Sempre caos sulla litoranea a Lido Conchiglie

by -
3 2436

lido conchiglie

SANNICOLA. Lido Conchiglie (foto) non è più il posto della tranquillità: lo nota chi passeggia a piedi per l’affollato lungomare, quest’anno più che mai al centro delle polemiche per la “retromarcia” sul senso unico. Sulla questione nessuna novità (il segnale appare, infatti, destinato a restare coperto per il resto della stagione) mentre proseguono i disagi degli automobilisti. Nel periodo ferragostano, con l’intensificarsi nella mole di auto in transito, gli ingorghi sono aumentati ed a lamentarsi sono stati anche gli autisti dei pullman di linea.

Anche in questo caso è ritornata d’attualità la questione della competenza territoriale del lungomare che appartiene, infatti, al comune di Gallipoli, ragion per cui, “i vigili di Sannicola non hanno competenza”, come affermato dallo stesso sindaco Cosimo Piccione che, in luogo del senso unico di marcia proposto da Gallipoli ha rilanciato l’idea del divieto di sosta e fermata sul lato costa della litoranea, “così come fatto a Porto Cesareo”. La stessa comandante della polizia municipale di Sannicola Maria Elena Marti ha confermato le difficoltà nel gestire la situazione pur con due turni di pattugliamento quotidiano.

La situazione provoca, comunque, sempre disagi ai turisti: «Sono qui in vacanza con la famiglia ed abbiamo scelto Lido Conchiglie perché ci è stato prospettato come un luogo tranquillo a sei chilometri da Gallipoli ma ma con i clacson a tutte le ore, la snervante ricerca del parcheggio, ingorghi e intasamenti, questo non è il luogo adatto a noi», afferma il monzese Luigi Brigante,  il quale segnala anche l’assenza di una farmacia e promette di non tornare più in questi lidi.

Commenta la notizia!