Sannicola, Angelo Donno presenta “L’ultimo re” e rilegge il Risorgimento italiano

Angelo Donno

Sannicola – Una storia d’amore e di patria è quella al centro dell’appuntamento di domenica 2 settembre presso la scalinata della chiesa della Madonna delle Grazie: qui, alle ore 21, il sociologo e scrittore Angelo Donno (di Taviano) presenterà il suo romanzo storico “L’ultimo re”. Interviene alla serata Patrizio Romano, consigliere con delega a Spettacolo ed Eventi. Dialoga con l’autore il prof Marzio Molle. Al termine della presentazione sarà poi proiettato il cortometraggio tratto dal libro e realizzato dalla Springo Film di Alezio, con la partecipazione degli attori di “Témenos – Recinti teatrali” (compagnia di Gagliano del Capo).

L’evento rientra nella rassegna di appuntamenti estivi organizzata dal Comune.

Il libro – Pubblicato dalla casa editrice Besa (di Nardò), “L’ultimo re” racconta una storia ambientata nel 1859, in un periodo segnato dai profondi mutamenti che porteranno all’unità d’Italia. Il giovane artigiano Duilio lascia Taviano e parte per Napoli in cerca di un lavoro dignitoso, ma morirà di lì a poco in un incidente, lasciando da sola la moglie Elda. Quest’ultima troverà impiego al servizio di una nobildonna del posto, finché – presentatasi l’occasione – andrà a Napoli, dov’è sepolto il marito. Lì, per Elda comincerà una nuova vita, con l’entrata nella corte di re Francesco II e il nascere di un amore con Alfonso, infiltrato nella spedizione dei Mille. Attraverso la vicenda romanzata, il libro pone l’attenzione sulle vicende del Risorgimento italiano e sul ruolo del Sud Italia in quel periodo, offrendo una lettura “non convenzionale” dei fatti storici. “Penso che questo romanzo – afferma Angelo Donno – possa servire a far riacquistare al lettore la consapevolezza che siamo una grande terra, un grande popolo”.

Commenta la notizia!