Stazione di rifornimento di benzina e droga: due anni al gestore (pena sospesa)

Morciano di Leuca – Ad incastrarlo era stato Quentin, un cane addestrato del Nucleo cinofili di Bari, chiamato a dare una mano nell’area di un distributore di benzina gestito da M. R., 34enne di Morciano, dai carabinieri della compagnia di Tricase e della stazione di Alessano. E l’animale, di razza pastore tedesco, grazie al suo fiuto aveva scovato quasi sette grammi di cocaina in una bustina di cellophane, 182 grammi di mannite solitamente usata per il taglio della droga, un bilancino di precisione. Inoltre Quentin in quell’8 marzo scorso aveva individuato anche 422 grammi di marijuana celati nella siepe che delimita l’impianto di distribuzione di carburante.

Nel processo svoltosi in questi giorni, la sentenza con il sistema del patteggiamento (quindi non più discutibile in altra sede giudiziaria) che ha portato la condanna a due anni di reclusione. La pena è stata sospesa e scatterebbe nell’eventualità che l’uomo torni a delinquere. Il gestore dell’impianto, che dall’8 marzo è stato agli arresti domiciliari, ha beneficiato anche della non menzione della pena sul proprio certificato penale. Va detto che ulteriori indagini anche con perquisizioni domiciliari e della propria auto, non avevano portato ad altri rinvenimenti di sostanze stupefacenti.

Commenta la notizia!