Home Tags Posts tagged with "alberto tornesello"

alberto tornesello

Taurisano – Un coro unanime: persona dalle doti umane non comuni, una disponibilità verso gli altri eccezionale, una esistenza sfortunata, sono intrisi di questi sentimenti tristi i ricordi che Rocco Ponzetta lascia a Taurisano ed in altre realtà sportive in cui lo hanno potuto apprezzare come direttore sportivo e che comunque lo conoscevano, da Racale al Capo di Leuca, da Ugento a Taviano e Seclì. I funerali sono stati un longo corteo affollato di giovani atleti e di dirigenti e responsabili di altre società dilettantistiche e della sua, quella del Taurisano che – con lui ds – ha inanellato tre promozioni di fila. Il feretro ha raggiunto la Chiesa Madre dov’era atteso da don Ippazio Nuccio, la cui omelia ha emozionato tutti col pensiero “ad un uomo umile e buono”.

Un infarto fulminante. Come il fratello Gianmarco Poi il corteo ha raggiunto il cimitero e qui i tifosi del Taurisano lo hanno salutato un’ultima volta con cori e fumogeni, ovviamente granata. Loro non lo hanno lasciato solo neanche un minuto da sabato sera, da quando si è diffusa la notizia dell’infarto che lo aveva ucciso. Anche la domenica la casa del’artigiano appassionato di calcio era stata un viavai incessante, mentre si affastellavano sui social network testimonianze e saluti colmi di tristezza. Più d’uno ha collegato la repentina scomparsa di Rocco, 37 anni, a quella che aveva colpito il fratello Gianmarco ad appena 31 anni di età per lo stesso male. A lui il diesse aveva dedicato un Memorial annuale con squadra giovanili.

“Ci è caduto addosso un macigno” “La scomparsa di Rocco Ponzetta – ha detto il presidente del Taurisano, Alberto Tornesello – è stata per noi come un macigno che ci è piombato addosso cogliendoci del tutto impreparati”. Nella breve nota ufficiale si legge che “l’Asd Taurisano 1939 annuncia la scomparsa del proprio direttore sportivo Rocco Ponzetta. La società, lo staff e i calciatori esprimono sentite condoglianze ai familiari”. Dall’Atletico Racale questo il saluto: “Un giorno triste. Un destino crudele. Siamo parte di una grande famiglia che oggi piange la scomparsa di Rocco Ponzetta. Oggi non esistono colori ma soltanto un profondo dolore”. Condoglianze e partecipazione al lutto anche dal Seclì.

 “Persona vera, educata, buona” Il messaggio dell’Ugento: “Con il dolore nel cuore apprendiamo della improvvisa scomparsa di una persona vera, affettuosa, educata e garbata, una persona buona, un amico, sempre vicino col suo sorriso coinvolgente, una persona che ha dedicato se stesso alla memoria del fratello intitolando uno dei trofei oggi tra i più prestigiosi del panorama calcistico giovanile del territorio. Se n è andata una persona per bene. Noi caro Rocco ti ricorderemo sempre così. E porgiamo le più sentite condoglianze alla sua famiglia e a tutto il Taurisano calcio. Ciao Rocco ci mancherai”. Cita un brano di Sant’Agostino che si conclude con “Non piangere più se veramente mi ami”, l’Asd Capo di Leuca manifesta “immenso dolore per la prematura scomparsa”.

by -
0 1179

Taurisano – Si tinge di granata il cielo di Taurisano grazie al salto in Promozione del “Toro” di mister Manco. La vittoria per 2-0 ottenuta a Cutrofiano domenica scorsa ha garantito alla squadra di calcio il matematico salto di categoria con due turni d’anticipo. Dopo otto anni di purgatorio, la società presieduta da Alberto Tornesello ha “rialzato le corna” dominando il campionato di Prima categoria con ampi meriti, a fronte del miglior attacco e della difesa meno battuta della competizione. Una felice costante sono stati i tanti gol messi a segno da Gianni Pedone. «Sono una seconda punta, ma quest’anno il mister mi ha fatto giocare da attaccante puro e i risultati gli hanno dato ragione. Sono felice delle mie prestazioni – spiega il centravanti di Casarano, classe ’89 – e per i 15 gol segnati, ma sono soddisfatto soprattutto del risultato che ha raggiunto la squadra grazie agli sforzi della società e alla disponibilità di tutti i giocatori». Oltre al lavoro della società, dell’allenatore e della squadra, gli ultras si sono rivelati il vero fattore dei successi granata. «I tifosi sono stati il dodicesimo uomo in campo per tutto l’arco della stagione sia in casa che in trasferta. Per alcuni anni – commenta il presidente Tornesello  – non hanno sostenuto la squadra dagli spalti, ma il gruppo storico è sempre stato attivo organizzando raduni e stringendo gemellaggi.  Il loro ritorno è stato fondamentale per le nostre vittorie e sono certo che continueranno a sostenerci con grande passione anche l’anno prossimo».

