Home Tags Posts tagged with "Amici dello Sport Melissano"

Amici dello Sport Melissano

by -
0 979

Amatori-2013-foto-Studio-ritratti-melissanoRacale. Tanta pioggia, un po’ di tensione di troppo, due reti, una traversa colpita e un punto a testa. Questo il sunto del derby tra Azzurra Melissano e Amici dello Sport Racale (nella foto di Studio ritratti-Melissano) giocato il 16 novembre scorso in casa di Azzurra, per la 6ᵃ giornata del campionato amatori. La gara è sempre molto sentita sia perché nella rosa degli Amici militano molti calciatori melissanesi, sia perché, in passato, ci sono stati diversi “cambi di maglia”.

La rivalità, sinora, si è sempre limitata ad uno sfottò reciproco, con qualche eccesso di agonismo, fisico e verbale che, di solito, nasce e muore in campo. Nel primo tempo il match è stato combattuto, equilibrato e ben giocato da entrambe le squadre. Si segnala un’occasione per Azzurra con Vulcano che colpisce una traversa e due per gli Amici con Greco che perde l’attimo buono per il gol. Nell’intervallo, i rispettivi allenatori cercano dei rimedi tattici per portare a casa l’intera posta in palio, ma il diluvio che si abbatte su Melissano a inizio ripresa fa saltare tutti i piani, trasformando il terreno in un pantano impraticabile. Quando ormai la partita si sta trascinando verso lo 0-0 finale, arriva il vantaggio degli Amici con un bel pallonetto di Emanuele Nassisi. Azzurra, però, non ci sta a perdere. E, in fondo, non lo merita.

Ci pensa allora Pirretti, con una splendida parabola mancina su punizione, a riequilibrare il punteggio per l’1-1 definitivo. Nota a margine: ha arbitrato la partita l’ex sindaco di Racale, Massimo Basurto. In classifica, Azzurra passa a quattro punti, gli Amici salgono a 13. Nei prossimi due turni Azzurra giocherà a Scorrano e contro il Maglie, gli Amici a  Cursi e Palmariggi.

Melissano. Si concluderà tra qualche giorno l’anno scolastico ed è tempo di fare il punto non solo  sul lavoro che è stato fatto in ambito strettamente disciplinare, ma anche di rendere partecipi tutte le componenti della scuola dei risultati dei progetti che hanno coinvolto e appassionato i ragazzi. Così nei giorni scorsi è avvenuto per quelli sportivi  “Scienze motorie tra i banchi” e “Pallavolo”che  hanno interessato tutte le classi terze, quarte, quinte della scuola primaria “Don Quintino Sicuro”.

La necessità di arricchire l’offerta formativa con la diversificazione dell’educazione motoria è nata dalla considerazione che ormai i bambini  diventano sempre più sedentari, attratti come sono dalla televisione e dai videogiochi, non giocano più per strada perché a volte mancano anche gli spazi adatti, e quindi rischiano di acquisire stili di vita inadatti e spesso pericolosi. La scuola, con l’educazione motoria, li aiuta a crescere in modo armonico. I bambini hanno potuto dimostrare, in una vera e propria festa dello sport, quanto hanno appreso  seguiti con sollecitudine dai loro insegnanti e dagli esperti, il maestro Vincenzo Greco  e il dottor Giacomo Brocca che hanno arricchito i progetti con la loro professionalità. Determinante anche il coinvolgimento dei docenti e il sostegno del dirigente Riccardo De  Iaco  “che ha sempre la porta aperta per ogni nostra titubanza, perplessità, richiesta” come è stato ricordato nel corso della manifestazione.

by -
0 595

Un momennto del Derby: in maglia arancio “Azzurra”, in maglia nera gli “Amici dello sport”

Melissano. Uno a uno. E tutti (o quasi) contenti. Niente rivincita per Azzurra Melissano nel derby di ritorno del campionato di calcio amatoriale Acli. La secca sconfitta dell’andata, subita dai “cugini” Amici dello Sport resta, per il momento, senza vendetta sportiva.

Non si è vista una gran partita al “Luigi Basurto” di Racale. Il derby del 29 febbraio è stato connotato più da qualche animosità in campo e dal freddo pungente, che dallo spettacolo vero e proprio. Poco male per Azzurra che continua, imbattuta nel girone di ritorno, la sua rincorsa alla vetta della classifica a un tiro di schioppo dalla capolista Casarano. Gli Amici, forse, hanno risentito delle imperfette condizioni del loro capocannoniere Greco, sceso in campo solo negli ultimi istanti di gara per via di un affaticamento muscolare.

Sul fronte azzurro, bene Botrugno e Simonetti che hanno inventato gioco e protetto la difesa meno battuta del lotto (solo 23 reti subite). Attacchi sterili, o giù di lì. Nota di merito per una cinquantina di spettatori che hanno assistito alla gara incuranti del vento gelido che spirava sugli spalti. Le reti, tutte nel primo tempo, a firma di Serracca (Amici) e Lozupone (Azzurra). Partita molto spezzettata dai tanti falli di gioco. Due su tutti, uno per parte, hanno contribuito a creare qualche scintilla sia in campo che sugli spalti. Fortunatamente, il triplice fischio e la doccia calda ha contribuito a rasserenare gli animi.

