Santa Caterina, nel villaggio del presepe pure un ruscello

presepe santa caterinaNardò. Più che suggestivo, più che realistico, più che un semplice presepe vivente. Quello di Santa Caterina, dopo il successo dello scorso anno, si ripropone come un imperdibile appuntamento natalizio. E per stupire i presenti, il presepe vivente avrà un aspetto ancora più “vivo”.
Grazie all’instancabile impegno di parrocchiani, associazioni e scuole, sotto la guida  sapiente e tenace di don Piero Inguscio, da quest’anno si potrà assistere ad un ruscello d’acqua che avvolgerà per lunghi tratti il percorso.
Saranno in tutto ventidue le strutture in cui oltre un centinaio di figuranti metteranno in scena la caratteristica atmosfera dell’antica Betlemme.

Nulla è lasciato al caso per un presepe curato nel minimo dettaglio. Si potranno ammirare, quindi, i ricami a mano dal vivo, così come le reti cucite in tempo reale dai pescatori. Si passerà poi alla tessitura del telaio e al maestro intento nella realizzazione dei manici delle asce. Le lavandaie saranno impegnate nel lavaggio del bucato come si soleva fare all’epoca; gli artigiani invece lavoreranno la cartapesta e l’argilla con il tornio. Si preannuncia spettacolare il palazzo di Erode e il campo dei soldati. Perfino la grotta in cui verrà rappresentata la Natività di Betlemme sarà vera fino in fondo, con la personificazione di tutti i personaggi.
L’intera gamma dei costumi, originalissimi e perfettamente inseriti nel contesto del presepe, sono stati realizzati dalle parrocchiane.

Nello spazio di proprietà della parrocchia adiacente alla chiesa di Santa Caterina, il presepe vivente aprirà le danze a partire dalle 17.30 del prossimo 26 dicembre, quando il gruppo speleologico dei sub della marina neretina metterà in mostra lo spettacolo della stella cometa che si leverà dal mare.
Poi, altre tre giornate di immersione nel clima natalizio: il presepe vivente sarà aperto al pubblico dalle 16.30 alle 20.30 dei giorni 28 dicembre, 4 gennaio 2015 e 6 gennaio 2015, con l’epilogo segnato dall’arrivo dei Re Magi. Non ci saranno neanche quest’anno problemi di circolazione o di parcheggi, trattandosi di un boschetto e di un’area che non interferisce con la circolazione.

Commenta la notizia!