Specchia, ai domiciliari due spacciatori

by -
0 580

IMG_8668SPECCHIA. Sono stati colti sul fatto i due “pusher” arrestati durante la notte appena trascorsa nell’ambito di un’operazione di polizia volta al contrasto e alla repressione dei reati in materia di stupefacenti portata termine dai militari dai carabinieri della stazione di Specchia. In manette sono finiti G.M., classe 1988, residente a Ruffano e S.S., classe 1994, di Supersano, entrambi incensurati. I militari, nel corso di un normale servizio di perlustrazione, si sono messi sulle tracce di un’auto con a bordo due assuntori di cocaina residenti a Miggiano diretti verso Taurisano. I due, intercettati nel centro abitato di Ruffano da un secondo equipaggio in abiti civili, sono entrati nell’abitazione di G.M., per poi allontanarsi frettolosamente in auto poco dopo. A Miggiano, dove i due erano diretti, c’era ad aspettarli la pattuglia in uniforme che ha proceduto alla perquisizione personale e veicolare, con esito positivo: rinvenuto nelle tasche del passeggero un involucro in cellophane con all’interno una dose di un grammo di cocaina, mentre il ragazzo alla guida cercava di occultare un involucro dello stesso tipo contenente circa mezzo grammo di “bianca” facendola cadere per terra.

Appostati vicino casa del pusher di Ruffano, i militari hanno assistito all’incontro del giovane con S.S. di Supersano, giunto a bordo di una Fiat punto nera, per ricevere la droga. A questo punto i militari sono intervenuti fermando i giovani mentre salivano a bordo delle rispettive auto. Nel corso del controllo e della perquisizione personale a carico del ragazzo di Supersano i carabinieri hanno rinvenuto due contenitori in plastica (tipo ovetti Kinder) rispettivamente contenenti 14 e 7 dosi di cocaina, 17 grammi circa, identiche a quelle sequestrate ai due miggianesi. Presso la sua abitazione, è stato invece rinvenuto e sequestrato materiale per il taglio e il confezionamento dello stupefacente e una scatola vuota di un bilancino di precisione elettronico. Presso l’abitazione del pusher di Ruffano i militari hanno trovato, invece, una dose di circa un grammo di cocaina già confezionata, materiale per il taglio e il confezionamento della droga tra cui ovetti “Kinder” e 570 euro in banconote di vario taglio, ritenute provento dell’attività illecita.
Il giovane di Ruffano è stato arrestato per vendita e detenzione di stupefacenti, S.S. per detenzione ai fini di spaccio. Entrambi sono stati tradotti presso le proprie abitazioni in regime degli arresti domiciliari, come disposto dal sostituto Procuratore Paola Guglielmi.

Commenta la notizia!