Sant’Andrea arriva a Presicce con le nenie di notte

Lu tammurreddhu

PRESICCE. Quest’anno Presicce per la festa di Sant’Andrea, da sempre protettore del paese, non s’è fatto mancare proprio niente. Musica, fuochi d’artificio, focareddha, tammurredhu, sagra del pesce e grande fiera saranno motivo di attrazione anche per tantissima gente di altri comuni salentini nei giorni 29 e 30 novembre. Nel settore religioso i festeggiamenti avranno inizio giovedì 21 novembre con la novena che prevede ogni giorno la recitazione del rosario alle ore 17 e la celebrazione della messa alle ore 17,30. Il giorno della vigilia (venerdì 29) dopo la messa delle 17,30 è prevista la processione con la statua del santo portata in giro per le strade del paese. Il giorno della festa poi (sabato 30) sono previste le celebrazioni solenni con la celebrazione di 3 messe, una alle ore 8,00 presso la chiesa della Madonna del Carmine, le altre due (alle 11 ed alle 17,30) nella chiesa madre dedicata appunto a Sant’Andrea.

Altrettanto ricco anche il programma civile. Durante la novena, dal 21 al 29 novembre, è previsto “Lu tammurredhu”. Una piccola formazione musicale allestita dall’associazione “Amici della Musica” si esibirà nelle ore notturne per le strade del paese. Gli abitanti delle zone dove la piccola banda porterà l’allegria della musica abitualmente ospitano i musicisti offrendo loro dolci accompagnati da caffè e latte caldo. La tradizione de “lu tammurreddhu” si perde nella notte dei tempi e si vorrebbe farla risalire a quando i pescatori di Presicce venivano svegliati di notte (per andare a pescare) col suono di un tamburello che attraversava le strade dove abitavano. La mattina della vigilia a portare la musica anche nelle strade di periferia sarà il concerto bandistico “Amici della Musica”, che accompagnerà la processione la sera, prima dell’accensione della “focareddha” (falò preparato con legna e fascine offerte volontariamente dai presiccesi) e dello spettacolo piromusicale.

Durante la sagra del pesce sarà il gruppo dei “Marea” ad allietare il pubblico con la sua musica. La mattina del 30 è prevista la tradizionale fiera mercato. Alle ore 16 è programmata l’esibizione del Gran concerto “Città di Racale”, mentre alle ore 20 sarà il gruppo “Ionica Aranea” ad esibirsi ed alle 21 avrà inizio il concerto dei “Papà Chango”, affermato gruppo musicale equadoregno nato a Quito (capitale dell’Equador) nel 2004.

Commenta la notizia!