Home Tags Posts tagged with "alfiere del lavoro"

alfiere del lavoro

Giuseppe CarrisiNEVIANO. Un “Alfiere del lavoro” a Neviano. Si chiama Francesco Giuseppe Carrisi (foto) il 19enne che il 14 novembre scorso ha ricevuto dalle mani del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, la medaglia e l’attestato d’onore insieme ad altri 24 giovani da tutta Italia. Il premio, assegnato dalla Federazione nazionale del lavoro, seleziona i migliori curricula scolastici tra quelli segnalati dai dirigenti di tutta Italia. Tutti i premiati hanno raggiunto la licenza media con 10 punti, e la maturità con 100, di cui 20 con la lode: è il caso di Carrisi, segnalato dalla dirigente Maria Rita Meleleo del Liceo Classico “Pietro Colonna” di Galatina: con una media quadriennale di 9,77 punti, il ragazzo è rientrato tra i meritevoli del 2016, premiati ognuno insieme ad un cavaliere del lavoro, l’onoreficenza per l’impegno nello sviluppo economico e sociale.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

Massimo Marriello riceve le onorificenze dalle mani del Presidente Giorgio Napolitano

Gallipoli. Quando si dice talento si può tranquillamente pensare a lui. Massimo Mariello, 18 anni compiuti da poco, gallipolino doc, è lo studente più bravo d’Italia. Lo scorso 26 novembre ha ricevuto, con altri 24 coetanei, la menzione di “Alfiere del Lavoro”  dal Presidente della Repubblica in una cerimonia ufficiale tenutasi al Quirinale in cui sono stati nominati anche 25 Cavalieri del Lavoro. « Nella sala degli Arazzi del Quirinale ho provato una emozione unica – racconta Massimo –  sapere poi di essere il primo degli Alfieri a dover essere nominato, sentire il mio nome echeggiare nel silenzio di tutti i presenti, dirigermi verso il Presidente Giorgio Napolitano, stringere la sua mano e ricevere nello stesso tempo le sue più vive congratulazioni, insieme all’attestato e alla medaglia di Alfiere, rimarranno per me ricordi indelebili, soprattutto perchè ho potuto condividerli con la mia famiglia».

Diplomato al Liceo scientifico “Q. Ennio” di Gallipoli con la media della carriera scolastica del dieci e iscritto alla facoltà di Ingegneria industriale dell’Università di Lecce, il super studente vanta già un esemplare cursus honorum con numerosi successi  a livello nazionale. Fra i più prestigiosi:  Medaglia di bronzo alle Olimpiadi nazionali della Fisica 2012 cui hanno partecipato 40.000 studenti  di 656 scuole italiane; primo posto su 186 partecipanti nel Certamen  nazionale di Matematica; primo posto nella classifica regionale ai Giochi della Chimica 2012. E’ stato, inoltre, selezionato a livello nazionale per la Summer  School Fisica in Moto della  Fondazione Ducati.

Ma Massimo non è solo algoritmi e formule; si è saputo distinguere per sapienza anche in campo umanistico: primo nel concorso nazionale promosso dall’Aspen Institute Italia ed ha ricevuto il premio dal ministro Francesco Profumo, dai professori Tremonti e Amato.

«Ciò testimonia le brillanti e non comuni capacità dello studente, ma anche l’alta qualità degli studi raggiunta dal nostro liceo – commenta la dirigente del “Quinto Ennio, Antonella Manca – per la nostra comunità scolastica e per la città di Gallipoli, l’attestato d’onore ricevuto da Massimo Mariello rappresenta un’affermazione eccezionale sul piano culturale e sociale».

Il giovane “alfiere” si definisce un ragazzo semplice e, a scanso di equivoci, tiene a chiarire che non fa una vita da recluso, chino sui libri e basta; gli interessano la Juve, Vasco Rossi, la Turandot, gioca a calcetto. E, proprio come tutti i ragazzi della sua età, sogna un unico, grande amore. Lo studio però è e resta al primo posto: «Ritengo di avere una grande responsabilità: questo premio è uno stimolo ancora più forte per ottenere risultati via via migliori, rimanendo sempre con i piedi per terra e non perdendo di vista valori oggi fondamentali come l’umiltà, la famiglia, l’amicizia».

Rita de Bernart

by -
0 1473

Alberto Orlando

Taurisano. C’è anche un ragazzo di Taurisano tra i nuovi Alfieri del lavoro insigniti dal presidente della Repubblica. Alberto Orlando, 18 anni compiuti lo scorso marzo, ha ottenuto l’alta onorificenza per i brillanti risultati scolastici: diploma classico, con lode, presso l’Istituto statale d’istruzione superiore di Casarano.

Leggi anche: I giovani? eccoli qua.

Ogni anno, in occasione della consegna delle onorificenze ai nuovi Cavalieri del lavoro, vengono premiati i venticinque migliori studenti d’Italia tra quelli diplomati nelle scuole superiori. La selezione tiene conto dei risultati scolastici ottenuti nel corso dei primi quattro anni di studio e del voto conseguito all’esame di Stato.

I giovani ricevono, così, il premio dal presidente della Repubblica e vengono insigniti del titolo di “Alfieri del lavoro”. Conseguita la maturità, Alberto si è iscritto alla facoltà di giurisprudenza presso l’università del Salento ed ha avuto accesso all’Istituto superiore universitario di formazione interdisciplinare (Isufi) di Lecce. Insieme a lui, a rappresentare la Puglia, solo un ragazzo di Castellana Grotte.

«Nei tre giorni trascorsi a Roma ho anche visitato, insieme agli altri ragazzi premiati, gli studi Rai di Saxa Rubra, palazzo Madama e l’aula del Senato dove abbiamo incontrato il  presidente Schifani» afferma Alberto che, «a testimonianza dell’impegno e della motivazione dimostrati nello studio e per stimolare una brillante formazione universitaria e professionale», ha ricevuto dal capo dello Stato l’attestato d’onore e la medaglia del presidente della Repubblica.

Tra l’altro Alberto è stato premiato insieme a Maurizio  Marinella, nipote di Eugenio Marinella, fondatore di una tra le più famose botteghe napoletane che ha fatto delle sue cravatte un vero e proprio simbolo dell’eleganza italiana nel mondo.

Gli studenti segnalati sono stati 1542, dei quali 1295 avevano i requisiti previsti (“ottimo” alla licenza media, medie annuali dei primi quattro anni della scuola secondaria superiore non inferiori, per ciascun anno, a 8/10, e votazione di 100/100 all’esame di Stato). Per Alberto la media del  quadriennio è stata 9,667.     

Voce al Direttore

by -
Una buona fetta dell'impegnativa torta chiamata turismi (balneare, religioso, culturale, giovanile, ambientale, crocieristico...) è stata riservata l'altra sera a Gallipoli, durante un'assemblea plenaria, al...