Vignacastrisi (Ortelle) – Una serata dedicata a Carmelo Bene a 50 anni dal film “Nostra Signora dei Turchi” sabato 29 settembre. Cinquanta anni fa, era il 1968, veniva presentato alla  33^ Mostra del cinema di Venezia il film/non film di Carmelo Bene “Nostra Signora dei Turchi”. Non vinse il Leone d’oro a cui Bene e la sua compagna Lydia Mancinelli aspiravano, ma ottenne il Gran premio della giuria.  “Nostra Signora dei Turchi” era nato come romanzo due anni prima e fu portato anche a teatro prima e dopo l’uscita del film.  Fu il primo dei cinque film di Carmelo Bene, figlio della cultura dell’epoca, recensito in modo difforme dai critici. Esaltato o denigrato, “Nostra Signora dei Turchi” rimane comunque nella storia del cinema italiano.

Evento da ricordare  Sabato dunque una serata sarà dedicata a Carmelo Bene e all’uscita del film che fu girato interamente nel Salento tra Santa Cesarea Terme, Otranto, Gallipoli e la Grotta Zinzulusa di Castro. L’incontro, dal titolo “Versi Di-Vini”, organizzato con il sostegno di Spot&Go, si terrà alle  20.30  nella cornice della  “Dimora d’Arte – L’Aia di San Giorgio” di Vignacastrisi. Sarà l’attrice Marina Polla de Luca (foto), accompagnata dal musicista Roberto Gagliardi,  a proporre la lettura di alcuni brani e degli stralci tratti dal suo monologo “Voce del verbo Amare. Dedicato a…”. Si tratta di “un omaggio al primo grande amore Carmelo Bene. Una confessione, una richiesta di perdono per aver tanto amato una collana di parole in cui il soggetto scivola fuori da sé per restare fedele a se stesso come altro. Abbandono alla parola che diviene attore del suo stesso fremere. E dove c’è fremito, non c’è posto per il debito della vita, ma solo e ancora una volta per l’abbandono alla parola che culla il soggetto nell’ultima veglia stanca e rasserenata”.

Marina Polla de Luca, altoatesina, ha studiato con Aldo Trionfo, Luca Ronconi, Marisa Fabbri, Andrea Camilleri, Monica Vitti e ha lavorato a teatro, al cinema e in tv con, tra gli altri, Giorgio Strehler, Ronconi, Fabio Troiano, Anna Galliena e Stefano Dionisi. Nel 1984 ha debuttato in “Otello” con Carmelo Bene di cui è stata compagna di vita per cinque anni e sua prima attrice in alcune opere.

Pubblicità

Dimora d’Arte: l’Aia di San Giorgio è un luogo che nasce da un’idea di Raffaele di Staso con la direzione artistica di Serena Spedicato, per ospitare gli artisti che desiderano non solo incontrare il pubblico ma anche fermarsi, respirare la calma, entrare in contatto profondo con il proprio io creativo. Si trova a Vignacastrisi in via Vecchia Ortelle. Info 0836.920451 – 329 9852006

 

 

 

Pubblicità

Commenta la notizia!