Home Tags Posts tagged with "Adamo Fracasso"

Adamo Fracasso

Casarano – Non si è fatta attendere la risposta dell’ormai ex assessore Adamo Fracassso (foto), a neppure 24 ore dal “benservito” ricevuto dal sindaco Gianni Stefàno. Di ieri sera è, infatti, la nota con la quale Stefàno gli revoca le deleghe per il venir meno del “rapporto di fiducia intercorso finora”. Una decisione, questa, “totalmente inaspettata” per Fracasso.

La replica di Fracasso «Il rapporto di fiducia che sarebbe venuto meno sorprende i cittadini di Casarano  quanto il sottoscritto, perché i fatti – scrive su facebook il vice coordinatore provinciale di “Puglia popolare” – dimostrano il contrario, con un sostegno incondizionato e leale alla sua persona in ogni competizione dal lontano 2009».  Da Fracasso (già vicesindaco e rieletto lo scorso anno con il “Centro democratico cristiano – Popolari per Casarano”) arriva qualche indicazione su cosa possa aver incrinato i rapporti con Stefàno. Dalla richiesta di chiarimenti circa un debito fuori bilancio (“che, a mio avviso, non aveva i requisiti per essere riconosciuto”), a non meglio precisate “vicende amministrative”, sulle quali l’ex assessore avrebbe invitato a riflettere i consiglieri comunali. L’incertezza di merito, dunque, rimane anche se voci di corridoio fanno riferimento anche a “contatti” tra Fracasso ed alcuni esponenti dell’opposizione che non sarebbero risultati particolarmente graditi da Stefàno che avrebbe, a quanto pare, preso una decisione rapida, all’indomani del Consiglio comunale del 31 luglio dopo aver, tra l’altro, già convocato una conferenza stampa per il bilancio del primo anno del suo secondo mandato.

L’attentato dello scorso anno «Ho solo il rammarico di non aver dimostrato il mio disappunto rassegnando le mie dimissioni il 15 settembre scorso dopo aver riscontrato il silenzio del Sindaco in relazione al grave atto doloso subito dalla mia famiglia», conclude Fracasso in riferimento all’incendio dell’auto di famiglia.

Giunta da completare Si resta, intanto, in attesa di conoscere come Stefàno provvederà a ripristinare la sua Giunta. Per ora il Primo cittadino ha trattenuto per se le deleghe che erano di Fracasso (tra le quali Verde pubblico, Attività produttive e Cultura) rinviando a data da destinarsi la conferenza stampa sull’attuazione del programma amministrativo fissata per il 6 agosto.

Casarano – Novità nella Giunta comunale di Casarano : il sindaco Gianni Stefàno ha, infatti, “revocato” la delega assessorile ad Adamo Fracasso. A venir meno è stato “il rapporto di fiducia intercorso finora”, come scritto in una nota diffusa da Palazzo di città in tarda serata. Si tratta di una “defezione” importante, che apre nuovi scenari (finora imprevisti) all’interno dell’esecutivo che guida la città dal 2017. In realtà è lo stesso Stefàno a ringraziare Fracasso “per il contributo apportato all’azione amministrativa dal 2012 sino ad oggi”, ricordando il ruolo di vice-sindaco svolto dall’ormai ex assessore. A Fracasso, eletto nelle file del “Centro democratico cristiano – Popolari per Casarano” (sue 304 preferenze), erano state conferite le deleghe a Verde pubblico e Qualità della vita, Attività produttive, Innovazione tecnologica, Politiche comunitarie e Cooperazione internazionale,  Agenda digitale, Decoro urbano, Cultura e Programmazione strategica. Tali deleghe vengono, al momento, assunte “ad interim” dallo stesso Sindaco, “sino alla nomina di un nuovo assessore che sarà individuato congiuntamente con i consiglieri, gli assessori e le forze politiche che compongono la maggioranza”.

La revoca 24 ore dopo il Consiglio comunale La revoca giunge il giorno dopo lo svolgimento del Consiglio comunale che, tra le altre cose, ha approvato il rendiconto di gestione 2017 e alcune variazioni al Bilancio 2018-2020. Non è dato, tuttavia, sapere se il “venir meno della fiducia” possa essere maturata nel corso dell’Assise. Di certo si tratta di uno “scricchiolio” di rilievo anche perchè, finora, le due Amministrazioni guidate da Stefàno si sono caratterizzate da una particolare solidità facendo registrare (nel dicembre 2013) soltanto la staffetta (programmata) tra Paolo Bandiello e Marcello Torsello.

