Spaccio e furti: 4 arresti. Fermato anche un 28enne di Matino

GALLIPOLI. Trovato in casa con 6 cellulari e un ipad (rubati), 30 grammi di cocaina divisa in 26 dosi, piccole dosi di eroina brown sugar e hashish, 38 pasticche (per complessivi 16 grammi) di ecstasy oltre a un bilancino di precisione. Avevano visto giusto i Carabinieri che hanno fermato  in flagranza di reato per furto V.A.D.D., 28enne di Matino. Il giovane era in compagnia di  A.N., 19enne cittadina tedesca residente nell’Alto Adige, anche lei arrestata in flagranza per furti commessi sulle spiagge della zona “Baia verde”.

I due sono stati fermati con ancora indosso la refurtiva riconosciuta poi dalle vittime.  Sono solo due dei 4 arresti eseguiti nel cuore di agosto dalla Compagnia di Gallipoli in collaborazione con il personale dell’XI Battaglione Puglia e del Nucleo Cinofili di Modugno nell’ambito dell’operazione “Estate Sicura 2014”. In tutto sono 85 le persone fermate, di cui 13 deferite a vario titolo in stato di libertà e 68 segnalate come consumatori di sostanze stupefacenti alle rispettive Prefetture. Si tratta di giovani, tra i 19 e i 35, per lo più turisti giovanissimi in vacanza a Gallipoli e nei paesi limitrofi. Tra gli altri arresti ci sono: L.G., galatinese di 35 anni, sorpreso all’interno di un autosalone di Copertino e G.F., 24enne di Molfetta, trovato nelle vicinanze di una nota discoteca gallipolina con indosso 49 dosi di sostanza stupefacente tipo MD e la somma di € 150,00, posta sotto sequestro. Nel corso di un servizio all’interno di una nota discoteca di Gallipoli, infine, i militari sono intervenuti per un brutale pestaggio, scaturito da futili motivi.

Immediatamente fermati, gli autori sono stati denunciati per lesioni personali. Si tratta di due cittadini di Tivoli, di 22 e 21 anni. Ad avere la peggio è stato un coetaneo tarantino che ha riportato ferite giudicate guaribili, dal nosocomio di Gallipoli, in 7 giorni. Importanti, complessivamente, le quantità di stupefacente sequestrate: quasi 300 grammi di marijuana, 45 grammi di hashish e 11 grammi di cocaina per quanto concerne gli stupefacenti “tradizionali”. Sono stati rinvenuti e sequestrati anche dosi di anfetamine, ketamina (oltre 10 grammi complessivi per complessive 18 dosi), MDMA (3,7 grammi per complessive 30 dosi), Speed e Popper (due flaconcini da 20 ml l’uno).

I Carabinieri di Porto Cesareo hanno, infine, denunciato un turista piemontese quarantenne, B.G.,  per maltrattamenti in famiglia. La storia si è svolta a Torre Lapillo, frazione di Porto Cesareo, all’interno di un camping. L’uomo, ubriaco, dopo aver inveito contro la figlia 18enne, esce nudo dalla roulotte e si scaglia contro gli altri ospiti del camping attirati dalle urla. G.B. è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Lecce.

Commenta la notizia!