Home Tags Posts tagged with "alberghi"

alberghi

Ugento – Il ponte pasquale ha registrato anche sul litorale ugentino un andamento positivo in fatto di prenotazioni e di presenze effettive, sia pure negli ultimissini giorni della settimana che precede Pasqua, a causa del tempo incerto. Gite e passeggiate lungo i sentieri del parco naturale regionale di Ugento, nei bacini di Torre San Giovani, oltre che nelle marine hanno coinvolto centinaia di persone. Ripercussioni positive per le attività ricettive, anche se molti lidi e strutture alberghiere sono rimasti chiusi. L’interesse dei vacanzieri comunque cresce. Tendenza confermata da diverse strutture alberghiere quali l’Hotel Masseria “Don Cirillo”, che durante il periodo pasquale ha evidenziato un incremento di prenotazioni soprattutto da parte di stranieri e in particolare svizzeri e belgi: «Si tratta per lo più di coppie e famiglie con tenore di vita medio-alto – spiega una delle responsabili, Debora Gianfreda – inoltre, rispetto all’altra struttura di Gallipoli da noi gestita, abbiamo riscontrato che a Ugento c’è un andamento più costante delle prenotazioni che copre già buona parte del periodo estivo, con una punta del 70% di turisti stranieri».

Le previsioni da parte degli addetti del settore sembrano dunque prospettare una fiorente stagione turistica: «Per il periodo estivo, che va da giugno fino a settembre – spiega Quintino Caro, amministratore unico del “Vivosa Apulia Resort” (ex Iberotel) – quest’anno abbiamo registrato un incremento del 30% delle prenotazioni». Per quanto riguarda l’apertura dei villaggi turistici occorrerà aspettare la fine del mese, come confermano al “Victor Village” il quale sarà operativo dal 28 di aprile.

Nell’entroterra, invece si è affermata la riscoperta delle tradizioni e la rivalutazione del territorio, soprattutto nella frazione di Gemini, con l’inaugurazione e restauro dell’antica statua della “Madonna delle Anime Sante”, raro esempio di complesso statuario costituito da ben nove figure. «Siamo soddisfatti ed emozionati – dichiara Oronzo Ricchiuto, presidente della Pro loco Beach, a nome del direttivo – anche perché dopo quarant’anni la statua della Madonna ha potuto nuovamente percorrere le vie del paese».

by -
0 665

attilio-caroliGALLIPOLI. Giugno e luglio positivi; prima metà di agosto di sofferenza; setTembre da incorniciare: gli operatori turistici del settore alberghiero sono più o meno concordi su questo quadro che traccia una prima valutazione sull’andamento del turismo orientato verso le strutture ricettive classiche. Con qualche riflessione originale sull’aumento dell’offerta, ben superiore alla crescita della richiesta, e sulla tenuta delle tariffe dell’alta stagione a Gallipoli. «L’offerta è cresciuta di molto, almeno del 25% (una quarantina di camere solo in centro), la domanda del 10%. Le tariffe si sono dovute adeguare rispetto a quelle praticate nell’agosto dell’anno scorso. Se il calo dovesse continuare per altri cinque anni, le tariffe dell’alta stagione risulterebbero dimezzate»: nulla di terribile, s’intende, ma Vito Ria del “33 Baroni” prova capire la direzione verso cui si sta andando. Per attrezzarsi meglio alle novità, magari suoperando qualche limite ancora esistente: «Per esempio, i collegamenti tra centro città e spiagge, soprattutto sul versante nord, si percepisce una specie di barriera», nota Ria. Per l’imprenditore la distanza tra alberghi e b&b si va riducendo; pure la tecnologia (prenotazioni on line) li va avvicinando nei casi di overbooking che costringe qualche b&b già oggi a rivolgersi agli alberghi per accogliere i propri ospiti. Infine un’altra osservazione: «Oggi più di ieri i turisti vogliono luoghi con atmosfere tipiche, tradizionali; per questo le strutture nel centro storico sono andate meglio». Ma nella città vecchia non sono del tutto d’accordo: soprattutto quest’anno arrivarci, parcheggiare, ottenere i pass è stato più laborioso del solito. E poi, dal borgo ci sono appena 800 metri… “Al pescatore” il mese che viene manterrà con un solido segno + la stagione. «Più che il luogo che può essere bellissimo – dice il direttore Davide Mandorino – conta il lavoro e la programmazione. Noi come ogni anno abbiamo già definito la programmazione per il 2017”. Dall’albergo di rivera Colombo guardano, come obiettivo a Lecce: aperti e pieni da marzo ad ottobre.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

Voce al Direttore

by -
Una buona fetta dell'impegnativa torta chiamata turismi (balneare, religioso, culturale, giovanile, ambientale, crocieristico...) è stata riservata l'altra sera a Gallipoli, durante un'assemblea plenaria, al...