 

 

 

Taurisano – Il Toro di mister Andrea Manco ha preso a incornate il Girone C del campionato di Prima Categoria, facendolo suo con determinazione. Dopo la vittoria ottenuta per 1-0 contro il Leverano, il Taurisano proverà a stappare lo champagne del salto di categoria domenica prossima in casa del Cutrofiano, fanalino di coda della competizione. Ai granata basterà un pareggio per conquistare la matematica e salire ufficialmente sul treno della Promozione.

La squadra presieduta da Alberto Tornesello (foto accanto) vanta il miglior attacco del torneo in virtù delle reti siglate da Gianni Pedone (15) e Luigi Zilli (11), oltre alla difesa meno perforata del Girone. La coppia del pacchetto arretrato composta da Salvatore Febbraro e Luigi Preite ha fornito ampie garanzie per tutto l’arco della stagione, insieme ad un centrocampo che ha potuto beneficiare dell’esperienza di capitan Ivan Galati (a sinistra).

“Siamo ad un passo dalla Promozione e resteremo concentrati sino alla fine per regalare una grande gioia alla società e ai nostri tifosi – spiega Galati -. L’ottimo lavoro svolto da Manco e il suo staff ha permesso al Taurisano di fare il vuoto in classifica con il supporto di una tifoseria calda e sempre presente”. “Ci sarà tempo e modo per programmare la prossima stagione per confrontarci in un campionato molto più difficile – commenta il presidente Tornesello -. Abbiamo composto un organico di taurisanesi e lo spirito d’appartenenza ha fatto al differenza”. A dieci punti dal Taurisano staziona il Racale di mister Botrugno. Inseguono il Seclì (40), il Soleto (40), il Poggiardo (34) e il Capo di Leuca (25).

Il giovane Alberto Tornesello alla guida della società granata.

TAURISANO. Cambio al vertice societario dell’Asd Taurisano 1939: il giovane imprenditore Alberto Tornesello (foto), trentanni, ha sostituito dagli inizi del mese Andrea Scarlino, il quale per due anni ha guidato il sodalizio granata, facendolo risalire dalla Terza alla Prima categoria. Non è stato uno scossone ma solo un avvicendamento naturale, un cambio della guardia voluto e condiviso in seno alla società, alla cui vice presidenza è stato confermato Stefano Ancora.

La dirigenza del Toro, sistemato l’assetto societario, è già all’opera per assemblare l’organico da consegnare al confermato tecnico Andrea Manco, che si è detto entusiasta di continuare l’esperienza alla guida della squadra della propria città. L’obiettivo è quello di ben figurare anche in Prima categoria e magari puntare al bersaglio più importante, perché tutto l’ambiente, tifosi compresi, ha voglia di continuare la risalita e ricollocare la squadra in un ambito calcistico più consono alla tradizione, impresa non semplice ma possibile. D’altra parte, la peculiarità della rinascita dell’Asd Taurisano sta nell’organizzazione e nella programmazione. Tornesello, come anche gli altri soci, malgrado la giovane età, hanno già alle spalle una buona esperienza a livello di gestione sportiva, per cui nulla viene lasciato al caso ma tutto passa da attente e precise valutazioni.

I pezzi più importanti, a livello di organico, ossia i vari Galati, Febbraro, De Pietro dovrebbero trovare conferma, così come è certo che la società è intenzionata a coinvolgere giocatori di categoria, con i quali poter tentare di centrare la terza promozione consecutiva. L’avvio della preparazione con ogni probabilità avverrà a partire dal 10 agosto sul terreno di gioco dello stadio comunale.

Voce al Direttore

by -
Una buona fetta dell'impegnativa torta chiamata turismi (balneare, religioso, culturale, giovanile, ambientale, crocieristico...) è stata riservata l'altra sera a Gallipoli, durante un'assemblea plenaria, al...