Sfide da cowboy, rodeo a Casarano

Filippo Donadeo al galopo

Filippo Donadeo al galoppo

CASARANO. Casarano capitale dell’equitazione. Per la prima volta nella storia del “reining”, infatti, sarà Casarano ad ospitare non una, ma tre tappe del campionato regionale “Apqh”, tra le quali quella inaugurale e quella conclusiva. Il “reining” è una disciplina equestre che trae origine dal modo in cui i cowboy utilizzavano i loro cavalli per radunare e guidare le mandrie nelle vaste praterie statunitensi. Si è cominciato il 3 e 4 maggio, con la gara d’esordio del campionato regionale, che, peraltro, dà diritto alla finale nazionale. Si proseguirà, sempre a Casarano, il 7 e l’8 giugno. Poi, il 21 il campionato si sposterà a Bari, per ritornare a Casarano il 31 agosto e il primo settembre con la gara conclusiva.

Le tappe casaranesi, che saranno valide per l’assegnazione del primo trofeo “DeNiroBootCo”, saranno ospitate nel nuovissimo impianto “Donadeo stables”, in contrada Ferraioli, nella zona industriale, dove, su un’area di 3 ettari e mezzo, è stato realizzato un campo di 100 metri per 40, valido per le competizioni internazionali e che non ha eguali in tutto il sud Italia, con 47 box per cavalli. L’idea di Filippo Donadeo, titolare di Donadeo Stables e dell’azienda DeNiroBootCo, leader mondiale di calzature per equitazione, è quella di dare l’opportunità a chiunque di avvicinarsi a una disciplina entusiasmante ed edificante.

Non a caso, nell’impianto avrà sede una scuola di equitazione e saranno organizzate sessioni di ippoterapia destinate a ragazzi con disabilità. «Vorrei – commenta Donadeo – rendere facile l’accesso a questa disciplina da parte dei bambini, dei giovani e delle famiglie, a prescindere dalla loro estrazione sociale. Io ho avuto la fortuna di praticare il reining e vorrei che molti altri possano farlo. Il mio sogno è di riuscire a creare un vero e proprio Festival in grado di garantire non solo lo sviluppo della disciplina ma anche la promozione territoriale».

Commenta la notizia!