Sbarre alzate mentre passa il treno: torna la paura a Parabita e il Sindaco richiama le Sud-Est

foto di Enrico Del Gottardo

Parabita – Passaggio a livello, punto e a capo. L’ennesimo disservizio si è verificato nei giorni scorsi all’imbocco della provinciale per Alezio (nella foto un caso precedente). Al passare del treno, le sbarre del passaggio a livello sono rimaste nuovamente aperte, creando panico e confusione tra gli automobilisti presenti. Uno di loro, un cittadino di Parabita, ha evitato il peggio impedendo con la sua auto l’avanzare di altri veicoli o persone durante il passaggio del convoglio. Quant’è bastato per portare il sindaco Alfredo Cacciapaglia a scrivere nuovamente alla direzione di Ferrovie Sud Est, all’assessore regionale alla mobilità Giovanni Giannini, al Prefetto di Lecce Claudio Palomba e alla Procura di Lecce per segnalare l’accaduto.

La lettera del Sindaco «Con ripetute note, a partire dal maggio 2016 – scrive il Primo cittadino – ho segnalato la problematica connessa al malfunzionamento delle sbarre dei passaggi a livello ubicati nel territorio comunale di Parabita durante il transito dei treni. In data 5 settembre 2016 presso la Prefettura di Lecce, alla presenza dell’assessore regionale, si è tenuto un incontro relativo alla problematica, esistente anche in altri Comuni salentini. Ma, nonostante le rassicurazioni in merito durante la predetta riunione, ad oggi, il sistema di fermata telecomandabile a distanza non è stato perfezionato e, quindi, ancora non funziona correttamente. Gli investimenti tecnologici che hanno reso quella di Parabita una fermata telecomandabile dal Dirigente centrale operativo con sede presso le stazioni di Nardò centrale si sono dimostrati una scelta inopportuna, in quanto tale sistema non funziona perché nessuno è in grado di accorgersi che i treni transitano e le sbarre non si abbassano».

Commenta la notizia!