Sindaco e giunta di Taurisano si riducono del 10% lo stipendio

di -
0 800

Il vicesindaco Claudio Scordella

Taurisano. «In tempi di crisi anche noi dobbiamo fare la nostra parte». È con questa motivazione che il sindaco e la Giunta comunale di Taurisano hanno deciso di dare una sforbiciata alle proprie indennità di funzione.

Così, a partire dal prossimo «27», il 10% degli «stipendi» di Lucio Di Seclì e della sua squadra rimarrà nelle casse comunali. La decisione è arrivata con la delibera di Giunta nella quale sindaco e assessori hanno affermato di voler applicare “una coerente politica di contenimento dei costi della politica”. Il risparmio sarà di circa 8.000 euro l’anno e si aggiunge al precedente taglio del 30% che il primo cittadino e gli assessori avevano operato all’indomani del loro insediamento.

Il vicesindaco Claudio Scordella parla di “scelta densa di significato simbolico”. «In un periodo di crisi come quello che stiamo vivendo – dice – nel quale alle famiglie sono chiesti continuamente sacrifici, è giusto che gli amministratori diano, per primi, il buon esempio». Il denaro risparmiato sosterrà le attività del Comune nel campo dell’istruzione e dei servizi sociali.

PT

Commenta la notizia!