Gallipoli – Continuano i controlli delle forze dell’ordine a Gallipoli nell’ambito degli speciali servizi di prevenzione previsti per  la stagione estiva. Nel pomeriggio di ieri la Polizia ha identificato ed arrestato un senegalese di 25 anni, con precedenti di spaccio e rapina, nei cui confronti la Corte d’Appello di Napoli aveva disposto la sostituzione del divieto di dimora con gli arresti domiciliari: essendo il ragazzo senza fissa dimora, gli agenti lo hanno condotto nel carcere leccese di Borgo San Nicola. Nella stessa giornata un altro senegalese di 25 anni è stato denunciato per aver violato l’obbligo di presentarsi alla Polizia giudiziaria di Milano. Nei giorni scorsi, sempre a Gallipoli, la Polizia aveva bloccato un 21enne del Senegal il quale, dopo aver danneggiato alcune auto in sosta presso la Baia Verde, si era rifugiato all’interno di una villetta reagendo con violenza all’intervento degli agenti. Il ragazzo, su cui gravano diversi precedenti penali oltre ad un decreto di espulsione, è stato arrestato non solo per resistenza e violenza a pubblico ufficiale ma anche per furto essendo appropriato di alcuni costumi da bagno trovati nella stessa villetta.

Sempre nei giorni scorsi, ma ad Otranto, nell’ambito dei controlli sul flusso delle persone alloggiate nelle strutture ricettive, la Polizia ha identificato un cittadino egiziano che alla reception aveva fornito un permesso di soggiorno non corrispondente alla propria identità: sull’uomo vi era infatti un ordine di allontanamento dal territorio nazionale. Oltre a questi interventi, la Polizia segnala l’emissione, negli ultimi giorni, di altri tre ordini di allontanamento di stranieri risultati “irregolari” sul territorio oltreché con precedenti per spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti e per reati contro il patrimonio.

Pubblicità

Commenta la notizia!