Se 30 vi sembran pochi…

bambini-scuola-maternaPRESICCE. I genitori dei bambini che frequentano la scuola d’infanzia sono in agitazione. La normativa che prevede il riordino scolastico ha finito col penalizzare la comunità presiccese che ha visto soppressa una sezione della scuola materna (scuola d’infanzia). L’attuale normativa, infatti, quella basata sul regolamento varato dall’ex-ministro Maristella Gelmini, consente di accorpare le classi fino ad arrivare a 31/32 alunni per classe (rispetto ai 25 previsti precedentemente).

Tra l’altro lo stesso tetto di 31/32 alunni prevede persino la presenza di un alunno con disabilità. «Un sovraffollamento simile delle classi provoca uno scadimento della qualità dell’intervento educativo» ha dichiarato una madre indignata. E conclude:«Invece di puntare sulla educazione delle nuove generazioni per migliorare la nostra società addirittura si penalizza la scuola con tagli e accorpamenti inaccettabili. Mi domando: ma come si fa a tenere insieme oltre 30 alunni in una classe? Ma i politici se la fanno questa domanda o no?»

Commenta la notizia!