Home Tags Posts tagged with "alghe marine"

alghe marine

IMG_0303

UGENTO. Torre San Giovanni di Ugento si prepara ad una nuova stagione estiva con l’irrisolto problema dell’intasamento dei canali della bonifica. Come è noto, i corsi d’acqua artificiali che collegano i bacini al mare spesso si presentano con grossi cumuli di alghe che impediscono il deflusso dell’acqua. Se d’inverno questa situazione ha causato non pochi danni quando, in occasione di forti precipitazioni, i bacini sono esondati e l’acqua ha invaso strade e scantinati, d’estate il ristagno provoca cattivi odori causati dalla fermentazione delle alghe e rischi dal punto di vista igienico-sanitario. Una situazione che certamente non aiuta a livello di immagine e che operatori turistici e commerciali non sono disposti a tollerare per un’altra stagione estiva.

Il problema è stato sollevato decine di volte dal “Comitato per Torre San Giovanni” e da associazioni, partiti e comitati di cittadini. Ma il Consorzio di bonifica “Ugento e Li Foggi”, ente proprietario dei canali e dei bacini, sembra non aver ancora individuato una soluzione al vecchio  problema. A Lido Marini, invece, ciò che i cittadini lamentano è l’assenza dell’Amministrazione comunale. Già lo scorso anno gruppi di residenti avevano affisso diversi manifesti sostenendo che il Comune di Ugento è lontano dagli interessi della marina e che la località è bistrattata, senza servizi e con poche manifestazioni estive. «Speriamo che quest’anno vada meglio – commenta qualcuno – e che finalmente Lido Marini venga considerata al pari delle altre marine di Ugento anche se ad abitarla sono prevalentemente cittadini residenti in altri comuni vicini», in gran parte di Presicce ed Acquarica.

Un altro problema viene segnalato infine da una lettrice, con tanto di foto di denuncia. Accade, sostiene la signora Daniela, nella zona dei lidi sabbiosi di Torre S. Giovanni, un boschetto pubblico in cui trovano riparo e ristoro d’estate tante famigliole, sia ricettacolo delle pulizie che effettuano alcuni titolari di lidi che poi scaricano nella pineta i loro scarti da rimonde, ripulitura di aree a parcheggio, immondizie varie. «A noi rimane la scelta tra soggiornare tra i loro rifiuti oppure andare nelle loro aree a pagamento…», racconta la lettrice molto amareggiata.

Voce al Direttore

by -
Una buona fetta dell'impegnativa torta chiamata turismi (balneare, religioso, culturale, giovanile, ambientale, crocieristico...) è stata riservata l'altra sera a Gallipoli, durante un'assemblea plenaria, al...