Santa Caterina (Nardò) – Via libera ad un altro stabilimento balneare che sorgerà nella marina neretina di Santa Caterina. La società concorrente alla gara indetta dal Comune, che si era classificata seconda, non ce l’ha fatta a ribaltare la graduatoria apposita stilata da una commissione giudicatrice, che oltre ai requisiti richiesti dal Comune, ha valutato anche il numero e la qualità dei servizi offerti dagli aspiranti alla concessione di un tratto di litorale.

Il Tribunale amministrativo regionale di Lecce ha respinto ieri il ricorso presentato dalla Isc srl – Santa Caterina Resort, accogliendo e quindi aprendo la strada alle procedure finali alla società per azioni New Eden, difesa nella vertenza giudiziaria dall’avvocato Paolo Gaballo. A penalizzare la seconda classificata è stata l’assenza di uno studio geologico-geotecnico o comunque di una relazione su questo aspetto, l’indicazione di un parcheggio che però non era nella sua disponibilità e, infine, la qualità dei servizi giudicata inferiore a quella della società vincitrice. La discussione di merito del ricorso c’è stata mercoledì e ieri è arrivata la sentenza.

Prende anche così corpo il piano comunale delle coste – uno dei pochissimi approvato in provincia – che prevede una notevole disponibilità di siti da adibire a lidi ed a spiagge libere attrezzate.

Pubblicità

 

Pubblicità

Commenta la notizia!