Non fu voto di scambio: Quintana e gli altri assolti

by -
0 1825

sandro quintana - udc- gallipoliGALLIPOLI – “Votiamolo che poi ci farà fare la strada…” ma i lavori erano già iniziati ed erano tutti a carico dei residenti in quella via di contrada “Calamate”. Per questo motivo, su proposta dello stesso pubblico ministero di udienza Antonio Negro, il consigliere provinciale Sandro Quintana (Udc, ora indipendente) è stato assolto dall’accusa di voto di scambio dal Tribunale di Lecce.

Sono stati i suoi avvocati a provare che la realizzazione di quella via periferica erano cominciati già nel maggio del 2009 mentre i fatti finiti sotto l’occhio della Magistratura erano successivi, cioè del giugno 2009. Sarebbe stato Fabio Negro, 38 anni di Gallipoli, a “invogliare” gli interessati a vedere asfaltata la strada a votare Quintana, ma nessuno dei residenti ha ammesso questa circostanza e tutti hanno dichiarato di aver pagato personalmente quei lavori.

Oltre a Negro, sono stati assolti anche Laura Monte di Matino, 44 anni, e i gallipolini Isabella Storelli, 72 anni, Anna Cacciatore, 70 anni, Antonio Caiaffa, 52 anni e Giovanni De Marini, 64 anni. Quest’ultimo era indiziato di aver dato alla signora Monte duemila euro, ma per “regalo” personale e non per le elezioni in corso.

Commenta la notizia!