StaiSinergico svela i segreti della potatura dell’olivo con un corso

by -
0 2643

RACALE. Generare e accrescere l’interesse verso il futuro del settore olivicolo, con lo stesso amore di una volta e  una consapevolezza nuova. È questo lo spirito che anima la tre giorni full immersion nei segreti e nelle moderne tecniche della potatura dell’olivo, organizzata da “Staisinergico – coworking a Sud”.

L’appuntamento con il “Corso di potatura dell’olivo e tecnica colturale” è per il 29, 30 e 31 gennaio presso la Cooperativa Acli di Racale (strada provinciale Racale-Ugento, km1), un incontro pensato per i tecnici e gli operatori del settore che intendono migliorare la propria professionalità in vista del cambiamento del panorama produttivo locale, ma anche per gli appassionati, di ogni età che vogliono dedicarsi in prima persona al proprio oliveto.

Tanti gli argomenti trattati durante la tre giorni di approfondimento: valorizzazione del patrimonio olivicolo come leva di marketing territoriale, agroecologia, tutela delle biodiversità in oliveto; previste anche delle esercitazioni pratiche e degustazioni.

Giovedì 29 gennaio, dopo i saluti di Simona Palese, presidente di StaiSinergico ed Enzo Manni, direttore della Cooperativa Acli Racale, il corso si apre con la lezione teorica dell’agronomo paesaggista Daniele Errico, sull’oliveto come componente fondamentale del “patrimonio territoriale” salentino. Ci si addentrerà poi nel caso “Xylella fastidiosa” con gli approfondimenti “Biologia e azione del Philaenus Spumarius, vettore di xylella fastidiosa nel Salento” a cura di Daniele Cornara, dottorando di ricerca in protezione delle colture Disspa Università di Bari – sezione di Entomologia, e una lezione sulle buone e antiche pratiche agricole a tutela della biodiversità e della salute dell’oliveto e dell’ambiente, a cura di Ivano Gioffreda, presidente dell’associazione Spazi Popolari, che parlerà delle sperimentazioni in atto e casi pratici di rigenerazione di piante colpite dal complesso del disseccamento rapido dell’ulivo.

Dopo la pausa pranzo, lezione teorica su innovazioni della tecnica colturale nell’oliveto (raccolta, gestione del terreno, concimazione ed irrigazione) con Giorgio Pannelli, già primo ricercatore presso Cra-oli Spoleto, presidente del Comitato scientifico del Campionato nazionale potatura dell’olivo. Le tecniche di potatura saranno al centro della seconda giornata del corso, con una esercitazione pratica in campo, a cui seguirà alle 17.30 la lezione teorica su “Difesa fitosanitaria dell’oliveto, con particolare riferimento al biologico e al basso impatto ambientale”.

La giornata finale si aprirà con una lezione ed esercitazione pratica di potatura, a cui seguirà il corso di degustazione dell’olio extravergine di oliva, per comprendere le caratteristiche organolettiche di qualità dell’olio evo, e come riconoscerle con l’assaggio, con assaggio guidato di diversi oli, assieme a Jolanda De Nola, degustatrice professionista di olio da olive e olivicoltrice biologica.

Per maggiori info ed iscrizioni: info@staisinergico.it – 3287728341

 

Commenta la notizia!