Sarà una cazzata ma fa pure bene

di -
0 856

Piazza San Giovanni gremita di gente per l’ottava edizione della Sagra della Cazzata.

Casarano. Nella centralissima piazza San Giovanni, colma di turisti e visitatori, si è svolta domenica 12agosto l’ottava edizione della “Sagra della cazzata”.

Divenuta ormai un evento imperdibile dell’estate salentina, la sagra è stata organizzata dai volontari della parrocchia Matrice con il prezioso contributo delle associazioni “Amici del presepe ’96” e “Centro storico”. Un’opportunità in più per visitare il centro antico e la splendida chiesa dedicata a Maria Santissima Annunziata ritornata al suo antico splendore grazie agli interventi di recupero degli ultimi anni.

Il ritmo contagioso della “Compagnia musicante” e i sapori tradizionali hanno fatto da contorno alla solidarietà, come ricordato dal parroco (originario di Galatone) don Agostino Bove.

«È una gioia vedervi tutti nella piazza dedicata al nostro patrono, San Giovanni Elemosiniere. Proprio come il Santo di Cipro siamo chiamati ad avere attenzione verso i meno fortunati, ragion per cui il ricavato della serata sarà destinato alle opere della Caritas», ha affermato per l’occasione don Agostino.

Ma la vera protagonista dell’evento, apprezzata da tutti, è stata la “cazzata” casaranese. Di origini antiche e umili, la “cazzata” si ricavava (ed ancora oggi di ricava) dall’impasto rimasto durante la lavorazione del pane fatto in casa. Una volta schiacciata (“cazzata”, appunto), la gustosa pietanza viene condita in vari modi, a seconda dei gusti.

Quest’anno la tradizionale “Sagra della cazzata” è stata inserita tra gli eventi della rassegna “Piazze in festa” organizzata dall’Amministrazione comunale.

Lucio Protopapa

Commenta la notizia!