Mancano sette gare al termine della prima fase. Azzurra punta forte sul big-match di Casarano (24 marzo) che molto potrà dire sulla vittoria finale del girone. Gli Amici, al momento in settima piazza, dovranno affrontare cinque trasferte di cui ben quattro consecutive (sic!). Da segnalare che le due squadre non si possono allenare di sera presso il campo sportivo di Melissano perché privo di illuminazione dopo il furto di cavi di rame. MM

by -
0 654

Gli Amici dello sport (a sinistra) e l’”Azzurra” in campo per il derby

Melissano. Gli Amici dello Sport stravincono (4-1) il derby di calcio amatoriale con i “cugini” di Azzurra ed a Melissano scoppia un putiferio. Auto strombazzanti per il paese, trombe da stadio, petardi, mortaretti, trick-track e castagnole. Un allenatore esonerato e gli sfottò dei vincitori, al grido di “Melissano siamo noi”. Poi, tutti insieme a mangiare una pizza, in una sorta di “terzo tempo” rugbistico.

La correttissima stracittadina del 5 novembre si è giocata davanti ad un’incredibile cornice di spettatori (tra cui tante donne e bambini) giunti anche dai paesi limitrofi. Centotrenta euro l’incasso registrato, interamente devoluto alla ricerca sul cancro. In campo non c’è stata storia, almeno per quella partita.

Gli Amici hanno giocato con più grinta e determinazione, andando a segno tre volte nel giro di venti minuti, prima con un missile di Palamà, poi con la doppietta d’autore firmata dal bomber Greco. In chiusura di primo tempo, la quarta rete di Pirretti ed il gol della bandiera di Scarcella hanno fissato il punteggio finale. «Una gran bella giornata di sport – l’ha definita Vincenzo Perdicchia, capitano degli Amici -. Siamo stati favoriti dai gol arrivati in successione, ma concentrati per tutta la gara e tatticamente impeccabili».

Rende l’onore delle armi il capitano di Azzurra, Piero Simonetti: «Abbiamo sbagliato tutto – ammette – i nostri avversari si sono dimostrati più esperti nel chiudere la gara e forse il forte vento a favore li ha un po’ favoriti. Ma nemmeno una squadra di serie A sarebbe riuscita a rialzarsi dopo aver preso tre gol in pochi minuti». Piccolo terremoto in casa Azzurra, nel dopogara. La sconfitta nel derby ha causato l’esonero di mister Spennato, a favore del duo Quintino Manco-Salvatore Botrugno.

Il calendario è andato avanti e nel turno del 12-14 novembre, Azzurra e Amici hanno raccolto due pareggi. Amaro, quello di Azzurra, raggiunta in extremis sull’1-1 dal Postexpress Otranto. Incoraggiante quello degli Amici, che all’ultimo respiro hanno agguantato l’Ac Otranto sul 3-3. Rivali in campo, amici fuori. A Melissano, il calcio è anche questo.                        

MM

by -
0 793

La Melissano Azzurra, neonata società guidata da Gianni Piscopiello

Melissano. C’è aria di derby a Melissano, almeno per quanto riguarda il calcio amatoriale. Si fa largo l’ipotesi che siano due le squadre di calcio cittadine a partecipare al prossimo torneo organizzato dall’Acli, che prenderà il via nei primi giorni di ottobre.

Oltre gli Amici dello Sport Melissano – che hanno chiuso la scorsa stagione con un buon ottavo posto finale e il trofeo di miglior marcatore del girone Sud Salento a Donato Greco – nello stesso raggruppamento ci potrebbe essere posto anche per Melissano Azzurra, la neonata società diretta dal presidente Gianni Piscopiello. In questo caso, derby e spettacolo, sono senza dubbio assicurati.

C’è ancora tempo per presentare domanda d’iscrizione presso la sede leccese dell’Acli. Bisognerà che gli organizzatori trovino il giusto format del torneo (l’anno scorso erano 37 le squadre iscritte, 19 nel girone Nord Salento, 18 nel Sud Salento). Intanto in paese sono già iniziate le goliardiche schermaglie verbali tra le due compagini, soprattutto sui rispettivi profili Facebook.

Nei giorni scorsi, presso il “Pis.Co Bar”, quartier generale di Melissano Azzurra, si è tenuta una prima riunione tra parte della squadra e dirigenza. Il presidente Piscopiello ha assicurato impegno economico e sostegno incondizionato della società. Il nocciolo della squadra sarà composto dalla rosa che l’anno scorso ha giocato il torneo Uisp. Non mancheranno, però, importanti pedine provenienti da fuori paese e non sono esclusi clamorosi colpi di mercato, come testimonia il corteggiamento del bomber dei “cugini”, Donato Greco, che per il momento sembra esser sordo alle sirene ammaliatrici di Melissano Azzurra.

Voce al Direttore

by -
Le immagini che scorrono e scorreranno sugli schermi fino a sera tardi ed in parte anche domani, sono le ultime che hanno il sapore...