Home Tags Posts tagged with "aggressione arbitro"

aggressione arbitro

by -
0 710

10557191_669693889796531_1254536669577396950_nNon si è fatta attendere la sentenza del giudice sportivo in merito a quanto accaduto durante la partita di domenica scorsa tra Atletico Cavallino-Cutrofiano. Parallelamente all’inchiesta giudiziaria, che ha visto coinvolti un giocatore e un tifoso del Cavallino, denunciati per lesioni personali aggravate, e il presidente Rosario Fina per istigazione a delinquere, arrivano i primi provvedimenti sportivi a carico della squadra di Seconda categoria. La società porta a casa una sconfitta per 3 a 0 a tavolino e una multa di 2500 euro. La squadra sarà, inoltre, costretta a disputare tutte le partite casalinghe del campionato in campo neutro e a porte chiuse. Stessa pena inflitta al massaggiatore della squadra, Gerardo Monittola, e al giocatore Massimiliano Lo Deserto: per loro arriva la squalifica fino al 30 ottobre 2019, con proposta di radiazione definitiva per Lo Deserto

by -
0 672

61414Identificati almeno tre dei principali autori delle violenze ai danni di un giovane arbitro appartenente alla sezione locale dell’Associazione italiana arbitri (Aia) in occasione dell’incontro di Seconda categoria tra l’Atletico Cavallino ed il Cutrofiano domenica scorsa. I carabinieri della Stazione di Cavallino, dopo i primi accertamenti, hanno individuato come responsabili dell’aggressione il giocatore del Cavallino M.L. 22enne di Lecce, e il tifoso cavallinese I.F. già noto alle forze dell’ordine. Entrambi dovranno rispondere del reato di lesioni personali; il secondo anche di violenza privata in concorso insieme ad altre persone al momento non identificate. Il terzo responsabile appartiene invece alla dirigenza del Cavallino: R.F, il presidente che ha rilasciato clamorose dichiarazioni di condivisione delle violenze ai danni dell’arbitro. Per lui il reato ipotizzato è quello di istigazione a delinquere, in considerazione soprattutto della posizione rivestita in ambito sportivo.
Il giudice di gara, al 30° minuto della ripresa, col Cavallino in vantaggio per 2 a 1, aveva concesso un secondo rigore agli ospiti per un palese fallo, facendo scoppiare la rabbia dei tifosi locali. L’aggressione al giovane arbitro e soprattutto le dichiarazioni filmate del presidente (“io lo avrei ammazzato”) hanno suscitato grande scalpore anche sui media nazionali.

Voce al Direttore

by -
Una buona fetta dell'impegnativa torta chiamata turismi (balneare, religioso, culturale, giovanile, ambientale, crocieristico...) è stata riservata l'altra sera a Gallipoli, durante un'assemblea plenaria, al...