipazione di esperti che affiancheranno i discenti durante il percorso di apprendimento e creazione, con approfondimenti e focus sull’antica arte del mosaico.

by -
0 473

CASARANO. Dopo il francobollo anche un logo ed un sito Internet (www.casarello.it) per valorizzare la chiesa di Santa Maria della Croce. Il progetto “Touch Casaranello”, finanziato dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale della Presidenza del Consiglio dei ministri, nell’ambito dell’Avviso giovani per la valorizzazione beni pubblici, viene presentato ufficialmente al pubblico sabato 11 febbraio, alle ore 17, nell’antica chiesetta della città. Protagonista del rilancio in termini d’immagine e di fruibilità di una tra le chiese più antiche d’Europa (risalente al V secolo) con preziosi mosaici paleocristiani ed affreschi bizantini al suo interno, è sempre l’associazione culturale ArcheoCasarano presieduta da Alessandro De Marco, che intorno alla chiesetta negli ultimi anni ha imbastito tutta una serie di programmi ed interventi finalizzati ad incentivarne la conoscenza e la fruibilità anche a fini turistici.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

In basso da sinistra Alessandro De Marco, presidente di ArcheoCasarano, e l'assessore Ottavio De Nuzzo. Sopra turisti nella chiesetta

In basso da sinistra Alessandro De Marco, presidente di ArcheoCasarano, e l’assessore Ottavio De Nuzzo. Sopra turisti nella chiesetta

Casarano 1.inddCASARANO. La chiesa di Casaranello, vero e proprio scrigno d’arte, al centro di un progetto di valorizzazione e promozione. “Touch Casaranello” è il progetto che sarà realizzato dall’associazione “ArcheoCasarano – Origini e futuro”, finanziato dalla presidenza del Consiglio dei ministri nell’ambito di un avviso pubblico per la valorizzazione dei beni pubblici, al fine di facilitarne l’accessibilità e la fruizione da parte della collettività e favorire la promozione di imprenditoria e occupazione sociale giovanile nelle Regioni “Obiettivo convergenza”. È per questo motivo che il Comune ha stabilito di consentire all’associazione “l’utilizzo gratuito della chiesa di Casaranello, compatibilmente con le finalità ordinarie ed istituzionali della stessa, per un periodo di cinque anni e per due giorni a settimana”.

«Il progetto – spiega l’assessore Ottavio De Nuzzo – prevede la realizzazione di un sito web; lo sviluppo di contenuti per il sito web e materiale divulgativo, come brochure e guide; la digitalizzazione di alcuni documenti dell’archivio storico del Comune di Casarano inerenti la chiesa di Casaranello; una serie di conferenze volte a informare il pubblico sui progressi conseguiti durante il periodo progettuale; un concorso letterario per ragazzi col titolo “Scrivo su Casaranello”; la realizzazione di totem informativi da esporre in luoghi come il Museo provinciale di Lecce; la partecipazione a fiere specialistiche, come la Fiera internazionale del turismo culturale che si svolge ogni anno a Firenze; l’organizzazione di eventi di promozione nelle officine Cantelmo, di incontri con ragazzi dei licei per visite guidate e di due corsi di formazione: uno per ragazzi da 14 a 18 anni e l’altro per giovani da 19 a 35 anni».
Intanto, nei giorni scorsi, il Ministero dello sviluppo economico ha risposto positivamente alla richiesta formulata da ArcheoCasarano, annunciando che, nel corso del 2016, sarà emesso un francobollo ordinario, appartenente alla serie tematica “Il patrimonio artistico e culturale italiano”, espressamente dedicato alla chiesa di Santa Maria della Croce in Casaranello.

chiesa casaranello restauro 2011 CasaranoCASARANO. È stato presentato ufficialmente il sito web realizzato dall’associazione “ArcheoCasarano – Origini e futuro” e dedicato ai beni culturali della città di Casarano. Il sito, visitabile all’indirizzo www.casaranello.it, riserva particolare attenzione alla chiesetta di Casaranello (nella foto uno degli affreschi interni) e all’annessa necropoli, senza però trascurare i palazzi storici e le altre chiese cittadine. La realizzazione del portale è stata finanziata dalla Provincia di Lecce e rientra nell’ambito della finalità dell’associazione di valorizzare del patrimonio culturale ed artistico della città. «Questo strumento – afferma il presidente dell’associazione ArcheoCasarano, Alessandro De Marco (foto a destra) – può rappresentare un importante strumento di rilancio dell’intero territorio, migliorandone l’attrattività culturale e creando così un circolo virtuoso di cui tutti possono beneficiare».

Voce al Direttore

by -
Abbiamo scritto ieri pomeriggio un articolo con una tempestività – confessiamo - non voluta considerato quanto si sarebbe sprigionato da lì a poche ore...