CASARANO. Ha sconcertato la città ed il mondo politico l’ennesima auto “andata in fiamme” a Casarano. Questa volta a farne le spese (nella notte tra giovedì e venerdì scorsi) è stata la moglie dell’assessore comunale (ed ex vicesindaco) Adamo Fracasso la cui Renault Capture è stata avvolta dalle fiamme mentre era parcheggiata davanti casa, in contrada Spagnolo, nei pressi della strada provinciale per Maglie. Sul fatto indagano i carabinieri per cercare di risalire alla natura dell’episodio che, dai primi indizi, pare di natura dolosa anche perché l’autovettura era nuova (immatricolata nel 2015) ed in sosta da molte ore (quindi con il motore freddo). D’ausilio potranno essere le immagini di alcuni impianti di videosorveglianza. In attesa di capire se si sia trattato di dolo, sono stati i diretti interessati a riferire di altri episodi più che sospetti avvenuti nel giro di un anno, dall’avvelenamento dei cani al rogo di un fondo agricolo.

Immediati gli attestati di solidarietà da parte del mondo politico locale. Il circolo del Pd ha espresso “sincera solidarietà ad Adamo Fracasso ed alla sua famiglia per l’ennesimo episodio intimidatorio di cui è stato vittima. Tutti noi viviamo con sconcerto questi episodi che, lo diciamo da anni, si ripetono periodicamente nella nostra città”. La “vicinanza” dell’Amministrazione comunale tutta è stata espressa, invece, dallo stesso sindaco Gianni Stefàno, che parla di “circostanze ancora tutte da chiarire”. «Ci auguriamo che si tratti di un accadimento fortuito e che non abbia origine dolosa. Certamente il susseguirsi di accadimenti riferiti dallo stesso assessore, dall’avvelenamento dei cani all’incendio dell’uliveto, non ci fanno stare tranquilli. L’Amministrazione comunale condanna qualunque forma di violenza e fa appello alle autorità competenti affinché, qualora la natura sia dolosa, vengano individuati quanto prima i responsabili. Auspichiamo fortemente che quanto accaduto non sia opera di balordi che mirano a indebolire la serenità nell’operato delle istituzioni locali con attività intimidatorie».

“Ferma e decisa condanna per il vile gesto intimidatorio subito, che annulla le regole della civile convivenza” è stato espresso la Centro Cristiano Democratico, il movimento politico che ha portato lo stesso Fracasso alla recente rielezione in Consiglio comunale. «Colpendo l’assessore Fracasso, si mina in radice l’impegno di chiunque si mette al servizio della propria comunità, con coraggio ed abnegazione, sacrificando il proprio lavoro e la propria famiglia», si legge nella nota del Ccd con la quale si fa appello a “a tutte le Istituzioni, le forze dell’ordine, i cittadini, le associazioni, i partiti e i movimenti politici, il mondo della scuola, affinché mantengano alto il livello di attenzione e il rispetto della legalità, manifestando dissenso e condanna verso qualsiasi atto che violi le regole del vivere civile».

adamo-fracasso-e-matilde-macchitellaCASARANO. Al via la gara da 4,6 milioni di euro relativa al “Progetto e sviluppo di applicazioni innovative di Realtà virtuale e aumentata per soggetti affetti da disturbi dello spettro autistico (Asd)ˮ. Lo scorso 14 settembre il Comune ha preso parte alla consultazione di mercato relativa alla gara d’appalto pre-commerciale. Il Comune, in collaborazione con l’Università del Salento, aveva presentato un progetto, in risposta ad un avviso pubblico ministeriale, classificatosi nono su oltre 200 progetti presentati. La proposta progettuale presentata, i cui lavori sono stati coordinati dal vice sindaco Adamo Fracasso d’intesa con l’assessore ai servizi sociali Matilde Macchitella (i due nelle foto), è incentrata sulla necessità di sperimentare nuovi approcci metodologici e nuove tecnologie per migliorare la qualità di vita dei soggetti affetti da autismo, secondo i principi della cosiddetta “Realtà aumentata”.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Voce al Direttore

by -
Una buona fetta dell'impegnativa torta chiamata turismi (balneare, religioso, culturale, giovanile, ambientale, crocieristico...) è stata riservata l'altra sera a Gallipoli, durante un'assemblea plenaria, al...