Home Tags Posts tagged with "73 mostra del cinema di venezia"

73 mostra del cinema di venezia

venezia Barletti e il covincitoreDue ragazzini africani, sbarcati sulle rive del Salento, incontrano uno sbandato mascherato da Babbo Natale. Commosso dalla loro storia, l’uomo senza volto decide di aiutarli nella scoperta di questa nuova terra, dove sperano di ottenere una vita migliore. Questa la sinossi del cortometraggio “Babbo Natale” di Alessandro Valenti, regista e sceneggiatore leccese, che oggi pomeriggio ha vinto il premio MigrArti della 73° edizione del festival del cinema di Venezia, vittoria ex aquo con “Amira” di Luca Lepone, anche il suo corto girato in Puglia. Il corto vincitore, scritto a quattro mani con Matteo Chiarello e prodotto dalla Saietta Film di Edoardo Winspeare in partnership con la Fondazione Emmanuel “Francesco Tarantini” di Lecce e Casa Francesco, rientrava nella rosa di 16 progetti che, su 528, hanno vinto il bando omonimo promosso dal MiBACT, il ministero dei beni culturali. È il primo anno in cui la mostra di Venezia ospita questo premio, il cui obiettivo è quello di premiare le opere che meglio di altre promuovevano l’integrazione, il dialogo e il confronto con tutte le culture immigrate in Italia. A consegnare il premio il regista Ferzan Özpetek, regista di origini turche e naturalizzato italiano; «In un momento come questo in cui in Europa si costruiscono nuovi muri, il cinema deve contribuire a distruggere le barriere di ogni tipo» ha commentato Valenti subito dopo la premiazione. “Con il concorso “Migrarti” – ha detto l’assessore all’Industria turistica e culturale della Regione Puglia, Loredana Capone – il Ministero dei Beni Culturali ha dimostrato come la cultura può stare dentro il proprio tempo e i suoi drammi. Al concorso avevano partecipato la comunità Emmanuel di Lecce insieme alla Casa di Produzione Saietta Film con un’idea di cortometraggio di Alessandro Valenti, e Oz Film e RecPlay con l’idea di Luca Lepone, aiuto-regista RAI di Alberto Angela, e dalla sceneggiatrice Paola Randi. Oggi quei cortometraggi sono stati premiati ex aequo a Venezia. Un riconoscimento alle meravigliose storie raccontate ma anche alla tradizione di accoglienza e integrazione della Puglia”. Dopo il riconoscimento a Venezia si fa più concreta l’idea di realizzare un lungometraggio, girato tra la Puglia e l’Africa. Il corto verrà presentato il prossimo 15 settembre all’Otranto film fund. Allo stesso Premio ha concorso il cortometraggio “Il potere dell’oro rosso” di Davide Minnella di Galipoli, che ha raccolto numerosi consensi.

Voce al Direttore

by -
Una buona fetta dell'impegnativa torta chiamata turismi (balneare, religioso, culturale, giovanile, ambientale, crocieristico...) è stata riservata l'altra sera a Gallipoli, durante un'assemblea plenaria, al...