Santa Maria al Bagno ospita il raduno nazionale di triathlon, con atleti da tutta Italia

Santa Maria al Bagno (Nardò) – Promozione dello sport, benessere e territorio si combinano per un fine settimana dedicato al triathlon (nuoto, ciclismo, corsa). I prossimi 5 e 6 ottobre Santa Maria al Bagno sarà il teatro della prima edizione nel Sud Italia del Triathlon Camp Age Group, un raduno aperto ai tesserati Fitri (Federazione Italiana Triathlon) di tutte le regioni che prevede momenti di allenamento teorici alternati con esercitazioni tecniche e didattiche coordinate dall’allenatore Andrea Gabba.

Il camp è abbinato al secondo appuntamento con il Trofeo Triathlon Silver “Terra d’Arneo”, che si terrà nella baia di Torre Sant’Isidoro con due gare distinte: “sprint” e “youth” (per i più giovani c’è il “supersprint”).

Lavorare alla crescita degli sport meno “noti” – La seconda edizione del triathlon neretino è caratterizzata da importanti momenti promozionali dedicati allo sport, nello specifico l’intento di Fitri e Fisw (Federazione Sci Nautico e Wakeboard) è quello di avvicinare sempre più discipline differenti per collaborare alla crescita di sport meno noti. Inoltre, la delegazione pugliese di quest’ultima federazione farà assistenza in acqua durante l’evento, con l’utilizzo delle tavole di stand up paddle (una variante del surf in cui si sta in piedi su una tavola) che sarà possibile testare assieme agli istruttori federali.

Sarà un evento con numeri importanti – sottolinea il collaboratore del Comitato regionale Fitri Puglia, il neretino Gianni Casaluce. – Arriveranno atleti provenienti, oltre che dalla Puglia, anche da Sicilia, Calabria e Campania. E questo è per noi motivo di orgoglio. La finalità del triathlon è quella di promuovere il territorio in un periodo di bassa stagione, inoltre diversi panifici, pastifici e cantine sociali del posto offriranno i loro prodotti inclusi nel pacco gara. L’attività promozionale non si limita ai giorni della manifestazione, in quanto gli atleti si stanno allenando nei nostri territori, Nardò con le sue marine e Galatone. Infine, è importante sottolineare come il lungomare interessato sarà interamente chiuso al traffico, al fine di permettere lo svolgimento della gara in totale sicurezza”.

L’evento è organizzato in collaborazione con Scisar (Scuola cinofila italiana soccorso acquatico e ricerca) di Arnesano, Motoclub Free Bikers di Tricase e Ckcs Kayak Salento di Santa Caterina, sotto il patrocinio della Provincia di Lecce, del Comune di Nardò e dell’Area marina protetta di Porto Cesareo.

Commenta la notizia!