«Tante soddisfazioni, il saluto della terza mi ha commosso»

di -
0 784

La scuola media di Taurisano

Taurisano. Quarant’anni di onorato servizio come insegnante. Preside da ventidue. Per venti lunghi anni ha diretto la scuola media di Taurisano. Quello appena trascorso è stato l’ultimo anno da preside per Salvatore Erminio, 64 anni. Una vita dedicata all’istruzione.

Preside, la prima estate da pensionato. Che effetto le fa   non tornare più tra i banchi della scuola media?

«Non posso nascondere di avere già un po’ di nostalgia. Modificare le abitudini di vita, dopo quarant’anni, sarà difficile».

Com’è cambiata la scuola in questi anni?

In ventidue anni sono stato testimone di tanti cambiamenti e di tante riforme riguardanti la pubblica istruzione, da ultimo quella del Ministro Letizia Moratti. In questi ultimi anni, purtroppo, abbiamo avuto grossi problemi. La scuola pubblica ha perso di qualità, diventando la “Cenerentola” dell’istruzione. L’aspetto senz’altro più difficile da gestire è stato quello relativo alla carenza di fondi. Anche trovare le risorse per le spese indispensabili è diventata impresa ardua. Non solo esiguità di risorse economiche, ma anche di risorse umane».

Qual è il ricordo più bello che conserverà della sua lunga esperienza professionale come preside a Taurisano?

«Ricorderò con il sorriso il saluto annuale degli alunni di terza media insieme alle tante soddisfazioni accumulate in questi anni, soprattutto in termini di formazione d’eccellenza. I dirigenti di molti licei e istituti superiori di Casarano hanno spesso elogiato il grado di preparazione dei nostri studenti. Ciò significa che siamo stati in grado di vincere la sfida dell’istruzione accettando di stare al passo coi tempi».

GR

Commenta la notizia!